Menu

af1.it

Uno che scrive

Rasoio trilama vs. bilama

8 minuti
aggiornato il
Immagine vettoriale di rasoio con testina usa e getta: meglio bilama o trilama ?

Rasoio con testina usa e getta

Rasoio trilama vs. bilama: con il trilama la rasatura risulta migliore, più facile, precisa e veloce ? Non necessariamente … anzi per quanto mi riguarda decisamente no.
Penso che mi fermerò al trilama e non andrò oltre… ho sempre usato il bilama fino a pochi anni fa, ebbene sì, e lo uso ancora. Poi, un giorno mi sono detto: perché non provare il trilama ed entrare così nel futuro ?

Confronto tra testina usa e getta bilama e trilama per rasoio

Con il rasoio bilama mi sono sempre trovato bene, ma dopo qualche utilizzo devo ammettere che il trilama va anche meglio, sempre che non si parli di contropelo, che ho smesso di fare da un po'.
La rasatura è più veloce, praticamente la prima passata rade molto bene, sebbene possa risultare anche particolarmente aggressiva.

Viso bagnato con acqua tiepida, o pelle preparata con panno caldo e umido, schiuma da barba lasciata agire per qualche minuto, prima passata col rasoio: buona sensazione. Pelo (e non più contropelo). A posto.

Sì, il trilama non l'avevo mai provato fino a qualche anno fa, una certa pigrizia e comunque discreti risultati mi avevano fatto fermare al bilama, tuttavia anche se pensavo che 3 lame fossero meglio di 2, continuo a preferire il bilama al trilama, anche se ormai ho iniziato da qualche mese ad utilizzare il rasoio DE, ed è tutta un'altra musica, non ho mai provato una rasatura così dolce, e questa ha confermato una volta in più come il trilama sia aggressivo.

Le 3 lame sono pressoché identiche al bilama come spessore, e questo per quanto mi riguarda non va bene, non mi piace.
Non sono nemmeno il mio forte le mezze misure, quindi, o bilama, oppure il five blade, sempre restando sul discorso dei rasoi multilama, che anche se ormai li ho quasi abbandonati (terminati quelli che ho in casa e che uso saltuariamente, non li comprerò più), non rimpiango nulla, a parte la pigrizia per tanto tempo non mi ha permesso di provare il rasoio di sicurezza tradizionale, e finalmente ottenere quella rasatura che da anni cercavo.

Tornando al bi(tri)lama, non sono mai solito andare oltre il terzo o quarto utilizzo, per quanto riguarda la durata.

Probabilmente ormai per molti uomini il bilama e trilama appartengono al passato, forse soprattutto per i più giovani cresciuti con la pubblicità dei tante lame, tuttavia non sempre ciò che è datato risulta necessariamente superato, anzi, in diversi casi è proprio l'opposto, infatti il bellissimo rasoio tradizionale DE risulta ancora oggi, non solo più attuale che mai, ma per molti, me compreso, migliore di qualsiasi multilama, sebbene anche di questi ve ne siano di ottimi.

● La preparazione della pelle con una buona crema da barba è sempre fondamentale, come altrettanto fondamentale è che questa abbia il tempo di agire; 3 – 4 minuti. Non meno.

● Prima ancora della stesura della schiuma con pennello da barba, preparare la pelle o con acqua tiepida, o se possibile con un panno caldo e umido, se scaldato con il vapore è l'ideale.

Diverse volte mi è capitato di andare di fretta nel radermi, e non mi piace affatto.

…che poi mi chiedo perché radersi debba essere considerata tra quelle cose che devono essere fatte di fretta, quando si ha poco tempo; ho imparato che se non ho tempo, rimando la rasatura, che deve sempre essere un piacere, non una cosa che va fatta di fretta.

Se si stende la schiuma da barba e poco tempo dopo, 1 minuto forse ma certo meno di 2, la rasatura non paga; il tempo di azione della schiuma, o meglio ancora la crema o il sapone, che deve preparare la pelle alla rasatura è essenziale, e come e non bastasse poi, la rasatura, se la schiuma ha tempo di agire, manco a dirlo, è anche più veloce, perché le passate delle lame rendono meglio.

Il trilama ovviamente è comunque e sempre un rasoio usa e getta, almeno la testina, come tutte le lamette del resto; tuttavia con lamette di qualit&agrave.

● Le lamette da barba sono realizzate in acciaio inox per conferire un'ottimale affilatura, essendo però così sottili il filo della lama non può durare a lungo; sono 2 caratteristiche che dipendono l'una dall'altra per la buona riuscita della rasatura, ovvero: lame sottili e affilate.

Per questo le lamette da barba non durano molto, quando sono state eseguite al massimo 4 rasature (indicative) la vita della lametta termina lì o quasi, con il bilama arrivavo al massimo a 4 rasature ma sovente la quarta non era buona come la prima o la seconda. Già alla terza mi accorgevo dell'usura delle lamette.

Il tipo di acciaio utilizzato deve essere particolarmente resistente per resistere alla facile corrosione, data dalla presenza di acqua quando la lametta viene utilizzata per la rasatura. Inoltre l'acciaio deve essere particolarmente duro da mantenere una forma ben precisa, e contemporaneamente sufficientemente duttile per poter essere lavorato.

