Grattugia elettrica

    
aggiornato il  
Semplice, bellissima, efficace, sempre straordinariamente comoda grattugia manuale: perché macinare il cibo al momento, con le proprie mani, quando serve, esprime una freschezza che non ha eguali
Grattugia manuale

La grattugia elettrica per formaggio stagionato, pane e cibo secco in genere: quale conviene maggiormente, portatile o da tavolo?

 

Grattugia elettrica per medio/grandi quantità di cibo

Può essere un piccolo elettrodomestico che fa, dell'essere portatile, senza fili e ricaricabile, la sua praticità.

Personalmente prediligo quella manuale, tuttavia a chi serve maggiore quantità di prodotto grattugiato e rapidità di lavoro, quella elettrica può tornare utile.

Semplice da usare: requisito indispensabile

Se ti serve solamente per grattugiare il formaggio al momento, quella portatile ed ergonomica è comoda, facile da usare, ha una carica di 15 ore circa.

Per dirla tutta, e per dirla bene, se la tua necessità dalla grattugia è solamente di grattugiare il formaggio quando serve, quella manuale, piatta e di generose dimensioni, penso sia la soluzione migliore, la più semplice e veloce da utilizzare e facile da pulire.

Anche perché le grattugie manuali realizzate in acciaio inox, sono sicuramente anche più robuste di quelle, talvolta, un po' precarie, realizzate con materiale plastico.

Da tavolo

Per grattugia elettrica da tavolo, nella definizione commerciale si può intendere quella portatile e ricaricabile, che si utilizza direttamente sul tavolo da pranzo.

Io però, per quella da tavolo, intendo dire quella di medie/grandi dimensioni, che per funzionare dev&#essere necessariamente posizionata sopra un robusto piano di appoggio, come il tavolo della cucina (esempio).

Che sia elettrica o manuale, deve avere nel nucleo dove trita, il suo punto di forza.

La grattugia manuale in acciaio inox, non presenta problemi da questo punto di vista, nemmeno quella elettrica se ben realizzata.

Piuttosto che acquistare un prodotto di mediocre qualità, meglio una solida e manuale.

Portatile

L'impugnatura ergonomica, e la scocca in materiale plastico, possono anche andare bene; ma il nucleo che grattugia il formaggio deve necessariamente essere in metallo, e soprattutto robusto, per svolgere bene il proprio compito e risultare comoda da usare e da pulire, che è un aspetto fondamentale.

Come logico che sia, queste grattugie elettriche portatili, per risultare tali devono essere ricaricabili.

In questo modo, possono essere utilizzate dove servono; sulla tavola, in prossimità dei fornelli, etc.

Diversamente, si dovrebbe grattugiare il formaggio solo in luoghi precisi della cucina, dove disponibili le prese di corrente; per chi ama grattugiare il formaggio solo quando serve, questo sarebbe un limite, una seccatura.

Quindi, la grattugia elettrica portatile, deve necessariamente essere ricaricabile per essere wireless, guarda un esempio.

Di prodotti sul mercato ce ne sono anche a prezzi più o meno stracciati, e offrono, non sempre ma spesso, l'illusione di risparmiare.

È vero che costano poco, però molte volte valgono anche meno di quanto pagato.

Le grattugie elettriche ricaricabili sono prodotti ormai largamente utilizzati e acquistati, con interessanti rapporti qualità/prezzo; impensabile però, pensare di spendere pochissimi euro per un prodotto di buona qualità che funzioni bene per lungo tempo.

Caratteristiche tecniche da considerare per la portatile

Il materiale plastico è sicuramente quello più utilizzato, e se robusto, dato l'impiego piuttosto veloce della grattugia, è comunque in grado di risultare funzionale e pratico.

  • Nei modelli più costosi, sono presenti inserti in metallo in alcune zone più soggette ad usura, come nella parte superiore dove posizionato il coperchio, sopra il rullo (le grattugie elettriche portatili sono solo rotanti).
  • Approssimativamente, l'autonomia di esercizio continua è in grado di grattugiare circa 1 kg. di formaggio prima di effettuare la ricarica.
  • La potenza delle batterie è intorno ai 1.500 mAh, anche se in alcune tipologie di prodotto, arrivano anche a 1.800 mAh.
  • Deve essere facilmente smontabile, per una perfetta e irrinunciabile pulizia, e i diversi pezzi si lavano anche in lavastoviglie senza problemi.
  • Può essere utilizzata anche per grattugiare pane secco, frutta secca, etc. e conviene dunque puntare anche sulla robustezza di questo piccolo ma utile elettrodomestico.
  • Solitamente sono vendute con 2 rulli in dotazione, per le diverse esigenze di grana: fine e media.
  • Un solo pulsante permette di azionare la grattugia.
  • Il peso si aggira indicativamente sui 750 grammi.

Non conviene lesinare troppo sul peso complessivo, per non rinunciare anche ad una certa solidità del prodotto, anche perché il suo utilizzo è sempre piuttosto veloce, quindi non affatica il polso più di tanto.

Caratteristiche tecniche per l'elettrodomestico da tavolo

Tuttavia, se la necessità di grattugiare, sminuzzare e tritare il cibo, va spesso oltre il formaggio e si ha la necessità di lavorare maggiori quantità di cibo, può essere il caso di valutare l'acquisto di un elettrodomestico specifico da tavolo, con potenze ben superiori: un altro esempio.

 


Felice Amadeo

Felice Amadeo

PayPal è il metodo rapido e sicuro per pagare e farsi pagare online

 Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)