Tatuaje Regios Reserva Broadleaf: buon sigaro

Tatuaje Regios Reserva Broadleaf: un ottimo sigaro che conferma l'alta qualità della selezione Reserva come il Robusto J21
Tatuaje Robusto Grande

Tatuaje Regios Reserva Broadleaf: un ottimo sigaro che mi conferma l'alta qualità della collezione Reserva come il Robusto J21.


Incipit

Sono alle prime esperienze con questo marchio, devo però dire che il Robusto J21 mi era piaciuto molto, ne ho fumati diversi esemplari, a distanza di tempo, e sempre con grande soddisfazione.

Proprio ieri, mi sono tornati in mente, reminiscenze del gusto, dopo un periodo tra fumate diverse, e ho voluto provare il Tatuaje Regios Reserva Broadleaf, un bel sigaro anche per quanto riguarda le dimensioni, 5,5 x 50", per oltre 2 ore di fumata, almeno per quanto mi riguarda.

Ho già avuto modo di scrivere che, nel fumare lento sono particolarmente lento; per me non avrebbe senso il contrario.
Un buon momento di relax, dopo un buon pasto, una buona fumata, da gustare, e prendermi il tempo che mi ci vuole per rinfrancarmi lo spirito.

Tatuaje Regios Reserva Broadleaf: il sigaro

Il tabacco:

Fascia: Connecticut

Sottofascia: Nicaragua

Ripieno: Nicaragua

Il sigaro si presenta molto bene, la capa maduro ha sempre la tonalità accattivante, al tatto è lievemente ruvido, nulla a che vedere con i sigari Toscani che ultimamente mi hanno accompagnato, disgressione a parte, al tatto è piacevole avvertire le venature.

La manifattura è davvero ben fatta, il riempimento omogeneo, ma non particolarmente serrato, si avverte una leggera elasticità nel premere con le dita; ma risulta in linea con il sigaro.

Devo dire che a crudo, il Reserva Robusto J21 è un tripudio di terra e cacao, il Regios non arriva a tanto, ma poco ci manca.

Piacevole da sentire all'olfatto, e anche con qualche tiro a crudo, una volta tagliata la fettina di tabacco sulla testa del sigaro, conferma al palato le sensazioni olfattive: legno secco, spezie, muffe, note di cacao e caffè.

Il sigaro acceso da poco
Il sigaro in fumata acceso da poco

La fumata

Negli ultimi tempi, Toscani a parte, uso sempre l'accendino con fiamma dolce per accendere i sigari caraibici; me li gusto di più, sin da subito.

Accendere questo sigaro è davvero piacevole, facile, il tabacco mi dona una certa espressione di morbidezza, di sofficità mentre lo accendo; per questo sopra ho scritto che, la leggera elasticità che si sente quando premuto tra le dita, è in linea con il sigaro.

Delle buone boccate, piacevoli, si accende bene, e l'inizio della fumata è di forza media, non eccessivamente strutturato, ma piuttosto corposo.

Il caffè, il cacao, il pepe, la cannella: questo è quello che percepisco, e al retronasale le note pepate sono meno pungenti che al palato; nel proseguo, aumenta lievemente la sapidità, e la combustione è ineccepibile.

Diverse volte ho interrotto la fumata, lasciando il sigaro per qualche minuto abbondante appoggiato sul posacenere: non ho mai dovuto riaccenderlo.

Quasi a metà avverto una certa acidità, agrodolce, come quella della scorza del limone, la produzione di fumo è regolare, consistente al palato.

Nell'ultimo terzo, quanto avverto maggiormente è il legno secco, cuoio, e cala la sapidità.

Valutazione

10,50 € a sigaro, 262,50 € per la confezione da 25.
Una buona fumata, forse qualcosa in più, particolarmente gradevole, ben gestibile.
Ne ho altri da parte, quindi a distanza di qualche tempo fumerò anche quelli, ma solitamente amo fidarmi dell'istinto, e finora, nella mia breve esperienza, quando un sigaro mi è piaciuto tantissimo, quando lo giudico a 5 stelle, è accaduto subito, sin dalla prima fumata.

In questo caso il sigaro è comunque ottimo, e fumerò con piacere anche gli altri, ma con 1,30 € in più a pezzo, mi compro un Reserva J21 che trovo davvero grandioso.

Nulla da rimpiangere comunque, il Tatuaje Regios Reserva Broadleaf sa farsi apprezzare.

I sigari sul sito Tatuaje Cigars, e se vuoi saperne qualcosa in più sui Reserva, anche Wikipedia ha dedicato una pagina.

Il mio voto: 4,68 su 5