Tungsteno, carbonio, molibdeno, silicio, cromo, vengono aggiunti al composto nella lavorazione per formare un acciaio capace di interpretare le esigenze delle lamette da barba. Questo composto viene sottoposto a trattamenti termici con temperature elevate, oltre i 1.000°C, poi raffreddato velocemente in acqua per passare alla tempra.

I procedimenti termici servono a conferire alle lame durezza, quindi maggiore durata dell'affilatura, e resistenza.

Giudizio del trilama: preferisco il bilama, dovendo scegliere.

Disinfettare le lame del rasoio

Non ho mai provato personalmente, ma passare la lama sul jeans dovrebbe aumentare l'affilatura quando questa inizia a consumarsi, e ne prolunga la vita, oppure anche con un pezzo di cuoio come facevano, e fanno ancora alcuni barbieri, che affilano la lama del rasoio a mano libera.
Non dimenticare però di mantenere la lama pulita e disinfettata, soprattutto se si intende usarla per almeno 2 volte, dopo le affilature.

Parecchi anni or sono mi recai dall'otorinolaringoiatra per una visita, prese lo strumento metallico che serve per tenere ferma la lingua per vedere la gola, e prima di utilizzarlo lo passò brevemente sulla fiamma viva di un accendino per disinfettarlo prima di utilizzarlo.
Il passaggio sulla fiamma ovviamente è stato sufficientemente per disinfettarlo, ma non ovviamente per scaldare il metallo di modo che potesse dare fastidio alla lingua.

Quando lavoravo in meccanica ed avevo quotidianamente a che fare con piccole schegge metalliche nelle mani, utilizzavo uno spillo, lo passavo sulla fiamma dell'accendino per disinfettarlo, e procedevo a togliere la scheggia.
Una passata veloce della lama del rasoio sulla fiamma viva, lo disinfetta.

È ovvio che si tratta di passate molto veloci, sufficienti a disinfettare vecchio stile; il rasoio usa e getta ha anche la testina in plastica, quindi occorre prestare attenzione a non bruciarla.

Questa operazione è definita “flambaggio”, metodo utilizzato anche in laboratorio per disinfettare utensili in acciaio.
Anche l'alcool etilico o denaturato può essere utilizzato come disinfettante, tuttavia potrebbe rovinare l'affilatura dell'acciaio della lama se il contatto con l'alcool è prolungato.

L'alcool denaturato altro non è che quello etilico (per uso alimentare) a cui vengono aggiunti additivi per impedirne il consumo alimentare, serve solo per usi sanitari.
Dopo la disinfezione con alcool è meglio pulire la lama con acqua calda e provvedere ad asciugarla; come quando si smette di utilizzarla dopo la rasatura, è sempre bene non lasciare la lama bagnata per mantenerla in modo più igienico.

Le bombolette di aria compressa possono tornare molto utili nel dare una prima pulita alla testina, liberandola anche da residui di acqua.

Sebbene usa e getta è possibile provare ad affilare le lamette del rasoio, e probabilmente il flambaggio è la soluzione migliore per disinfettare la lama, e occhio alla plastica, sebbene i passaggi sulla fiamma devono essere abbastanza veloci da non creare problemi di questo tipo.

In quanto usa e getta, personalmente non eccedo con gli utilizzi del rasoio, per una questione igienica; sempre per questo il flambaggio potrebbe essere una soluzione utile anche se non si intende tentare l'affilatura delle lame, ma semplicemente per disinfettarle prima del nuovo utilizzo.

Mantenere le lamette igienicamente pulite è importante, forse molto più di quanto si possa pensare, anche semplici graffi già presenti sul viso prima della rasatura potrebbero andare incontro ad infezioni utilizzando lamette non pulite come si deve; non dimentichiamo che l'umidità è sempre terreno di coltura ideale per le muffe.

Per questo asciugare per bene le lame è sempre importante prima di riporle al posto.
L'asciugatura con l'aria calda del phon può essere un metodo rapido per togliere umidità residua dalle lame, quando sono state accuratamente pulite.

Non è ovviamente il caso di andare in paranoia per le lame del rasoio domandandosi come pulirle correttamente.
Semplice.
Accurata pulizia sotto acqua tiepida, asciugarle per bene dall'acqua (aria compressa se come me non usi l'asciugacapelli), un flambaggio veloce prima del nuovo utilizzo, ed il gioco è fatto.
Vale la pena di prestare la giusta attenzione alla pulizia delle lame, sempre.

Dove acquistare

Manco a dirlo, online si trovano molte offerte realmente interessanti, e spesso la consegna è gratuita anche con importi minimi, esiste un'ampia scelta di prodotti di ottima qualità dal prezzo abbordabile, tanto per quanto riguarda i rasoi e le testine di ricambio.

Contenuto non disponibile
Per visualizzare correttamente af1.it sono necessari i cookies.
Puoi dare il consenso anche cliccando qui e aggiornando la pagina se non si aggiorna automaticamente.

7 Testine Gillette Fusion 5 Lame + Gel Barba Series 3x Lamette Ricambio x Rasoio (eBay)

8 Testine Ricambio Gillette Fusion 5 Lamette per Rasatura con Lama di Precisione (eBay)

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari, per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa. Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi