Menu

af1.it

Uno che scrive

Esci a correre anche quando piove o fa freddo !!!

7 minuti
aggiornato il

Uscire di casa per fare la corsa quotidiana o infrasettimanale, che sia camminata veloce invece che corsa leggera è una sana abitudine.
È rilassante, allontana la fatica, lo stress, dedichi un po' di tempo a te per migliorare il tuo benessere psico-fisico.
Ed è quanto di più semplice si possa fare per mantenersi in forma, camminare e di conseguenza mettere in moto tutto il corpo.

Una buona e sana abitudine

Ogni qualvolta si intende iniziare e praticare un'attività fisica è di fondamentale importanza per la propria salute pianificare preventivamente gli allenamenti con il medico.
Uscire di casa per correre, o semplicemente camminare, una bella passeggiata per interrompere la giornata, comunque sia andata, bene o meno bene.

Fitwalking (camminata veloce)
Fitwalking, la sana abitudine della corsa leggera o della camminata veloce.

fonte immagine

1 ora di camminata al giorno, senza correre, semplicemente camminare, è già di per sé un'ottimale forma di attività fisica per mantenere, migliorare il proprio benessere.

Non è mai necessario strafare, anzi, è sempre controproducente.

E semplicemente camminare è qualcosa di bello, ti dà soddisfazione, ti prendi la tua ora quando puoi e preferisci, fai una bella passeggiata che serve inevitabilmente anche a migliorare l'umore.

Mens sana in corpore sano, ed è puntualmente quello che accade quando si pratica in giusta misura attività fisica, migliora l'equilibrio del proprio benessere, aiuta a ritrovare calma e serenità, e comunque per un po' ti dimentichi dei problemi, ne vale la pena tanto li devi affrontare comunque.

Una buona, sana abitudine per fisico e mente.

Semplici consigli pratici

● È importante trovare un percorso piacevole, frequentato da altre persone, una pista ciclabile e pedonale; innanzitutto per non avere problemi con auto e moto nel traffico dove correre non sarebbe nemmeno comodo né tantomeno sicuro, e poi diventa piacevole incontrare le persone che più o meno quotidianamente si incontrano.

● Una comoda tuta da ginnastica, mai troppo larga ma piuttosto quasi su misura di modo che non si possa impigliare in qualche ostacolo, e che sia sempre adeguata alla stagione.
Ovviamente con il caldo è facile vestire indumenti leggeri, mentre in inverno è importante coprirsi adeguatamente anche se durante la corsa si sente molto meno il freddo, è di fondamentale importanza non sottovalutare mai le temperature più rigide e coprirsi bene.
Il fatto che poi durante la corsa il fisico si scaldi non giustifica di vestirsi leggeri.

Non è ovviamente tassativo uscire di casa per correre quando le condizioni climatiche sono estreme, forti acquazzoni, nevicate più o meno intense che possono rendere scivoloso il terreno.
Tuttavia anche quando fa freddo, o se piove poco, ci si copre adeguatamente e si esce comunque; non lasciarti mai vincere dalla malavoglia, soprattutto quando prendi un impegno come quello di praticare attività fisica.
Anche se il clima non è ideale come quello che ti aspettavi, o che preferisci, non ha importanza, quando inizi a correre si dissolvono queste piccole problematiche, e quando avrai finito la corsa sicuramente proverai soddisfazione, come sempre accade quando si termina un allenamento.

● Quando piove o è presente forte umidità usa sempre una semplice giacca molto leggera ma impermeabile che protegge in modo invidiabile gli abiti.

● Quando fa particolarmente freddo, usa anche cuffia copricapo e guanti, e una sciarpa per coprire la bocca, respirare aria fredda appena si esce di casa per correre può risultare parecchio fastidioso.
Copriti gole e orecchie, quando si inizia a sentire caldo e si suda non sarebbe per niente salutare esporsi all'aria gelida, anche se potrebbe sembrare piacevole perché si è particolarmente accaldati.

Quando ti sei assicurato di esserti ben coperto come si deve, puoi in tutta tranquillità uscire di casa e correre, dedicarti al tuo spazio di tempo (quotidiano o infrasettimanale) che ritagli per correre.

● La corsa è un'attività che si svolge prevalentemente quando non fa caldo eccessivo, nel periodo estivo se si decide di praticarla occorre fare attenzione a non disidratarsi, e sicuramente non correre nelle ore più calde, bensì alla mattina presto o la sera sul tardi quando il forte caldo non è ancora arrivato o se n'è andato.

● Correre durante la mezza stagione è sicuramente molto bello, comodo, t-shirt e pantaloni leggeri, semmai una giacca leggera, e si è pronti.

