Straccio di cotone per pulire il pavimento

Robusto straccio di cotone pesante che viene strizzato nel secchio: il buon vecchio straccio di cotone risulta particolarmente efficace per pulire il pavimento
Straccio di cotone per pulire il pavimento

Straccio per pulire il pavimento: quello vecchia scuola in tela di cotone intrecciata, ruvido che pulisce meglio, robusto e assorbe bene.

  1. Di tela intrecciata
  2. In robusto cotone
  3. Prima la scopa
  4. Si lava in lavatrice
  5. La trama rinforzata della tela
  6. Eseguire una buona pulizia
  7. Detergente
  8. I vantaggi del vecchio straccio
  9. Lavare lo straccio
  10. #tag:

Il buon vecchio straccio di cotone, con trama rinforzata e struttura a nido d'ape, è ancora la soluzione migliore per pulire il pavimento con lo spazzolone.

Panno per pulire il pavimento: stoffe moderne, evolute, e il vecchio straccio di cotone.

Non c'è ombra di dubbio, che è l'olio di gomito fa sempre la differenza in meglio; talvolta, anche il tipo di pavimentazione, e detergenti utilizzati, aiutano, e non poco.

Ma la semplicità è ancora e spesso sinonimo di intelligenza, dunque l'arma migliore, anche per la pulizia del pavimento.

Cotone robusto come tessuto per lo straccio

Microfibra, nanotech, trattamenti vari delle superfici dei tessuti: forse il buon vecchio straccio in cotone robusto, con fitta trama e struttura a nido d'ape della tela intrecciata, è ancora la soluzione migliore per pulire il pavimento.

Indipendentemente dal tipo di piastrelle utilizzate, fatta eccezione per il parquet, per la pulizia del quale è sufficiente anche un panno in cotone liscio, meno pesante, e soprattutto meno ruvido.

Prima la pulizia grossolana del pavimento

Prima di pulire il pavimento con lo straccio, acqua e detergente, lo si pulisce per bene prima con la scopa per rimuovere anche i residui organici più piccoli di sporco, ed eventualmente si pulisce con un pezzo di carta assorbente da cucina usa e getta, zone in cui sono presenti macchie più grossolane, e si è a metà dell'opera.

Quando è sporco si può lavare in lavatrice

Il buon vecchio straccio in robusto cotone, è facilmente lavabile in lavatrice.

Quando usato con acqua e candeggina, indicativamente 1 parte di candeggina su 10 di acqua, risulta ancora uno dei metodi più efficaci per la pulizia del pavimento dell'ambiente domestico, del pianerottolo, delle scale condominiali.

È realizzato in robusto cotone, solitamente grigio chiaro, talvolta con inserti colorati rossi, verdi, grigio scuro, e un altrettanto robusto bordo, sovente anch'esso colorato, con una consistente cucitura che delimita il perimetro dello straccio, ovvero il bordo.

Questi stracci assorbono notevoli quantità di acqua, che con un'energica strizzata la si fa cadere nel secchio, e lo straccio rimane umido quel tanto che basta per pulire il pavimento.

La tela di cotone con la trama rinforzata

La trama dello straccio risulta rinforzata, e la struttura a nido d'ape favorisce la cattura dello sporco, in quanto agisce come una sorta di supporto ruvido mentre pulisce, che raccoglie anche eventuali detriti di sporco.

I piccoli detriti, che comunque è sempre bene pulire in precedenza; tuttavia le macchie più grossolane derivate anche da sporco appiccicato, con una buona dose di olio di gomito (sempre lui), vengono rimosse dalle asperità, dalla ruvidità dello straccio: ruvido ma in cotone.

La pressione esercitata con lo spazzolone, fa in modo che la consistenza dello straccio, con la sua struttura, rimuova efficacemente le macchie di sporco.

Come eseguire una buona pulizia del pavimento

1) Mantenere puliti i supporti di pulizia (scopa, spazzolone, straccio, etc.) è il primo passo per eseguire una pulitura efficace delle superfici.

2) Per fare in modo che la pulizia con lo straccio abbia la massima resa, prima pulire dai detriti organici più o meno grandi, polvere inclusa, è il modo migliore per preparare il pavimento per essere pulito.

3) Pulire bene con la scopa, accuratamente, fa risparmiare tempo e fatica poi, quando si procede alla pulizia del pavimento con straccio e detergente.

4) Spostare quanti più oggetti possibili dal pavimento, facilita la pulizia, come le sedie da appoggiare sul tavolo, e oggetti vari sul pavimento.

5) Aprire le finestre per creare una favorevole corrente d'aria, per facilitare l'asciugatura del pavimento quando pulito e bagnato, e disperdere l'odore del detergente, come la candeggina.

Acqua e candeggina

La candeggina diluita in acqua, è uno dei detergenti in assoluto più efficaci e con un'importante azione disinfettante.

Indicativamente usata in misura del 10% sull'acqua, solitamente si riempie il secchio di acqua per 1/3 circa, ed a occhio si versa un po' di candeggina direttamente dal contenitore.

Ne basta poca, e la resa è davvero elevata.

Quando si immerge lo straccio per bene, completamente, per fare in modo che assorba bene l'acqua diluita di candeggina, poi lo si deve strizzare energicamente, e non è sbagliato usare guanti protettivi, dato che il contatto della candeggina con la pelle è da evitare.

Quando lo straccio di cotone è strizzato e ben umido, la sua resa di pulizia è molto buona, lo si piega in due e si utilizza lo spazzolone (vecchia scuola), per esercitare la giusta pressione sul pavimento e riuscire nella pulizia.

Lasciare il pavimento senza camminarci sopra per qualche minuto, con le finestre aperte per fare in modo che asciughi, e favorire comunque l'aerazione dell'ambiente, dall'odore della candeggina.

Il pulito è sotto i tuoi occhi.

I vantaggi del buon vecchio straccio in cotone

I vantaggi del buon vecchio straccio in robusto cotone, sono molteplici, per ottenere una buona pulizia del pavimento, e mantenere pulito con facilità lo straccio stesso.

1) Fitta trama del tessuto, di spessore consistente, con struttura a nido d'ape che favorisce la rimozione dello sporco.

2) Notevole durata e ottimo rapporto qualità/prezzo: guarda.

3) Facile pulizia da eseguire in lavatrice, dopo avere preventivamente lasciato in immersione lo straccio nel secchio, con poca acqua e candeggina.

4) È maneggevole, facile da usare, si adatta a qualsiasi sollecitazione nel pulire.

Il tessuto (cotone) con cui lo straccio è realizzato, è di ottimo spessore, abbondante, robusto, resistente, compatto, sufficientemente ruvido.

La consistenza della quantità di tessuto utilizzato, ed alla struttura a nido d'ape che facilita la pulizia, lo rende ulteriormente robusto, forte, solido, resistente agli strappi.

Facile da lavare quando è sporco, semplice da utilizzare ed efficace quando si pulisce il pavimento con l'ausilio dello spazzolone.

Lavare e mantenere pulito lo straccio

Prima di mettere lo straccio in lavatrice per lavarlo:

1) pulirlo energicamente sotto acqua corrente;

2) lasciarlo in immersione con poca acqua e candeggina per qualche ora; anche meno di 1 ora può bastare, dipende quanto è sporco;

3) strizzarlo energicamente, e risciacquarlo nuovamente sotto acqua corrente;

4) strizzarlo ancora il più possibile, e poi inserirlo in lavatrice, la sua pulizia sarà buona.