Aspirapolvere centralizzato: pro e contro

    
aggiornato il  
Immagine vettoriale di tubature, condotti, un esempio, se vogliamo complesso, di tubature disposte per ospitare in un edificio l'aspiratore centralizzato, in modo da evitare di raccogliere la polvere negli ambienti domestici
Immagine vettoriale di condotti

Aspirapolvere centralizzato: l'impianto di aspirazione centralizzato va preventivato in case di nuova costruzione o ristrutturazione.

 

Aspirapolvere centralizzato per edificio

Presenta notevoli vantaggi e data la comodità sarebbe un incentivo per essere usato più spesso, a tutto vantaggio del comfort abitativo.

Dove può essere installato l'aspirapolvere centralizzato

In un locale di nuova realizzazione, o in fase di ristrutturazione, pensare all'installazione di un impianto di aspirazione centralizzato, è senza ombra di dubbio una cosa intelligente, utile e comoda.

Si è in fase di lavori in corso, quindi predisporre un impianto in più non pregiudica nulla, soprattutto quando l'impianto in oggetto non ha nulla di invasivo.

Praticamente, insieme all'impianto elettrico, quello idraulico, si va ad inserire un tubo del ⌀ di 50 mm circa (nel pavimento o nei muri), che sarà collegato alla centrale di aspirazione, ovvero l'aspiratore vero e proprio collocato in ambiente separato dai locali abitativi; garage, cantina, lavanderia, etc.

Come si usa

L'impianto di aspirazione centralizzato lo si usa come un qualsiasi aspiratore.

Collocata come se fosse una comune presa di corrente nel muro, nella presa di aspirazione va solamente collegato il tubo di aspirazione, lungo diversi metri in modo da aspirare polvere e detriti e pulire agevolmente ogni angolo della stanza.

Le prese di aspirazione vengono posizionate come risulta più comodo, anche in ogni stanza.

Una volta azionato l'interruttore di accensione/spegnimento dell'aspiratore, con il tubo si aspira come con un normale aspirapolvere domestico.

In caso invece di un'abitazione, o comunque un ufficio o altro locale, già esistenti, per installare un impianto di aspirazione centralizzato occorre valutare se il lavoro da fare conviene, oppure no.

Ad esempio, se l'appartamento esistente è posizionato sopra il garage o altro locale per tutta la grandezza dell'appartamento, i tubi di aspirazione possono essere posizionati sul soffitto del locale sottostante la casa, e nei locali si inseriscono le prese dopo avere forato la soletta per i tubi.

Si tratta comunque di capire se possibile fare le cose per bene, oppure no, in tutta sicurezza, e se il gioco vale la candela.

I pro e contro dell'impianto di aspirazione centralizzato

Usare l'impianto di aspirazione centralizzato diventa con tutta probabilità ancora più facile, e può essere un incentivo per usarlo più spesso, a tutto vantaggio del comfort abitativo, in quanto i locali saranno spesso e volentieri puliti dalla polvere.

Non si ha più l'ingombro dell'aspiratore da portarsi appresso, e fare attenzione al cavo elettrico che non si blocchi da qualche parte, a meno che non sia wireless, e non si ha più nemmeno il rumore dell'aspiratore che, ancora in molti casi vengono venduto modelli estremamente rumorosi; e l'eccesso di rumore non piace a nessuno.

Uno dei vantaggi più efficaci in questo tipo di impianto, è che la polvere aspirata quindi tolta dalla circolazione, non viene messa nuovamente in circolo nel locale; anche se dopo essere stata aspirate, e filtrata, ne rimane solo in piccola parte.

Questo è sicuramente un aspetto molto importante: il tubo viene collegato alla presa, e la centrale di aspirazione collocata in locale solitamente sottostante la casa, aspira la polvere che in nessuna misura viene messa nuovamente messa in circolo nel locale appena pulito.

Manutenzione

Serve provvedere, come logico che sia, alla pulizia ed alla manutenzione della centrale (ovvero l'aspiratore), posizionata in apposito locale.

Maggiore potenza di aspirazione

Dato che anche le dimensioni hanno il loro perché, invece di puntare su di un corpo aspirante efficiente e contemporaneamente leggero, e non troppo grande in modo da essere facilmente trasportato durante il suo utilizzo, si può tranquillamente puntare su di un elettrodomestico più grande, più pesante, più potente, anche perché verrà posizionato in locale apposito e mai spostato.

Questo permette di avere un aspiratore con maggiore potenza ed efficiente, visto che non si ha l'obbligo di avere un prodotto necessariamente leggero e maneggevole da portarsi appresso quando lo si utilizza.

E in un aspiratore, i motori particolarmente potenti ed efficienti, sono tecnologicamente all'avanguardia in modo da offrire ottime prestazioni.

Prese di collegamento del tubo aspirante

Avere una presa in ogni stanza, permette di utilizzare un tubo più corto e ulteriormente meno ingombrante.

Se non una presa in ogni stanza, più prese di aspirazione posizionate con criterio, quindi ben pensate durante il progetto, in modo da avere tot metri di tubo da spostare facilmente in tutta la casa, collocandolo alle prese posizionate magari in modo equidistante.

È possibile anche aspirare liquidi se si provvedere, ed avere un apposito motore con accessori specifici.

Sistema di accensione e spegnimento automatico

Un sistema di accensione e spegnimento automatico permette di azionare la turbina direttamente dall'impugnatura del tubo, oppure con un contatto a bassa tensione presente nelle prese di aspirazione, di modo che quando il tubo viene collegato alla presa la turbina si accende, quando si scollega il tubo, si spegne.

Gli svantaggi

Se ci fosse una sola presa in tutto il locale, il tubo da utilizzare sarebbe inevitabilmente parecchio più lungo (es: 10 metri invece di 3), e sarebbe ingombrante anche più del comune aspiratore domestico.

Uno dei contro più temibili, è quello di aspirare inavvertitamente qualcosa che possa andare ad ostruire i tubi.

Se dovesse accadere, occorre dire che con un buon compressore capace di spingere aria ad una velocità ragguardevole, si potrebbe sbloccare nel giro di poco l'ostruzione (tanto per spinta quanto per aspirazione): tuttavia è un potenziale "contro," quindi va menzionato.

Se l'impianto è pensato per un appartamento già esistente e finito, il costo del lavoro potrebbe essere parecchio costoso, spesa che comunque potrebbe essere ammortizzata nel tempo, con i vantaggi, cui sopra, che porta questo tipo di impianto.


Felice Amadeo

L'autore: Felice Amadeo

 

2 Comments