Durante l'inverno comunque, uscire a correre e in genere praticare attività fisica, è anche un modo per combattere il forte freddo.
Un sano movimento fisico inevitabilmente aiuta la circolazione sanguigna a svolgere meglio il suo lavoro, e il freddo lo si affronta in un modo decisamente migliore.

Quindi non farti mai intimorire dalla stagione fredda quando devi uscire a correre: copriti per bene fatti la tua bella corsa leggera (jogging), o camminata veloce (fitwalking, power walking).

● Una sana abitudine come quella di uscire a correre va rispettata, ma non strafare mai, come negli allenamenti del resto, è un po' come quando ci si siede a tavola per pranzare non ci si dovrebbe mai abbuffare ed alzarsi stracolmi, bensì ci si deve sentire bene, rifoccilati, ma non in eccesso.
Lo stesso vale quando si pratica attività fisica; quando finisci le sessioni di allenamento non devi mai sentirti sfinito, senza forze, stanco sì perché è normale, ma non oltre.

● Come sempre l'attività fisica va pianificata, e chiedi sempre al medico se ti accorgi che il tuo fisico dà questi segnali di allarme, come stanchezza eccessiva dopo gli allenamenti.
Si può sempre ritoccare il piano di allenamento quando sono state eseguite le visite e gli accertamenti preventivi del caso.

Il fascino della corsa

Il gesto atletico di un allenamento include anche la ripetizione quasi ossessiva degli stessi movimenti, e specialmente quando ci si allena da soli occorre fare sempre molta attenzione per non farsi sopraffare dalla noia, perdere la concentrazione e ridurre notevolmente l'efficacia della sessione di lavoro.
Quando si corre si è praticamente soli con sé stessi anche se si è in più persone; certo quando si è in gruppo si possono avere diversi riferimenti, soprattutto quando la stanchezza si fa sentire e naturalmente la concentrazione sul gesto atletico viene meno, è normale.

Se si è da soli durante la corsa è molto più facile perdere il ritmo giusto, soprattutto quando non si ha la giusta esperienza; tuttavia anche quando la si ha può risultare l'aspetto più impegnativo dell'allenamento, l'aspetto che merita molta attenzione, forse più degli altri.
Se per te è già una buona abitudine conosci bene l'argomento, e sai quanto è importante tenere il ritmo, anche se la corsa è leggera ovviamente, o semplicemente una camminata veloce, tenere un ritmo ben scandito deve diventare quasi una cosa automatica.

Darsi una cadenza durante la corsa, o camminata, e mantenerla è importante e non è certo difficile, impegnativo sì, ma devi fare in modo che non diventi stressante, perché l'allenamento mantenga la sua efficacia, il suo fascino e sia un piacere, sempre.
Devi trasformare la cadenza della corsa in un piacevole momento di concentrazione, un momento dettato da qualcosa di semplice ma efficace.

È sufficiente anche ripetere mentalmente 1 2 3 4 per tenere uno specifico ritmo, o sostituire i numero con sillabe, parole, etc.
Una volta che si riesce a trovare la giusta cadenza e la si mantiene diventa quasi automatico mantenere il ritmo ideale nella corsa leggera, o camminata veloce, e quando accade che si perde il passo ci si accorge immediatamente; soprattutto per chi non ha esperienza è importante capire come darsi un ritmo, ed è facile riuscire ad arrivare a raggiungere l'obiettivo imparando ad usare la concentrazione.

Imparare a darsi una disciplina quando si corre è un modo per migliorare il proprio benessere prendendosi un impegno con sé stessi, e la corsa o camminata veloce sono uno dei gesti atletici più belli, più semplici, che fanno sentire liberi come ci si può sentire raramente.
La corsa libera le mente e il fisico dallo stress, la leggera attività fisica aiuta a ristabilire l'umore ed a mantenerlo, cosa normale quando il fisico mantiene il giusto e sano movimento.

Uscire correre è una cosa sana soprattutto quando si fa un lavoro sedentario, si passano molte ore davanti allo schermo del pc; nulla meglio della corsa, o di una camminata veloce, assumono il sapore di una bella passeggiata, e anche se inizia a fare buio la sera non importa purché sia un percorso pedonale o ciclabile, o se invece è buio perché mattina presto ed il chiaro sta per arrivare.

Perché ci sono anche persone che hanno la bella abitudine di uscire a fare jogging prima di iniziare la giornata, altre preferiscono la sera dopo il lavoro, la cosa importante è fare in modo che questa attività diventi una sana abitudine.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

In Salute

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per offrire pubblicità contestualizzata, per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa. Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi