Frigorifero mini bar: meglio un minifrigo a tutti gli effetti

aggiornato il
Piccolo frigo bar con bibite e succhi di frutta: piccolo ma capiente a sufficienza per contenere bevande e cibo da risultare più che sufficienti per le diverse stanze della casa oltre la cucina
Piccolo frigo bar

Il mini frigo può essere particolarmente comodo ma perché funzioni a dovere acquista bene: piccolo ma un vero frigorifero.
Non deve avere nulla da invidiare ad uno di capienza maggiore per quanto riguarda la qualità della refrigerazione domestica e per il consumo energetico.
Piccolo perché comodo così in determinate occasioni e stanze della casa, ma efficiente come uno grande.

  1. Utile e comodo in tante occasioni
  2. Con compressore o senza ?!
  3. Non sottovalutare il congelatore

Minifrigo: utile e comodo in tante occasioni

Il mini frigo lo si può utilizzare in molte occasioni e in diverse stanze della casa; in camera da letto, in salotto, nella camera dei ragazzi, in garage, in taverna.
Lo si può utilizzare anche come frigobar se la capienza lo permette e risulta particolarmente azzeccato anche dal punto di vista estetico.

Anche la capienza è quella che determina l'uso di un frigo mini, come frigo bar di almeno 60 litri se invece serve solo per un utilizzo privato (in camera, in taverna, etc.) anche qualcosa meno: non troppo però, anzi, io partirei proprio da qui, almeno 60 litri magari con un prodotto in classe A+++ capace di incidere notevolmente sul risparmio energetico, e anche qui almeno classe A+.

Anche se il prezzo iniziale sicuramente si presenta più alto, il risparmio degli anni a venire ammortizza la spesa, e un frigorifero, piccolo o grande che sia, viene realizzato, e acquistato, per durare lunghi periodi di tempo, minimo anni.

Anche se acquista di capienza maggiore, sicuramente non verrà mai sprecata, perché un frigorifero in più fa sempre comodo.

Minifrigo con compressore o senza ?!

La caratteristica che ha sempre contraddistinto un frigo minibar, anche in uso alberghiero, è la silenziosità dell'elettrodomestico in funzione, dato che non essendo dotato di compressore il rumore è praticamente nullo.

Il limite però sta nel fatto che questi elettrodomestici essendo privi di compressore non possono raggiungere temperature particolarmente basse, solitamente la temperatura di esercizio varia dai 5°C circa ai 14°C.

L'assoluta o quasi silenziosità di funzionamento può sicuramente rappresentare un vantaggio, tuttavia temperature più fredde non sono possibili, quindi nemmeno la produzione di ghiaccio.

Una cosa è la sistemazione di questi piccoli elettrodomestici in stanze di hotel, un'altra è in casa.

I frigoriferi più recenti, anche se piccoli, utilizzano compressori molto efficienti anche dal punto di vista del risparmio energetico grazie al costante controllo di sensori elettronici che regolano l'erogazione di energia al concreto ed effettivo fabbisogno, senza far funzionare al massimo della potenza il motore se non c'è la necessità.

Altra caratteristica importante sta nell'utilizzo di materiali isolanti con ottimo potere coibente capace di ridurre sensibilmente il rumore, quindi anche se il frigo viene collocato in camera da letto il rumore può davvero essere facilmente tollerabile, a meno che non si abbia un sonno particolarmente nervoso che quando non ci sono rumori udibili uno se li inventa.

Se poi il minibar dovesse essere da incasso, essendo posizionato all'interno di un mobile, lasciando comunque la giusta aerazione del motore, il rumore, già minimo, potrebbe risultare ulteriormente attutito.

Dati questi presupposti il mini frigo dotato di piccolo congelatore svolge un lavoro a cui praticamente non manca nulla.

Non sottovalutare il congelatore anche nel minifrigo

Non sottovalutare la presenza del congelatore, che anche se piccolo può rivelarsi prezioso.

Un piccolo frigo con congelatore può essere la scelta azzeccata, il mini congelatore può rivelarsi molto utile: per il ghiaccio nel frigo bar (i cubetti sono pressoché indispensabili specialmente in estate, anche in inverno con specifiche bevande), qualche gelato confezionato, dei ghiaccioli.

Anche pochi litri, fosse anche solo, o quasi, per il ghiaccio in cubetti, il congelatore ha sempre la sua grande utilità.
Come se non bastasse questi piccoli ma interessanti elettrodomestici rivelano spesso un'estetica caratterizzata da design e da colori che arredano oltre che svolgere un ruolo utilissimo.

Il consumo energetico di un frigo dotato di congelatore è sicuramente maggiore rispetto ad uno privo sia di congelatore che di compressore: ma conviene rinunciare ad avere un piccolo ma prezioso congelatore in più ?!

Mi piacciono molto i mini frigo perché riescono ad offrire in qualunque stanza della casa dove vengono collocati, lo stesso comfort di refrigerazione che si ha nella cucina.

E per offrire tale comfort devono essere dotati anche di congelatore, quei preziosi 15 – 16 litri per produrre ghiaccio e dare quel tocco in più alle bibite, un'assoluta differenza in meglio.

Anche se un mini bar può essere inizialmente pensato per mantenere le bottiglie ad una certa temperatura in grado di migliorare notevolmente il gradevole desiderio di bere qualcosa anche negli ospiti, la presenza di un piccolo congelatore non può che migliorare ulteriormente le cose.

E per quanto riguarda sia la rumorosità del frigo in funzione, sia le classi di efficienza energetica, non ci sono davvero particolari problemi, anzi direi che sono proprio compatibili con il quotidiano andamento domestico e familiare.

 

                   

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it dai il tuo contributo.
PayPal.me af1it

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi dare un contributo, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

1 Comment