Pulire lenti occhiali: come

Aggiornato:
Pulire lenti occhiali
(Photo by Austin Paquette on Unsplash)

Pulire lenti occhiali, come: una volta tolta la polvere, con acqua, detergente neutro e fazzoletto di carta per asciugarle.


Solo dopo avere tolto la polvere: si bagnano con poche gocce di acqua sulla punta delle dita, una parte infinitesimale di detergente neutro, sapone per pulirle, e un fazzoletto di carta integro e appena tolto dalla confezione per asciugare le lenti quando pulite, oppure un foglio di carta assorbente da cucina.
Tutto qua?

Prima di tutto togli la polvere dalle lenti prima di pulirle

Sì, tutto qua, forse il modo più semplice, economico ed efficace per pulire le lenti di qualsiasi occhiale, sia da vista, che da sole, o entrambe le cose insieme.

La l'operazione che merita più attenzione prima della altre, è quella di pulire le lenti della polvere; altrimenti si rovinano se viene strisciata sulla lente.

La frequenza di pulizia, dipende dal tipo di utilizzo degli occhiali, inoltre è bene ricordare l'utilità del panno pulisci-occhiali in poliestere fornito con la custodia, che rappresenta un modo facile e veloce, per pulire bene le lenti.

L'operazione più delicata, è quella relativa alla rimozione della polvere, ed eventuali minuscoli detriti, nonostante sovente la pulizia delle lenti degli occhiali sia un gesto fatto, se non di fretta, non con tutte le attenzioni del caso, e rovinare le lenti, è molto più facile di quanto si pensi.

Come togliere la polvere dalle lenti

Con aria compressa; se hai la bomboletta a portata di mano, quindi a casa.

• Con acqua corrente, con il rubinetto aperto poco è sufficiente *.

Le lenti odierne in materiale plastico, sono idrorepellenti, e non fanno aderire facilmente la polvere; però, anche una minuscola particella, le potrebbe rigare se strisciata, la pulizia è parecchio facilitata, ma non scontata.

L'acqua è il metodo più semplice per abbattere la polvere, e quella presente sulle lenti degli occhiali, sotto l'acqua corrente viene rimossa con facilità.

Il flusso di acqua del rubinetto

Aperto poco, è sufficiente, in quanto eventuali residui di acqua e umidità nella montatura, la potrebbe, col tempo, rovinare, specialmente se metallica.

Microparticelle di acqua potrebbero depositarsi dove le aste si piegano (cerniera), oppure nel perimetro delle lenti, dove queste sono incassate nel telaio, o ancora sul supporto dei naselli, nelle montature dove sono presenti.

Invece dell'acqua corrente direttamente dal rubinetto, può essere sufficiente bagnare di acqua la punta di pollice e indice, e pulire le lenti con un movimento rotatorio e sempre delicatamente: in questo modo la polvere si rimuove, perché può essere questa a graffiare la lente, se dovesse venire sfregata da asciutta; polvere, o qualunque altra particella solida.

Quando i detriti superficiali sono stati rimossi, la pulitura e asciugatura diventano operazioni semplici.

Pulire le lenti degli occhiali

Prima di pulire le lenti degli occhiali, è opportuno lavarsi le mani.

Quando le lenti sono bagnate, e pulite dalla polvere, è sufficiente mettere sulla punta delle dita un detergente[1] liquido, e sfregarle delicatamente, una volta terse si risciacquano, prima la punta delle dita dal detergente, quando solo bagnate di acqua, si risciacquano le lenti.

[1]Quando la punta delle dita è bagnata di acqua, sfregandole sul sapone si ottiene comunque l'effetto di un detergente liquido quando si pulisce la lente.

Pulitura con le salviette

Anche quando decidi di utilizzare la salviette umidificate, prima è sempre opportuno rimuovere la polvere dalle lenti, perché i pericoli di graffi ci sono comunque.

Il fatto che le salviette siano antigraffio, e antiquellochesivuole, non implica che non possa accadere, anche perché eventuali graffiature non dipendono mai dal panno pulito, qualunque esso sia, ma da qualcosa che è presente sulle lenti, come appunto granelli di polvere, o particelle di qualcosa di solido, anche se estremamente minuscolo.

Mi è capitato di utilizzare delle salviette, che sulle istruzioni riportavano che prima di essere utilizzate si dovevano inumidire le lenti; illogico, se si usano le salviette è perché dovrebbero essere pronte da utilizzare.

Ovviamente ce ne sono di pronte per essere usate, appena aperta la confezione, sono molto comode, non c'è che dire, e il risultato è ottimo, anche se non migliore di quando si utilizzano acqua e comune detergente, per quanto mi riguarda.

Lenti da sole

Occorre leggere le istruzioni, e capire se siano indicate anche per lenti di occhiali da sole, i prodotti più evoluti permettono infatti la pulizia di qualunque lente per occhiali, come logico che sia del resto.

Le salviette sono usa e getta, comode, un buon prodotto pulisce bene le lenti che asciugano da sole in brevissimo tempo, questione di istanti.

Ce ne sono alcune che contengono acqua e principi attivi detergenti, ricavati da sostanze naturali, come agrumi, biodegradabili, altre contengono soluzioni alcoliche.

Soprattutto se si hanno lenti antiriflesso, scure, fotocromatiche, con trattamenti particolari, che siano da sole, da vista o entrambe le cose insieme, usa solo prodotti che non possano rovinare i diversi trattamenti.

Asciugare le lenti: con cosa

L'asciugatura delle lenti, quando sono state pulite, è una cosa semplice, che si decida di lasciarle asciugare da sole, o provvedere con un panno.

Lasciarle asciugare da sole onestamente, è una tecnica che non mi ha mai convinto, in primo luogo perché mi sembra illogico stare ad aspettare, e poi qualche alone rimane.

Personalmente trovo che asciugare le lenti, comunque bagnate pochissimo una volta risciacquate, con un fazzoletto di carta, sia il metodo di asciugatura più semplice.

Pulire lenti occhiali: cosa usare per asciugare le lenti?

Il panno in microfibra, ha la capacità di catturare la polvere, io lo utilizzo per pulire gli LP.

La tecnofibra ha grandi capacità nel catturare la polvere, tuttavia per essere mantenuta pulita, va lavata in modo non aggressivo, affinché non perda questa caratteristica.

Riguardo la pulizia delle lenti, in diverse occasioni ho letto che i fazzoletti di carta rovinano le lenti.

Perché mai la cellulosa dovrebbe rovinare le lenti?

Le rovinano se è presente polvere, o una qualunque altra particella, una sorta di detrito solido che se trascinato può rigare la superficie, ma accadrebbe con qualunque altra pezza di qualunque altro materiale, la responsabilità non è riconducibile al fazzoletto di carta.

Ricapitolando

La pulizia delle lenti degli occhiali, è in realtà un'operazione semplice se fatta con qualche piccolo e semplice accorgimento.

1) togliere la polvere bagnando la lente;

2) detergere;

3) e asciugare in controluce, per vedere se la pulizia è stata correttamente eseguita.

Il panno in poliestere presente nelle custodie degli occhiali, è un'opzione rapida per pulire le lenti; va però mantenuto accuratamente pulito, specialmente se lo si utilizza per asciugarle.

Questa piccola pezza, la si può lavare con acqua tiepida e sapone, asciuga piuttosto in fretta.

I graffi presenti sulle lenti, non solo possono disturbare la corretta visuale, ma addirittura disturbare l'occhio per i diversi effetti che la luce potrebbe avere quando penetra nei graffi, riflettendo in modo incontrollato dall'occhiale.
Quindi non utilizzarli, e se hai dubbi, chiedi consiglio al medico oculista.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.