Menu

af1.it

Scrivo sul mio blog

 

Quanto dura un materasso ? Mantienilo pulito e trattalo bene

3 minuti
aggiornato il
Immagine vettoriale di letto con baldacchino che aiuta a far comprendere quando sia importante evitare cedimenti strutturali del materasso, fondamentale per il buon riposo e la salute

Letto a baldacchino

Passiamo circa 1/3 della nostra vita a letto: hai ancora dubbi sull'importanza della qualità del materasso ?!
Meglio di no.
Un materasso di qualità costa di più rispetto ad uno scadente o mediocre, ma si rivela un vero e proprio investimento a tutto vantaggio di un riposo ottimale, di quelli che danno la carica..

Qualità e durata del materasso

Ebbene sì.
Un investimento a tutti gli effetti in quanto un materasso di qualità è davvero in grado di durare molti anni, ovviamente se ben tenuto.

Anche pagando qualche centinaia di € (esempio 600 € per un materasso singolo, 1000,00 o 1.200,00 € per il matrimoniale), che rappresentano sicuramente un impegno economico, data la durata diciamo di almeno 10 anni, dividendo la spesa per dieci si comprende quanto questa venga distribuita nel tempo.

E per un materasso di pregio la durata è pari alla qualità.

Semplice ma efficace manutenzione per una corretta igiene

Una semplice ma efficace manutenzione del materasso ne allunga la vita mantenendo inalterata la qualità.

Come ?!

● Quotidiana e abbondante aerazione del materasso con le coperte completamente sfatte.

● Almeno 1 volta la settimana sfoderare il materasso e lasciarlo aerare per bene da una parte e dall'altra.

● Quando lo si sfodera, sollevarlo in piedi e capovolgerlo mentre si esegue l'aerazione della stanza.

● Cambiare spesso la fodera e lavarla.

Evitare di saltarci sopra.
Infatti sottoporre il materasso a queste sollecitazioni lo farebbe deformare e provocherebbe possibili cedimenti della struttura in brevissimo tempo.

● Appena si ha la possibilità di lasciarlo al sole, conviene: per quanto riguarda il materasso non c'è miglior antibatterico del calore del sole.

I moderni materassi permettono di essere sfoderati facilmente dato che sono spesso dotati di cerniera che apre e chiude la fodera.

Inoltre materassi come quelli realizzati con schiume poliuretaniche dimostrano ottima resistenza, tuttavia con un peso leggero, questo rappresenta sicuramente un vantaggio rispetto a materassi di un tempo particolarmente pesanti, specialmente se matrimoniali.

L'igiene del materasso dipende da noi, la sua semplice manutenzione permette di mantenerlo pulito, igienicamente corretto, e i semplici e pochi accorgimenti sopracitati contribuiscono ad allungarne la durata conservandone la qualità.

Importanza della pulizia del materasso

La traspirazione notturna può anche essere molto più abbondante di quanto si pensi, ecco perché è estremamente importante mantenere una sana e corretta pulizia di materasso, fodera, lenzuola e coperte.

Della manutenzione del materasso fa parte il buonsenso nel suo utilizzo: nulla di particolare ma solo trattarlo con cura come suggerisce la logica.

Calcolare con una certa precisione la durata media che può avere un materasso, ovviamente non può essere una scienza esatta, tuttavia la sua cura dipende da noi, ed oltre che evitare di produrre sollecitazioni non consone al suo utilizzo (non è un tappeto elastico cui saltare sopra), che causerebbero deterioramenti del tessuto e cedimenti strutturali, la pulizia riveste un ruolo fondamentale.

Vale la pena ricordare ancora come sia importante, basilare la sana aerazione dei locali, nella fattispecie della camera da letto.

Acquistando un materasso che costa poco, probabilmente non si inizia bene, non solo per quanto riguarda una irrinunciabile qualità del riposo, bensì anche per la durata.

La qualità paga anche alla lunga, e un materasso confortevole e qualitativamente pregiato riesce ad essere un investimento costante nel tempo.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari.
Per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa.
Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi