Betta splendens

🕐 6 minuti @ Condividi via Email
Aggiornato:
Betta splendens, pesce siamese combattente
(Foto di ivabalk da Pixabay)

Betta splendens è un magnifico esemplare che proviene dall'Asia sud-orientale, in particolar modo Thailandia e Malesia.


Betta splendens in Natura

Betta splendens appartiene alla famiglia degli Anabantidi (Anabantidae), vive in corsi d'acqua dalla corrente debole e fossi attigui, e in risaie, con acque prevalentemente limpide dalla folta vegetazione.

Morfologia

Ha il corpo allungato, robusto, e le sue pinne particolarmente sviluppate e appariscenti nei maschi, hanno contribuito a creare estimatori di questo pesce.

La livrea può presentare le colorazioni più svariate, per via dei numerosi incroci ottenuti.
Ne troviamo davvero di tutti i colori.

Il Betta splendens raggiunge una lunghezza massima da adulto di 6 cm circa, e l'ideale sarebbe di farlo vivere in una vasca con un gruppo di femmine, cosi si può arrivare alla sua riproduzione.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale diventa evidente quando i pesci raggiungono 2, 3 cm, dopo circa tre mesi di vita, e a quel punto si rende necessario separare i maschi.

Comportamento in acquario

Le femmine di questa specie, possono tranquillamente convivere tra loro, a differenza dei maschi, per i quali non ` davvero possibile inserirne più di uno nello stesso acquario, questo provocherebbe inevitabilmente la morte di uno dei due dopo uno strenuo combattimento.

Per questo motivo, questo pesce è conosciuto come pesce siamese combattente, e per secoli questa specie è stata usata come deprecabile attività degli animali da combattimento.

Nutro seri dubbi in proposito a che questa pratica sia stata estinta.

Ma allevare pesci è per chi ama gli animali, non il contrario, quindi continuiamo a parlare del pesce.
Sebbene sia una specie piuttosto robusta, in grado di adattarsi e vivere anche in vasche piuttosto piccole, trovo che non sia mai una buona scelta, affinché questi pesci possano vivere a lungo, e in buone condizioni, è giusto dare loro lo spazio necessario.

Lo stesso discorso vale per altre specie di pesci, e di piante, che sebbene dimostrino una certa robustezza e adattabilità, non è mai un buon motivo per farli vivere in spazi troppo piccoli.

Riproduzione della specie in acquario

La riproduzione di questa specie in acquario non è così facile come può essere ad esempio quella di alcuni Poecilidi.

Particolarmente interessante come questa avviene: il maschio costruisce il nido sulla superficie dell'acqua, fatto di bolle d'aria e schiuma prodotta da saliva, poi cerca di spingervi la femmina fino a indurla a deporvi le uova, con una certa insistenza.

Probabile poi, una volta avvenuta la fecondazione, che il maschio diventi piuttosto aggressivo fino a quando le uova non si schiudono, ma in un acquario sufficientemente spazioso non si rende necessario spostare la femmina, che dovrebbe altrimenti subire le ire del maschio.

Si può nutrire con cibi secchi facilmente reperibili, e la sua alimentazione può essere integrata con piccoli crostacei, vermi (Chironomus) e larve di insetti.
Ormai, i negozi specializzati offrono un'ampia scelta di prodotti commestibili per i pesci.

Tip: Alimentazione dei pesci in acquario

Parametri dell'acqua

Un'acqua di media durezza, da 5 a 9 DGH), pH neutro o leggermente acido, e la temperatura tra i 25 e i 30 gradi Celsius vanno bene.

Il Betta splendens può tranquillamente convivere anche con pesci di differente provenienza, ma ovviamente il suo ruolo nell'acquario sarebbe solo ornamentale.

Personalmente, credo sia meglio decidere la specie da allevare, e offrirle l'habitat ricreato il più fedelmente possibile, per poter ottenere soddisfazioni vedendo che i nostri ospiti vivono a loro agio.

Interessante su Wikipedia la pagina dedicata a questa specie.

La mia esperienza

Me ne era stato regalato un esemplare, quando nella vasca principale avevo una coppia di scalari, insieme a Microgeophagus ramirezi, Corydoras, e in una vasca da 30 litri circa era presente un piccolo gruppo di Paracheirodon innesi (pesce neon), il Betta splendens l'ho tenuto lì qualche settimana, prima di regalarlo a un amico anch'esso appassionato di pesci di acqua dolce, che aveva una vasca dedicata alla riproduzione della specie.

Con i piccoli neon conviveva pacificamente, non arrecava loro il minimo disturbo.
Tempo dopo anche il pesce che gli avevo dato, è arrivato alla riproduzione nella vasca dedicata.

Considerazioni

Anche in questo caso, se decidi di allevare la specie è bene allestire una vasca dedicata.

Soprattutto quando i pesci esprimono una certa aggressività, in questo caso verso i maschi della stessa specie, che come abbiamo ben compreso non possono convivere, oppure verso le femmine nel periodo in cui il Betta splendens maschio si prende cura della prole, conviene avere una vasca dedicata allo scopo, per ottenere una sana e armoniosa convivenza rispettando le caratteristiche comportamentali dei pesci.

Durante il periodo in cui il maschio si prende cura dei piccoli, per le femmine potrebbe essere necessario spostarle, per non subirne l'aggressività, quindi serve avere un'altra vasca idonea, e capiente a sufficienza, per ospitare le femmine, che quando i piccoli saranno in grado di cavarsela da soli, potranno tornare nella vasca principale, insieme al maschio, e alla prole.

La passione nell'allevare i pesci in acquario, richiede talvolta più impegno di quanto possa immaginare una persona che non ha mai avuto esperienza prima, e non va dimenticato che alcune specie sono davvero esigenti in termini di territorialità.

Quindi, se decidi di avvicinarti a questa passione, questo è un aspetto da considerare.
Quando facciamo qualcosa con passione, questo non costa, nonostante dedichiamo tempo e impegno, perché è la nostra soddisfazione; come coltivare l'orto ad esempio, fatica, sudore, e la gioia di poter mangiare i frutti della terra coltivati da noi.

Allevare i pesci in acquario, e vederli arrivare alla riproduzione è una soddisfazione notevole, anche perché significa che abbiamo dato loro le condizioni necessarie per farlo; il che non è poco.

Come spesso accade, alcune specie di pesci, o piante, creano un vasto seguito di estimatori; BettaItalia.it è il sito completamente dedicato al Betta splendens.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.