Rasoio trilama vs bilama

@ Condividi via Email
Aggiornato:
Rasoio trilama vs bilama
(photo by Clker Free Vector Images on Pixabay)

Rasoio trilama vs bilama: per quanto mi riguarda appartengono al passato, a cui sono legato, e il bilama resta nel mio cuore.


Al rasoio bilama ci sono rimasto affezionato, anche se ormai uso il rasoio DE, e talvolta quello a mano libera.
Comunque, il multilama migliore che ho provato è stato il five-blade.

La durata qualitativa dei multilama

Le lamette da barba sono realizzate in acciaio inox, per avere un'ottimale affilatura, essendo però così sottili, il filo della lama, non può durare a lungo.

Sono 2 caratteristiche che dipendono l'una dall'altra, per la buona riuscita della rasatura, ovvero: lame sottili, e affilate.

Per questo le lamette da barba non durano molto, quando sono state eseguite al massimo 2 rasature (indicative), la vita della lametta termina lì, o quasi, con il bilama arrivavo al massimo a usarle 3 volte, ma sovente non era una rasatura buona come la prima, e talvolta, anche la seconda era così così.

Il tipo di acciaio utilizzato, dev'essere particolarmente resistente per resistere alla facile corrosione, data dalla presenza di acqua, quando la lametta viene utilizzata per la rasatura.

Inoltre, l'acciaio dev'essere particolarmente duro, per mantenere una forma ben precisa, e contemporaneamente sufficientemente duttile, per poter essere lavorato.

Tungsteno, carbonio, molibdeno, silicio, cromo, vengono aggiunti al composto nella lavorazione, per formare un acciaio capace di interpretare le esigenze delle lamette da barba.

Questo composto, viene sottoposto a trattamenti termici con temperature elevate, oltre i 1.000°C, poi raffreddato velocemente in acqua, per passare alla tempra.

I procedimenti termici, servono a conferire alle lame durezza, quindi maggiore durata dell'affilatura, e resistenza.

Rasoio trilama vs bilama con testina intercambiabile

Con il rasoio bilama, mi sono sempre trovato bene, l'ho usato per tanti anni, quando ancora consideravo la rasatura quasi come una seccatura; poi invece, col passare del tempo, ho imparato ad apprezzare questo momento, come qualcosa di sempre speciale.

Non mi trovano nemmeno troppo male con il bilama, conservo ancora un Gillette Contour e un Sensor, ci sono particolarmente affezionato, entrambi regali di mio padre.

Sono idonei anche ad essere equipaggiati con la testina a 3 lame, e un giorno volli provare, cambiare dal due, al tre lame.

L'aggressività del rasoio trilama

Mi sembra di percepire, che le 3 lame, sono pressoché identiche al bilama come spessore, e questo per quanto mi riguarda non va bene, non mi piace.

Non sono nemmeno il mio forte le mezze misure, quindi, o bilama, oppure five blade, sempre restando sul discorso dei rasoi multilama, che, anche se ormai li ho quasi abbandonati, terminati quelli che ho in casa e che uso saltuariamente, non li comprerò più.

Non rimpiango nulla, a parte la pigrizia per tanto tempo non mi ha permesso di provare il rasoio di sicurezza tradizionale, e finalmente ottenere quella rasatura che da anni cercavo.

Tornando al bi(tri)lama, non sono mai solito andare oltre il terzo utilizzo, per quanto riguarda la durata.

Probabilmente, ormai per molti uomini il bilama e trilama appartengono al passato, forse soprattutto per i più giovani, cresciuti con la pubblicità dei tante lame, tuttavia non sempre ciò che è datato, risulta necessariamente superato.

Anzi, in diversi casi è proprio l'opposto, infatti il bellissimo rasoio tradizionale DE, risulta ancora oggi, non solo più attuale che mai, ma per molti, me compreso, migliore di qualsiasi multilama, sebbene anche di questi ve ne siano di ottimi.

Quello che maggiormente non mi è mai piaciuto della testina con 3 lame, è l'aggressività della rasatura; ritengo siano lame troppo grosse di spessore, per radere bene.

E già al secondo utilizzo, parte dell'affilatura iniziale era persa, ma dati i costi delle testine, cercavo di fare il possibile per farle durare un po' di più.

Il problema dei rasoi multilama

Il problema maggiore che ho riscontrato nei rasoi multilama, è che quando le lame perdono l'affilatura iniziale, praticamente dopo la prima rasatura, restano sul groppone, più lame che ormai hanno perso la loro capacità di taglio.

E le lame, essendo pi` di una, la rasatura diventa maggiormente aggressiva e malfatta, dato che se le lamette non hanno un'affilatura eccellente, te ne accorgi subito.

Un conto è radersi con una lametta già usata, e non più affilata come quando nuova, ma se le lame sono più di una, il disagio aumenta.

In parole povere, invece che usare una lametta non più affilata come nuova, ti ritrovi a doverne usare di più di una non affilate come nuove, e l'irritazione della pelle, è dietro l'angolo.

Dato che, il costo delle testine multilama, non è poi così a buon mercato.

Giudizio del trilama: preferisco il bilama, dovendo scegliere.

Reperibilià sul mercato delle testine di ricambio bilama

Non è così semplice come un tempo, trovare subito le testine di ricambio bilama, nemmeno nei supermercati di grandi centri commerciali, non tutti le tengono.

È molto più semplice trovarle online, dove viene offerto praticamente di tutto.

Del resto, le stesse aziende che producono questo tipo di prodotto, spingono nella pubblicità per convincere il consumatore a comprare i prodotti più recenti, come i five-blade.

L'ultima volta che le ho acquistate, è stato, dopo avere girato parecchio, in 2 diversi supermercati, poi semplicemente online, anche per il Gillette Contour.

La pulizia delle lame

Un altro dei problemi che mi sono sempre posto con la testina multilama, è quello relativo ad un'efficace pulizia, dato che non è così semplice da pulire, come una lametta singola.

Parecchi anni or sono, mi recai dall'otorinolaringoiatra per una visita, prese lo strumento metallico che serve per tenere ferma la lingua per vedere la gola, e prima di utilizzarlo lo passò brevemente sulla fiamma viva di un accendino da tavolo, per disinfettarlo prima di utilizzarlo.

Già a quel tempo, si utilizzavano quei bastoncini di legno usa e getta, per fare questi lavori; mi sorprese molto che questo primario, utilizzasse questa vecchia scuola.

Il passaggio sulla fiamma ovviamente, è stato sufficiente per disinfettare lo strumento, ma non ovviamente per scaldarlo tanto che potesse dare fastidio alla lingua.

Quando lavoravo in metalmeccanica come fresatore, e avevo quotidianamente a che fare con piccole schegge metalliche nelle mani, utilizzavo uno spillo per toglierle: prima lo passavo sulla fiamma dell'accendino per disinfettarlo, e procedevo a togliere la scheggia.

Una passata veloce della lama del rasoio sulla fiamma viva, lo disinfetta; lo Zippo, torna sempre utile.

Ma il flambaggio delle testine multilama?

È ovvio che si tratta di passate molto veloci sulla fiamma, sufficienti a disinfettare vecchio stile; il rasoio usa e getta ha anche la testina in plastica però, quindi occorre prestare attenzione a non scaldarla, si potrebbe deformare, o peggio, bruciare.

Questa operazione è definita “flambaggio”, metodo utilizzato anche in laboratorio, per disinfettare utensili in acciaio.

Anche l'alcool etilico, o denaturato, può essere utilizzato come disinfettante, tuttavia potrebbe rovinare l'affilatura dell'acciaio della lama, se il contatto con l'alcool è prolungato.

L'alcool denaturato altro non è che quello etilico, per uso alimentare, a cui vengono aggiunti additivi per impedirne il consumo alimentare, serve solo per usi sanitari.

Dopo la disinfezione con alcool, è meglio pulire la lama con acqua calda, e provvedere ad asciugarla.

Le bombolette di aria compressa possono tornare molto utili nel dare una prima pulita alla testina, liberandola anche da residui di acqua.

Probabilmente, il flambaggio è la soluzione migliore per disinfettare la lama, e occhio alla plastica, sebbene i passaggi sulla fiamma devono essere abbastanza veloci da non creare problemi.

Mantenere pulite le testine

Mantenere le lamette igienicamente pulite è importante, forse molto più di quanto si possa pensare.

Anche semplici graffi già presenti sul viso, prima della rasatura, potrebbero andare incontro a infezioni, utilizzando lamette non pulite come si deve; non dimenticare che l'umidità, è sempre terreno di coltura ideale per le muffe.

Per questo asciugare per bene le lame, è sempre importante, prima di riporle al posto.

Anche l'asciugatura con l'aria calda del phon può essere un metodo rapido per togliere umidità residua, quando sono state accuratamente pulite.

Tutto questo, in quanto cambiare testina multilama a ogni rasatura, sarebbe dispendioso.

Hai mai pensato di passare al rasoio tradizionale? Io sì.

Keep well your shaving&stay in touch -:)

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.