Crema esfoliante corpo (scrub)

Crema esfoliante per rimuovere le cellule di pelle morta sulla cute
The Creative Exchange on Unsplash

Crema esfoliante corpo (scrub): la pulitura della pelle per rimuovere le cellule morte sullo strato superficiale dell'epidermide.


Marche Amazon prodotti di bellezza

Lo scrub

Lo scrub è proprio questo, si rende possibile grazie ad una crema esfoliante, che applicata sulla pelle, grazie alle proprietà dolcemente abrasive della crema (o gel), con l'aiuto di una spugna morbida ed un delicato massaggio, aiuta ad eliminare le cellule morte.
Un altro modo altrettanto efficace, alternativo alla crema, è quello di utilizzare la spugna di luffa quando ti lavi.

All'esfoliazione la pelle ci pensa da sé

Questo processo, la pelle lo esegue di suo: tuttavia, gli agenti esterni ed il passare degli anni, possono ritardare questa azione.

Ricorda che è un'operazione di cui non si deve abusare: secondo le differenti zone del corpo lo scrub può essere ripetuto dopo un determinato periodo di tempo.

Vediamo più avanti, nel dettaglio, secondo le zone del corpo, dove la pelle risulta più o meno sensibile.

La composizione

La crema esfoliante può essere composta da microgranuli abrasivi, oppure da semi di albicocca, od ancora da enzimi, comunque tutte sostanze capaci di accumulare le cellule morte presenti sulla superficie della cute.

Puoi però trovare anche cosmetici il cui composto si basa su acidi derivati dalla frutta: in questo caso il risciacquo deve essere ancora più accurato, al fine di evitare che tracce, anche esigue, di sostanze acide possano rimanere sulla pelle.

Od ancora, è possibile scegliere un prodotto dove i microgranuli siano zucchero e altri prodotti di origine naturale, quali olio essenziale di menta, limone, rosa, rosmarino, estratto di mimosa.

Il beneficio dell'olio, riesce a rendere meno aggressiva l'azione dello scrub, andando a proteggere da subito la pelle, rendendola morbida ed elastica, ottima soluzione per lo scrub al viso, dove la pelle è maggiormente delicata e sensibile.

Come si usa

Con l'aiuto di una spugna, od apposito guanto, si sfrega producendo un'azione meccanica necessaria alla rimozione delle impurità.

Dopo accurata pulizia della pelle, preferibilmente con acqua calda per facilitare il dilatarsi dei pori, si applica la crema esfoliante, si applica delicatamente, a secondo delle zone di cute da trattare.

Come sempre, quando si tratta di salute, non dare retta a uno che scrive su internet, chiedi consiglio al tuo medico di fiducia, prima di avventurarti in qualsivoglia azione che coinvolge la salute.

Sul viso

Sul volto, dove la cute è più delicata, lo scrub non deve essere effettuato troppo frequentemente, si rischierebbe, ricorda, di irritare la pelle.

Una volta ogni 15 giorni può essere sufficiente (secondo i casi), massaggiando in modo delicato con la spugna (o guanto di crine) umida, devi eseguire una dolce azione meccanica, un massaggio che favorisce la rimozione delle cellule morte.

In particolare sulla fronte, sul mento e sul naso, dove la concentrazione risulta maggiore, terminata l'operazione è necessario risciacquare con acqua tiepida, e valuta se il caso di applicare una crema idratante.

Anche se molto leggera, è comunque un'azione abrasiva, e sulla cute particolarmente sensibile del volto, è normale possa apparire un lieve rossore al termine dell'operazione.

Quale crema esfoliante per le diverse zone del corpo

Per il viso, può risultare utile un prodotto leggero, non troppo aggressivo, ricorda che un po' lo è per forza.

Ad esempio una crema composta da polvere del nocciolo di oliva, od altri frutti, può essere idonea.

Lo scrub per il corpo

Può richiedere maggiore insistenza, sempre adeguata, e comunque mai eccessiva, secondo le diverse zone.

Sui gomiti ad esempio, o sulle ginocchia, la pelle risulta più coriacea, si necessita quindi di uno sfregamento maggiore.

Questa operazione può anche essere effettuata sotto la doccia, o mentre fai il bagno nella vasca, grazie alla spugna di luffa che ho menzionato sopra, che facilita l'azione.

Non usare mai spugna abrasiva e crema esfoliante insieme, un effetto carta vetrata.

Indicativamente, una volta la settimana, oppure ogni 15 giorni, l'operazione può essere ripetuta.

Sui piedi

Anche per quanto riguarda lo scrub sui piedi, l'azione deve risultare piuttosto consistente, per riuscire ad eliminare le cellule morte sulle zone di cute particolarmente dure o ruvide.

Indipendentemente dalla zona cutanea da trattare, e dall'applicazione della crema esfoliante con spugna, guanto, o con le mani, la cosa importante risulta essere il massaggio, circolare, con una lieve pressione, al fine di facilitare la rimozione delle impurità.

Nessuno meglio di te conosce il tuo corpo, quindi sei in grado di stabilire ogni quanto sia necessario ripetere l'operazione.

Sempre e comunque, dopo avere terminato, e rimossa la crema esfoliante, applicare una buona crema idratante ed emolliente, per fornire maggiore protezione cutanea.

Non dimenticare mai: chiedere al dermatologo una volta in più, non costa nulla, e può farti guadagnare molto.