Menu

af1.it

Uno che scrive

Come pulire la friggitrice in modo semplice ed efficace

4 minuti
aggiornato il
Grande friggitrice professionale con doppio cestello di frittura: la pulizia della friggitrice e la buona qualità dell'olio usato per friggere sono di fondamentale importante per il cibo

La pulizia della friggitrice è importante per la qualità del cibo

Il cibo fritto è sicuramente buono, apprezzato, e se ben fatto leggero e digeribile: attenzione a come usi la friggitrice.
Friggitrice che può essere una grande alleata nelle fritture, ma da mantenere sempre efficiente e pulita, a partire dall'olio usato, quindi esausto, da cambiare ad ogni frittura.
Ad ogni frittura ?! Sì, è molto meglio.

Occhio all'olio …

Come prima cosa è opportuno ricordare come sia importante smaltire l'olio alimentare esausto nelle piattaforme ecologiche presenti nei paesi e nelle città.

Non si hanno proprio scusanti perché la comodità di smaltimento rifiuti è concretamente alla portata di tutti.

L'olio esausto che disgraziatamente dovesse finire nel terreno, o gettato negli scarichi, inquina in modo notevole per molti anni a venire.

L'olio per il fritto non dovrebbe mai essere usato 2 volte, anche se quasi nessuno lo cambia ad ogni nuova frittura: tuttavia sarebbe il caso di rifletterci sopra. Quanto si risparmia in denaro e in salute nel riutilizzare l'olio già usato ?!

Occorre anche valutare cosa friggi; in alcuni casi è davvero importante usare l'olio una sola volta e poi cambiarlo, fosse anche solo per il fatto di mantenere una sana digeribilità e cuocere il cibo in modo idoneo.

Ad esempio se fai friggere il pesce, inevitabilmente l'olio assume in maniera preponderante il suo odore, che non sarebbe affatto gradevole trovare in una seconda frittura magari completamente diversa.

Tipo le patate fritte che sanno di pesce…

Ma prima di tutto è giusto pensare alla salute, e l'olio usato non è affatto salubre da riutilizzare nuovamente, anche quando sembra ancora bello ad una semplice ed immediata valutazione visiva.

Potrebbe comunque avere assorbito a tal punto da risultare esausto, anche se non si vede.

Meglio cucinare il fritto una volta in meno, ma con olio nuovo.

Utilizza sempre l'olio più adeguato per ogni frittura; l'olio extravergine di oliva potrà essere utilizzato in alcune occasioni, mentre in altre risulta preferibile quello di arachidi, o di mais, etc.

Come pulire la friggitrice

Pulisci sempre la friggitrice dopo ogni utilizzo;

● stacca la presa di corrente dalla rete elettrica;

● lascia raffreddare completamente la friggitrice e controlla che anche l'olio lo sia;

● versa l'olio in un recipiente per portarlo a smaltire; se proprio lo vuoi usare ancora una volta almeno filtralo prima di riutilizzarlo;

● togli il cestello, lo puoi immergere in un contenitore di acqua calda con aceto o succo di limone; potresti usare anche altri detergenti come sgrassanti che si acquistano nei negozi, ma fa attenzione che non siano tossici anche se in piccola misura;

sfrega il cestello di acciaio inox con un panno mentre è in immersione, per pulirlo e sgrassarlo come si deve.
Se il caso ripeti l'operazione una seconda volta;

● pulisci eventuali residui della frittura nel contenitore del cestello;

● se necessario pulisci la serpentina, sempre on un panno, acqua tiepida e aceto, oppure con uno spazzolino se sono presenti residui incrostati;

● sempre con panno e detergente come sopra, pulisci il cestello su tutta la superficie;

In alcuni modelli di friggitrice ci sono più parti rimovibili, in altre no; cerca comunque di ottenere il massimo della pulizia con attenzione e cura.

Importanza dell'igiene di friggitrice e olio

Se già non possiedi la friggitrice valuta di acquistarne una interamente in acciaio inox, la cui pulizia è sicuramente più efficace.

Per chiari motivi igienici la friggitrice va pulita dopo ogni utilizzo, la stessa importanza va dedicata all'olio o comunque al condimento che utilizzi durante la frittura: va cambiato e smaltito nelle apposite piattaforme ecologiche.

Detergenti come aceto, o succo di limone, diluiti in acqua calda, sono ottimi anche come sgrassanti, e forse risultano una delle soluzioni più efficaci ed elementari, e non lasciano residui dopo un'abbondante risciacquo.

Ricorda che anche se la superficie del cestello è in acciaio inox, e nel cestello l'olio dovrà friggere, quindi arrivare a temperature elevate che potrebbero sciogliere eventuali residui di detergenti nell'olio e non sarebbe igienicamente corretto utilizzare prodotti capaci di sviluppare potenziale tossicità anche se in basse concentrazioni.

Il risultato di una buona, ottima frittura, dipende necessariamente dalla pulizia del supporto usato e dalla qualità dell'olio usato.

La digeribilità di un ottimo fritto dipende in maniera inequivocabile dal corretto rispetto delle regole igieniche e alimentari adottate.
Non lo dimenticare:

● olio nuovo;

● corretta pulizia della friggitrice con detergenti adeguati dopo ogni utilizzo.

● Il cibo non deve essere “solo” sano, anche buono.

 

               

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.
Dona con PayPal

In Igiene