Motorhome: vale la pena il noleggio prima dell’acquisto?

Motorhome, camper: per gli appassionati è una filosofia di vita
(Photo by Hanson Lu on Unsplash)

Motorhome, camper, autocaravan, che dir si voglia[1]: per gli appassionati è una filosofia di vita che vede nel viaggio la sua espressione.

[1] Le diverse diciture sono comunque una classificazione di questi veicoli.

Viaggiare in camper è sinonimo di libertà, è un mezzo di trasporto per appassionati, non ci sono mezze misure.

Sapere che si può andare ovunque ci siano strade, e fermarsi a sostare dove e quando si preferisce, sempre rispettando le leggi locali ed il Codice della strada, rende il viaggio ancora più affascinante, unico, sereno: sapere dove si va, forse, ma senza programmare con precise scadenze, bensì un po' all'avventura.

È anche un viaggio in sé stessi; per far sì che l'esperienza sia esaltante, assicurati sempre di avere il mezzo efficiente e sicuro, controllato a dovere, prima di ogni partenza.

Filosofia del concetto di Motorhome

Gli Stati Uniti d'America, sono indubbiamente la Patria del camper, la cultura dell'utilizzo di questo mezzo di trasporto, è ben oltre il concetto di vacanza.

Sovente è utilizzato da famiglie come abitazione vera e propria, quando si rende necessario spostarsi spesso per lavoro, infatti sempre negli States, le cosiddette case mobili, sono anch'esse una realtà per chi non può permettersi, per tutta una serie di motivi diversi, di avere un'abitazione fissa, in luogo preciso.

Ovviamente, non è sempre e solo così, ci sono persone che amano vivere e crescere i propri figli in luoghi ben precisi, la differenza multiculturale degli U.S.A., del resto è certamente uno dei punti di forza di questo Paese, seppur con grandi contraddizioni.

Quindi il camper è tenuto in altissima considerazione, veicoli degli anni 50 e 60, già rappresentavano interessanti soluzioni per quanto riguardava il concetto di case viaggianti sostanzialmente, completi di ogni comfort per rendere il più vivibile possibile il nucleo abitativo, rappresentato dal MotorHome, per chi ha nello stesso la sua, talvolta unica, dimora.

L'influenza del camper, è progredita anche in Europa, sebbene culturalmente molto diversa dagli U.S.A. ed è più difficile trovare persone che vanno oltre il concetto di vacanza, o caso straordinario, di utilizzo dell'autocaravan.

A parte famiglie nomadi, che per tradizione girano costantemente.

Non manca nulla per vivere bene il viaggio

I veicoli più spaziosi e completi, sono addirittura dotati di meccanismo scorrevole, slide-out, capace di ampliare il mezzo, con tanto di veranda, e tutto, ma proprio tutto ciò che serve.

Molto spesso sono dotati di più comfort, rispetto ad alcune abitazioni in muratura.

Del resto, quella che può essere una lacuna motivata dalla mancanza di fissa dimora, dev'essere in qualche modo ricompensata, per far avere agli abitanti tutto il comfort possibile, per vivere al meglio.

Il concetto esplicito abbinato a questo mezzo di trasporto, vede da anni molti appassionati anche in Europa, persone appassionate che ormai associano la parola vacanza al viaggio in camper.

Al punto di creare, come tutte le persone appassionate di qualcosa, dei club con soci, che si riuniscono per divertirsi, stare bene insieme, viaggiare, confrontarsi sulle comodità e novità sempre aggiornate, di tutti i comfort messi a disposizione dai veicoli più evoluti e recenti.

Viaggiare in camper è diventata per tanti quasi una filosofia di vita, non tornerebbero più a fare vacanze diverse da quelle organizzate da loro stessi, e vissute con il loro gioiello.

Noleggiare il MotorHome prima di valutare l'acquisto

Magari vorresti, ma non hai ancora la completa convinzione, di affrontare la spesa dell'acquisto di un camper, e se poi non ti piace?

Da profano, penso che prima sia meglio provare, noleggiare un buon veicolo, in qualche occasione, affrontare qualche viaggio e viverci per un po' di tempo, e capire se ci si sente portati oppure no.

• Non solo: in questo modo puoi anche valutare, in base alla disponibilità economica, il veicolo che può fare al caso tuo.

Del resto, è una bella spesa quella da affrontare se decidi per l'acquisto, e non vanno dimenticate le spese di gestione, quindi, inevitabilmente occorre essere convinti, come sempre, quando si procedere ad acquistare un mezzo di trasporto, ed effettuare un investimento.

Il noleggio del camper può essere la soluzione giusta, perché aiuta a toccare con mano quella che poi è la vita da nomade, per così dire.

Si tratta di viaggi fatti in totale autonomia, grazie a tutti i comfort che sono a disposizione, non si ha davvero bisogno di null'altro, perché c'è tutto quel che serve, o comunque ci dev'essere; in caso contrario, non avrebbe senso logico viaggiare in questo modo.

Noleggiando poi, puoi renderti conto maggiormente, ecco perché poche righe fa ho scritto “toccare con mano”, di quella che è la manutenzione di un mezzo di trasporto sempre in movimento.

Perché anche quando, eventualmente, dopo l'acquisto non lo si utilizza per periodi più o meno prolungati, la manutenzione è comunque necessaria, non lo puoi dimenticare nella rimessa, e rispolverarlo quando serve viaggiare.

Questo comporterebbe usura degli pneumatici, ovalizzazione dei cerchi, deterioramento del motore, dell'impianto meccanico ed elettrico, etc.

Imponente autocaravan
(Foto di LinkedIn Sales Navigator da Pexels)

Manutenzione

Data la buona stazza del mezzo, va movimentato molto spesso, anche tragitti brevi, pur sempre sufficienti a mantenere sempre in moto un mezzo di trasporto tanto pesante, che necessariamente deve sempre essere efficiente.

Un altro aspetto importante relativo alla manutenzione, è quello dato dal normale viaggio che decidi di fare.

Difficilmente saranno viaggi brevi, altrimenti perché avere bisogno del camper, quindi nello stesso viaggio potrebbero essere necessari cambi di olio, rabbocco liquido radiatore, etc.

Vero è che officine meccaniche che riparano mezzi di trasporto ce ne sono un po' ovunque, ma di certo non fa parte della filosofia del camperista, correre dal meccanico per ogni piccola necessità.

Ovviamente in caso di guasti è bene non mettere mai mano se non si è capaci, e con l'adeguata esperienza, ma le cose di ordinaria manutenzione, sono necessariamente a carico del proprietario, e delle persone che ci viaggiano insieme.

Manutenzione periodica nonché ordinaria

Il mantenimento della pulizia degli interni: il camper è praticamente un luogo abitabile dove si passano molte ore della giornata quando si è in viaggio, quindi la pulizia è un requisito fondamentale.

Mantenere controllata l'efficienza dei sanitari, e provvedere allo smaltimento delle acque sporche, definite grigie se da scarico, e nere quelle dei rifiuti organici.

A questo proposito, puoi dare un'occhiata a questa pagina, dove trovi anche una nomenclatura delle suddette classificazioni.

Poi controllare il condizionatore, e la circolazione dell'aria, ci sono diversi controlli da fare compresi negli interventi di manutenzione periodica, e ordinaria, che servono a mantenere sempre igienico ed efficiente il nucleo abitativo, perché questo è.

L'aerazione quotidiana di fondamentale importanza per ogni abitazione, assume ancora maggiore rilievo per un mezzo di trasporto come questo, destinato a ospitare più persone, che sono comunque presenti in un ambiente ristretto, e a stretto contatto, anche se il mezzo può avere notevoli dimensioni.

Non ultimo, noleggiare il camper permette di acquisire una certa familiarità con la guida, che dev'essere sempre attenta alla sicurezza, e all'incolumità di tutti, passeggeri e guidatore.

Per mezzi particolarmente grandi, necessariamente serve acquisire maggiore abilità, e attenzione; ecco perché, forse, noleggiare un mezzo prima di valutare l'acquisto, può essere una buona idea.

Scegliere il mezzo più adatto alle proprie esigenze

Le definizioni di questo mezzo di trasporto sono:

Camper puro:

dove il mezzo è un furgone vero e proprio, allestito poi internamente come nucleo abitativo.

Mansardato:

dove tutto lo spazio abitativo è composto da un nucleo esterno, ed è presente il vano mansarda che ospita ulteriori posti letto.

Semi-integrale (profilato):

il nucleo abitativo, dove al posto della mansarda esiste un cupolino che va a raccordare, profilare il mezzo.

Motorhome:

dove il nucleo abitabile è un corpo unico con la motrice, e i mezzi più imponenti appartengono a questa categoria.

Ogni mezzo ha i suoi pro e contro, anche per quanto riguarda i consumi, tuttavia occorre fare un'equazione tra spese totali di mantenimento, e vivibilità offerta.

Indipendentemente dal fatto che si decida di acquistare, il che significa avere già almeno una discreta esperienza nella gestione del camper, o di noleggiare, sicuramente ti puoi fare un'idea del veicolo che preferisci, e delle sue dimensioni.

Non dimenticare che da noi le strade non sono così spaziose come quelle U.S.A.; comunque, rispetto al passato più recente, diverse superstrade hanno larghezze e spazi migliori di un tempo (o almeno dovrebbero…)

Camping caravan
(Image by Siggy Nowak from Pixabay)

MotorHome: l'ambizione di tante persone

Il MotorHome, è forse la massima ambizione di tante persone, vuoi anche per il fatto che i mezzi di questa tipologia, permettono di raggiungere le dimensioni più grandi, a tutto vantaggio della vivibilità.

Particolarmente interessante è senza ombra di dubbio l'opzione slide-out, che permette di ampliare ulteriormente lo spazio, tanto da creare delle suite di lusso a tutti gli effetti, non solo per lo spazio, bensì anche per la qualità degli arredi.

Con tanto di generatore di corrente e stabilizzatori per il mezzo quando fermo, solo per citare qualche straordinaria comodità, qualcosa che è davvero in grado di far sentire a casa ovunque, i viaggiatori.

I mezzi più moderni, ormai hanno a disposizione tutta una serie di comfort capaci di regalare davvero un'eccellente vivibilità degli spazi, sia la zona giorno, quella notte, e dei sanitari.

L'impegno da parte dei viaggiatori, è quello relativo alla gestione del mezzo, cosa che, se si è appassionati, è una soddisfazione, un piacere.

Questo bellissimo mezzo di trasporto, deve risultare sempre efficiente, come qualsiasi altro mezzo del resto, nel MotorHome tuttavia sono molteplici gli aspetti da gestire, come logico che sia, in quanto non serve solo per trasportare, bensì anche per vivere.

Ecco perché probabilmente il noleggio, e la presa di confidenza graduale, sono la soluzione migliore per chi desidera avvicinarsi a questa filosofia di viaggio.

Acquistare l'usato? Solo se garantito.