Acciughe sotto sale: superbo pesce azzurro

    
aggiornato il
Piatto molto invitante, alici, olive verdi carnose e succose, peperoncini che non guastano mai: le acciughe sotto sale sono qualcosa di unico, un piatto superbo, economico e ricco di proprietà benefiche, molto leggero
Acciughe, olive, peperoncini (photo by Maite Sanmartin on Pixabay)

Le acciughe sotto sale (alici) sono un pesce azzurro straordinariamente buono che di povero hanno solo il prezzo rispetto ad altri pesci più richiesti.

Il pesce azzurro è un pesce ricco

Il pesce azzurro viene definito anche come “pesce povero”, rispetto a specie più richieste.
Più richieste, più blasonate, talvolta solo perché imposte dal mercato, anche quello della ristorazione.
Sono un prodotto eccellente sotto tutti i punti di vista, capaci di essere impiegate nella ricette più diverse, tanto negli antipasti, quanto nei primi e secondi piatti.

Povero pesce azzurro: in realtà molto ricco

Le acciughe, o alici, sono esattamente lo stesso pesce, vengono talvolta usate queste due definizioni diverse in base al tipo di confezionamento del prodotto:

alici quando sott'olio, acciughe quando sotto sale: leggi questo articolo in merito.

Engraulis encrasicolus

Il nome scientifico è Engraulis encrasicolus (queste), e sono semplicemente qualcosa di straordinario per bontà, apporto nutrizionale, facile digeribilità, e per la notevole quantità di modi per cucinarle.

Senza contare che, mantenute sotto sale, sono già pronte e cucinate, a crudo, cotte nel sale.

Sotto sale, rappresentano una soluzione di acquisto economica, facile da conservare e di ottimo sapore e qualità del prodotto.

Conservazione

Le acciughe sotto sale, sono capaci di conservarsi anche 2 o 3 anni in scatola ancora chiusa; ovviamente sono casi limite, anche perché il sale dopo periodi di tempo così prolungati, inizia a corrodere il prodotto.

E poi, se un prodotto viene acquistato è per essere mangiato, oltre che conservato per ragionevoli periodi di tempo, del resto è sempre meglio acquistare cibo in quantità tale che venga consumato nel breve periodo.

Con scatola aperta conservate in frigo

Ma ciò la dice lunga, su come sia facile conservare questo straordinario prodotto ittico, in scatole di latta da 5 o 10 kg, quando aperte, conservate in frigo.

A chi piacciono questi superbi pesci (superbi sia per sapore che per qualità), e ne acquista una latta da 5 kg, una volta aperta si conserva in frigorifero, con le acciughe ben coperte dal sale grosso, e la latta ben coperta dalla pellicola protettiva ben chiusa in modo da no far passare aria, e anche per proteggere gli altri cibi dal forte odore di mare.

Buone in tante ricette

Un pesce azzurro molto apprezzato, anche se con tutta probabilità, in generale, dovrebbe essere proposto più spesso dal mercato della ristorazione, data anche la grandissima vastità di modi per impiegare le acciughe; da sole, all'interno di antipasti, con i primi piatti, secondi, fritte, con olio, etc.

Le ricette sono davvero tante e tutte gustose per questi pesci che quando si acquistano nella latta sotto sale misurano circa 10, 15 cm di lunghezza, ma possono essere anche più piccole, quanto conta è la qualità.

Si tratta di un pesce con un ottimo contenuto nutrizionale, gustoso e facilmente assimilabile.

Un pesce azzurro che di povero non ha nulla, qualitativamente parlando.

Preparazione

Dato che sono già eviscerate, una volte tolte dal sale si puliscono, e poi lavate sotto acqua corrente quel tanto che basta per far perdere l'eccesso di salatura, una volta asciugate con semplice carta assorbente, i filetti si presentano carnosi e buoni anche così come si trovano; così li preferisco, non hanno bisogno di nulla per essere apprezzati in tutta la loro bontà e qualità.

Per pulirle occorre un minimo di esperienza, e un poco di attenzione per non rovinare i filetti, ma si tratta di operazione semplice e dopo poche volte che la si esegue si acquisisce già una buona pratica.

L'odore del mare

Il forte odore di mare è proprio quello che si sente quando si apre la latta e al suo interno si trovano circa 10 acciughe, se belle grosse, e sono l'ideale, per circa 15 strati di sale e rispettive altre 10 acciughe per strato (circa).

Il sale grosso le conserva bene, ma quando la latta è aperta non durerà poi tanto nel frigo perché le acciughe verranno consumate con piacere e in tanti modi diversi, tenendo conto dei gusti di ciascuno.

In commercio

Tra le acciughe interessanti in commercio si trovano quelle che portano il marchio Anchoa del Cantabrico del Pais Vasco (mira), che garantisce sia il luogo di produzione che il mare dove sono state pescate, ma ci sono anche ottimi prodotti italiani, latte da 5 e 10 kg, confezionate da storici marchi del settore.

I prodotti italiani

Molto apprezzate sono ad esempio le acciughe di Sicilia sotto sale o quelle della Liguria, confezionate in latte che vanno da 1 a 10 kg.

Vengono pescate, e sottoposte al lavorazione nelle prime ore dopo essere portate a bordo della nave.

Come si presentano

Le acciughe sotto sale è bene abbiano una lunghezza di almeno 10 cm circa, in quanto sono più carnose (la lunghezza minima per essere commercializzate è di 9 cm in UE), si presentano sode e compatte, e vengono impiegate molto meglio nella preparazione dei piatti.

Si tratta di un pesca ancora oggi in parte sottovalutato, più che altro perché molte persone non ne conoscono appieno le qualità, forse qualcuno tende a snobbarle, ma non sa cosa si perde.

A chi piace il pesce, le acciughe non possono mancare nella propria dieta, in quanto sono un piacere da gustare.


 

Vuoi cercare un articolo?