Come difendersi dalle zanzare tigre

    
aggiornato il
Difendersi dalle punture di zanzara può diventare un'operazione anche parecchio dispendiosa, soprattutto in ampi spazi, tuttavia risparmiare per operazioni eseguite in malo modo certamente non paga
Zzz zanzara zzz …

Rimedi per prevenire le punture di zanzara in modo semplice ed efficace: bastano davvero pochi espedienti e qualche soluzione.

  1. Le soluzioni migliori
  2. Le piante che tengono lontane le zanzare
  3. Regole igieniche basilari
  4. Le zanzare sono attratte dalla CO2
  5. Disinfestazione, le armi pesanti
    1. Procedura
    2. Fai da te

Le soluzioni migliori per l'esterno e l'interno di casa

Servono un po' di pazienza, e caparbietà.
Rimedi semplici, efficaci, concreti, e qualche tentativo.
Ricordiamo come il buon vecchio zampirone sia una delle soluzioni più efficaci per l'esterno di casa, e le zanzariere la soluzione migliore per l'interno delle abitazioni.

E questi due semplici, ma efficaci, rimedi, non sono poco.

Le piante che tengono lontane le zanzare

Chi ha la possibilità di avere diverse piante in giardino, anche in vaso dove lo spazio è limitato, sul balcone, ci sono diverse piante che possono tornare molto utili nel tenere lontane le zanzare, eccone alcune:

  1. Citronella;
  2. Basilico;
  3. Geranio;
  4. Rhododendron tomentosum (Ledum palustre);
  5. Lavanda;
  6. Calendula;
  7. Nepeta cataria (erba gatta);
  8. Ageratum houstonianum (agerato).

Sono sicuramente un rimedio importante, soprattutto se si ha la possibilità di piantarne un discreto numero, fitti cespugli, e non servono spazi eccessivamente grandi.

Anche diversi vasi ben posizionati sul balcone o in un piccolo giardino, possono ottenere grandi risultati nel tenere lontane le zanzare.

Regole igieniche basilari per mantenere lontane le zanzare

Le basilari regole igieniche come:

  1. mantenere adeguata pulizia di rovi ed erbacce;
  2. non lasciare acqua stagnante (sottovasi, annaffiatoio, etc.);
  3. recipienti di acqua, se presenti perché servono, sono da coprire con zanzariere, o comunque reti con maglie fitte;
  4. pulizia frequente e periodica di tombini e grondaie.

Al di là delle varie trappole, credo che la soluzione migliore e anche più igienica si quella di tenere lontane le zanzare, invece che dare loro la caccia.

È una cosa semplice ?!
No, ma forse conviene.

Nel frattempo continuo la battaglia con zampironi all'esterno e spray repellente.

Le zanzare sono attratte dalla CO2

Le zanzare sono attratte principalmente dall'anidride carbonica espulsa dal nostro organismo, ecco perché creare una fonte alternativa di emissione di CO2 (possibilmente senza pasticciare), può allontanare le zanzare da noi.

L'Aedes albopictus, meglio nota come zanzara tigre, è davvero una brutta bestia.
Niente di personale, ma essere sottoposti ad un continuo sforacchiamento selvaggio di questi esemplari, è davvero particolarmente irritante.

Originarie del continente asiatico, si sono adattate con una facilità disarmante, e le loro punture sono particolarmente irritanti.

Disinfestazione: le armi pesanti

L'esasperazione delle punture di zanzara dovuta alla loro massiccia presenza, ahinoi, in tante zone, rende particolarmente difficile debellarle.

I Comuni, che dovrebbero provvedere ad una accurata a capillare disinfestazione, non sempre raggiungono l'obiettivo, ammesso che lo sia per tutti i Comuni e non solo per alcuni.

Probabilmente, se il problema legato alla presenza delle zanzare è pesante, ricorrere ad una disinfestazione mirata è una delle soluzioni concretamente efficaci.

Uno spruzzatore, pompa a spalla, a tracolla o zaino, può essere un buono, ottimo prodotto e l'investimento iniziale può essere ammortizzato nel tempo, soprattutto se il problema si ripresenta ogni anno.

In giardini di medie o grandi dimensioni, il problema zanzare può realmente essere pesante.

Diverso affrontare il problema in case senza giardini adiacenti, dove inevitabilmente la presenza di zanzare è inferiore.

Nessuno meglio di chi abita conosce bene un luogo; nel caso di giardino verificare con precisione dove sono presenti le concentrazioni di zanzare, può rendere la disinfestazione più mirata e si riesce ad intervenire effettivamente dove serve.

Uno dei potenziali problemi delle disinfestazioni in genere, potrebbe essere proprio quello dell'effetto tabula rasa, e questo è sicuramente da evitare, specialmente per chi ha un orto, fiori, e giardini particolarmente curati.

Come procedere con la disinfestazione

  1. Eseguire una precisa ispezione delle zone dove intervenire, permette di svolgere operazioni mirate dove servono.
  2. L'utilizzo di strumenti come pompa a spalla, atomizzatori in genere, deve prevedere lo strumento più adeguato per la zona da trattare.

Giardini da 5.000 mq sicuramente prevedono strumenti di maggiore portata, rispetto a spazi più esigui, fermo restando il fatto che anche le zone da trattare possano essere maggiori.

Chiamando aziende specializzate, queste utilizzano anche gruppi erogatori montati su veicolo, sempre in base all'ampiezza delle zone da trattare.

Fai da te

Costi da affrontare se si decide di operare da soli:

  1. atomizzatore più idoneo in base alla zona da trattare, quindi qualche centinaia di ;
  2. insetticida, con 7080 €, può bastare per tutta la stagione.

Esistono specifici prodotti larvicidi, a altri adulticidi, per le zanzare già presenti.

Durante la disinfestazione, attenzione alle zone adiacenti la proprietà e le ire dei vicini…
Oppure si potrebbe collaborare, per un obiettivo comune.


 

Vuoi cercare un articolo?