Come combattere il caldo con semplici rimedi

@ Condividi via Email
Aggiornato:
Immagine vettoriale del canyon: come combattere il caldo, senza soffrirne, con rimedi semplici
(photo by Clker Free Vector Images on Pixabay)

Come combattere il caldo: con semplici rimedi, tanta calma e buon senso, senza l'uso smodato del condizionatore.


Semplici rimedi

Con semplici rimedi, il caldo in casa, lo si controlla.
Nei giorni di caldo torrido, l'utilizzo del condizionatore nei locali, sembra essere talvolta una soluzione irrinunciabile.

Difendersi dal caldo è indispensabile, ma esagerare con le temperature troppo basse, non è né corretto, né salutare.

Non dimenticare mai, che il caldo si ripete tutti gli anni, come l'inverno; quindi va affrontato con calma, e buon senso.

Occhio al caldo…

Quando il caldo è particolarmente torrido, e difficile da sopportare, situazione che si verifica quando l'umidità è parecchio elevata, si tende, se non a perdere la testa, a sopportare davvero con molta fatica, e i nervi salgono a fior di pelle.

Le soluzioni drastiche non sono mai quelle migliori, soprattutto quando si intende sopravvivere al caldo torrido, e affrontarlo con la maggiore serenità possibile.
Sorridi, che è estate -:)

Far funzionare il condizionatore a palla, è la cosa peggiore che si possa fare per la propria salute, che si sia in automobile, o in casa.
Hai mai provato a viaggiare, anche per poco tempo, su di un'auto con il condizionatore al massimo, e poi scendere con 40°C?

Non è una bella esperienza, vero?
No, è pessima, quando scendi dall'auto ti becchi uno svarione che anche metà sarebbe anche troppo.

Creare uno sbalzo eccessivo tra la temperatura dell'ambiente in cui ci si trova, e quella esterna, è il primo errore da non commettere.

Quando in inverno fuori fa freddo, e la temperatura raggiunge anche 0°C, o addirittura scende sotto lo zero, in casa mediamente ci sono sempre, o ci dovrebbero essere, 20°C, che vanno più che bene.

Se in estate fuori ci sono 40°C, una temperatura di 20°C in casa ottenuta con il condizionatore, sarebbe troppo bassa, il fisico ne risentirebbe, soprattutto nel momento in cui si esce, e ci si trova scaraventati in un caldo torrido, come sbattere contro un muro di afa.

Occhio alla temperatura.

Come combattere il caldo: usa con scrupolo il condizionatore

Se proprio non puoi fare a meno del condizionatore, utilizzalo sempre con scrupolo e attenzione.

• Il buonsenso, aiuta sempre a prendere le decisioni migliori, specialmente quando il caldo annebbia le idee.

• Calma, e un bel respiro.

• Quando imposti la temperatura dell'aria condizionata, fa che non sia mai troppo bassa, e nemmeno troppo distante da quella esterna, e calibra bene il deumidificatore.

Spieghiamoci meglio.
Se fuori ci sono 35, o 40°C, impostare la temperatura del condizionatore a 30 o addirittura a 35°C, sarebbe semplicemente roba da matti.

Il condizionatore tuttavia, solo quando ben utilizzato, fa vivere meglio.

Differenza tra la temperatura in casa e quella esterna

• Quando la temperatura esterna è parecchio elevata, una temperatura del condizionatore sui 27, 28°C, non è affatto da denigrare, anzi.

• Anche i medici consigliano di mantenere la temperatura del condizionatore di 7, 8°C circa inferiore a quella esterna, non oltre.

• Non dimenticare, che la parziale deumidificazione dell'aria, contribuisce in modo notevole a rendere i locali molto più vivibili, anche con temperature che arrivano intorno ai 30°C.

Deumidificazione dell'aria

• La totale deumidificazione dell'aria, non è salutare: equilibrio, sempre.

• Massima igiene e pulizia dell'impianto di condizionamento sono basilari, quindi eseguire pulizie periodiche, frequenti e accurate.

• Abusare dell'utilizzo di aria condizionata, specie se troppo fresca, non è per niente salutare, soprattutto la notte, o comunque quando si dorme, e si abbassa la temperatura corporea.

L'umidità nell'aria

• Indicativamente, quando ci sono dai 20 ai 24°C di temperatura, l'umidità varia dal 40 al 60%.

• Un'alta presenza di umidità, aumenta la percezione del calore, e un livello basso, aumenta l'evaporazione della cute, aumentando al contrario la sensazione di fresco, o freddo.

• La giusta presenza di umidità, migliora la respirazione; se troppa opprime, troppo poca non va bene.

• Così come troppa umidità non è salutare, nemmeno quando manca aiuta a ricreare un ambiente salubre.

Non abusare del condizionatore

• Quando si utilizza condizionatore, e deumidificatore, occorre sempre partire molto gradatamente nell'impostare temperatura, e livello di umidità.

• Per combattere il caldo, la temperatura va mitigata il più possibile, per rendere meno traumatici al fisico gli sbalzi di percezione della temperatura stessa.

Un buon vecchio ventilatore, ben posizionato, può ancora fare la differenza in meglio.

• Mai avere il flusso d'aria fresca puntato addosso.

Semplici rimedi per non soffrire il caldo

• Immobile permettendo, (livello di coibentazione, capacità isolante dei serramenti, etc.), quando i serramenti e le finestre sono chiusi, non lasciano passare il caldo, la classica aria calda che soffia da fuori quanto il clima è torrido.

Rimedio della nonna.
Un ventilatore ben posizionato con davanti una bacinella di ghiaccio, distribuisce aria fresca, provare per credere; non a caso, esistono modelli di ventilatori che hanno un serbatoio per questo.

• Trovare buone soluzioni per combattere il caldo, senza lasciarsi prendere dall'ansia e mettere a rischio la salute, è possibile.

Gli svarioni freddo/caldo, e caldo/freddo, sono da evitare, il fisico ne risente molto più di quanto si possa immaginare.

• I buoni, semplici e vecchi consigli di seguire una dieta equilibrata in estate frutta, verdura, etc. e non mangiare troppo, semmai poco ma spesso, bere anche poco e di frequente, non meno di 2 litri al giorno, sono sempre un toccasana, oltre che una cosa istintiva, e aiutano concretamente a combattere il caldo.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.