Filtri naso per allergia

🕐 6 minuti @ Condividi via Email
Aggiornato:
Filtri naso per allergia
(Foto di LOLOGO da Pixabay)

Filtri naso per allergia: da quando li uso ho smesso di assumere antistamici, se non in rare occasioni, anche se ogni caso fa storia a sé.


Se soffri di allergia al polline, soprattutto se ti arreca parecchio fastidio, e comunque sempre quando si tratta di salute, non fidarti di internet: rivolgiti al medico.

Graminacee

La mia esperienza con l'allergia al polline, per la precisione alle Graminacee (l'ho saputo dove aver fatto il RAST, test di radioallergoassorbimento, un semplice prelievo del sangue), è cominciata circa 30 anni fa.

Dapprima avevo cominciato chiedendo consiglio al mio allora medico di base, che mi consigliò alcuni antistaminici.

Si trattava di quelli che già allora erano di vecchia generazione, provocavano un certo torpore, congestionavano completamente il naso, che comunque, anche se molto meno, colava, e sentivo anche una certa congestione sulla fronte, proprio sopra il naso, in quanto praticamente bloccavano la secrezione.

Dato che col passare degli anni, da inizio primavera fino alla fine dell'estate il problema era sempre presente, mi sono rivolto ad un bravo allergologo, che si occupa in modo specifico di determinate problematiche: humanitas.it

Mi consigliò antistaminici di nuova generazione, che non davano gli stessi effetti collaterali di quelli vecchi, sebbene sempre di farmaci si tratta, e vanno assunti sempre e solo dietro prescrizione medica.

Li ho presi per parecchi anni, compresse e spray nasali, e ho constatato che, quando l'allergia era particolarmente forte, non c'era antistaminico che tenesse; starnuti a raffica, il naso che colava come un rubinetto aperto, e un uso smodato di fazzoletti.

Sempre quando l'allergia era parecchio forte, facevo anche fatica a dormire; non perché mi mancasse il sonno, tutt'altro; ma per il continuo prurito al naso, che colava, e starnuti. Una bella seccatura.

Nulla a che vedere con il dolore, ma una bella seccatura, al lavoro, in fabbrica, ogni due per tre col fazzoletto in mano.

Filtri naso per allergia al polline: l'azione meccanica

Ci sono stati momenti di sana incazzatura, e solo pochi anni fa, ho scoperto i filtri naso per allergia: è stata la mia piccola fortuna.

La semplice azione meccanica del filtro, riduce drasticamente l'inspirazione del polline, responsabile della reazione allergica.
Ho provato allora, a sospendere di assumere gli antistaminici, e nel mio caso, ha funzionato.

Me ne guarderei bene dal dispensare consigli in merito: solo il medico lo può fare, e nessun altro.

Quando ho provato a sospendere gli antistaminici che mi aveva consigliato l'allergologo, l'ho consultato prima.

Fortunatamente, non ho mai avuto forme di allergia pesanti, come irritazioni, difficoltà respiratorie, ma solo la grande scocciatura di starnuti a raffica, e naso che cola.

Quindi, per questo l'allergologo ha potuto acconsentire alla mia richiesta di sospendere l'assunzione degli antistaminici, anche perché mi disse che se i filtri naso per allergia non avessero funzionato, avrei potuto riprendere la cura.

Nel mio caso funzionano

Con mia grande sorpresa, hanno funzionato, tant'è che, d'accordo con l'allergologo, ho sospeso di assumere i farmaci.
Mi disse: stai a vedere, se vai bene senza, continua così.

Ciascuno di noi, è diverso. Anche se molte prescrizioni mediche possono somigliarsi, ogni persona ha una storia clinica univoca.
Ciò che può essere utile per me, può non esserlo per un'altra persona, e viceversa.

Io da questo punto di vista mi fido solo del medico, e di nessun altro.
Negli ultimi anni, hanno funzionato, e mi trovo bene.

Come sono fatti

Si tratta di un unico pezzo, in gomma trasparente, con due filtri alti circa 5 millimetri, che vanno inseriti nelle narici, attaccati tra loro da un piccolo nastro sottile, anch'esso in gomma.

Sono disponibili in diversi diametri, per il mio nasone ho presso quelli taglia L, ma ci sono anche quelli XL, S ed M, ovvero piccoli (small) e medi, ed extra large.
Quando applicati, quasi non si notano nemmeno, e non mi danno nemmeno fastidio, mi ci sono abituato presto.

Stando a quanto scritto sul foglio illustrativo, avrebbero anche una sorta di azione chimica per inibire il polline, che dura circa 24 ore.

Personalmente, non è questo che mi interessa; quello che cercavo, e ho trovato, è l'azione meccanica del filtro; non credo proprio siano adatti ad esempio a limitare l'inspirazione di smog, anche se vengono venduti prodotti che questo obiettivo.

Io li lavo di frequente con acqua e sapone, sotto l'acqua corrente del rubinetto.

Quando non li uso, li conservo nel loro apposito contenitore, in plastica, in dotazione nella confezione di acquisto; anche questo, lo mantengo frequentemente lavato con acqua e sapone.
In questo modo, i filtri durano tranquillamente diversi giorni, dato che è solo la loro azione meccanica che a me interessa.

Come giusto che sia, per igiene, poi si buttano.

Il fatto di portare la mascherina, per via del Covid, limita in buona misura l'inspirazione del polline.

Tuttavia, ho riscontrato che in alcuni casi, quando sono particolarmente esposto alle Graminacee, dove abito è pieno, c'è sempre il rischio che qualche starnuto possa partire, e il naso talvolta inizia a colare.

Ormai, sono abituato anche a portare i filtri nasali per allergia anche sotto la mascherina, e addirittura, uso sempre un fazzoletto di carta sotto questa, per evitare che possano appannarsi le lenti degli occhiali.

Con il dramma epocale che stiamo affrontando, la mascherina diciamo che è venuta buona anche per limitare, nell'ultimo inverno, le influenze stagionali.

Avremmo tutti evitato volentieri di vivere questa tragedia, che ha causato milioni di decessi nel mondo, ma è arrivata, e nonostante tutto, dobbiamo farci i conti, non c'è alternativa.

Ogni persona fa storia a sé

Trovo doverosamente giusto ripetere, che è sempre necessario rivolgersi al medico, e seguire i suoi consigli, prima di avventurarsi in qualsivoglia sperimentazione che ha a che fare con la salute.

Ci sono persone, che potrebbero avere crisi allergiche anche pesanti, gravi, se non dovessero assumere gli antistaminici che il medico allergologo consiglia; quindi, non improvvisare mai, non è il caso.

Questi filtri naso per allergia, sono adatti per le persone che non hanno particolari problemi allergici, per chi, come me, accusa il fastidio di starnuti a raffica e naso che cola; tutto qui.

Che è sicuramente una seccatura, uno stress, ma fortunatamente non vi sono altri problemi ben più seri, e importanti, dal punto di vista clinico.

In tal caso, è assolutamente tassativo seguire con scrupolo i consigli del medico; non dimenticarlo mai.
I filtri potrebbero comunque tornare utili, ma in nessun modo possono sostituire il compito degli antistaminici, ragion per cui: mai improvvisare.
Chiedi sempre al medico. Prima, non dopo.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.