WordPress human verify: un semplice test per limitare lo spam

Wordpress human verify per limitare lo spam nei commenti o nelle iscrizioni fasulle: puoi usare del codice PHP per modificare qualche file, oppure utilizzare un plugin
Who are you? (photo by Junah Rosales on Pixabay)

WordPress human verify: un semplice test per limitare lo spam: soprattutto nei commenti, e anche nel form di iscrizione.

  1. Plugin
  2. Human verify comments
    1. Limitare il numero di caratteri
  3. Test semplice ed efficace
  4. Oltre ad Akismet
    1. User verification

WordPress Human Verify plugin

Come impedire le registrazioni ed i commenti e SPAM insieme ad Akismet.

Sull'efficacia di Akismet, credo non ci siano dubbi; tuttavia, lo SPAM può nuocere comunque, inserendo commenti che occupano spazio, anche se gettati nel cestino, ed eseguendo iscrizioni fasulle.

Come intervenire? In modo semplice.

Human verify comments

Possono servire pochi accorgimenti, per ridurre drasticamente i commenti inseriti dagli spambot, sebbene captati con massima precisione da Akismet, potrebbero ingolfare il database con problemi non indifferenti, se lo spambot fosse particolarmente in forma.

Questo plugin, genera un codice da inserire prima di inviare i commenti: Advanced noCaptcha & invisible Captcha (v2 & v3).

Limitare il numero di caratteri nei commenti

Torna utile limitare il numero dei caratteri da inserire nei commenti; immagina più commenti SPAM di 20.000 caratteri ciascuno e oltre, che inevitabilmente intasano il database.

Limita il numero di caratteri da scrivere nei commenti, anche perché non sono molti in genere i commenti così lunghi, e comunque un limite di 2.000, 3.000 caratteri, può indicativamente essere più che sufficiente per chiunque.

Un test semplice ed efficace per limitare lo spam

Ci sono a disposizione diverse opzioni per verificare che sia un essere umano e non uno spambot ad inserire i commenti o eseguire l'iscrizione nei siti dove prevista.

CAPTCHA è l'acronimo che indica espressamente un test per verificare che una precisa azione venga svolta da un umano, e non dagli ormai famigerati spam robot.

Il plugin che ho indicato sopra, può sicuramente tornare utile e svolgere un buon lavoro.

Oltre ad Akismet

Chi utilizza WordPress, conosce bene Akismet e sa quanto sia importante il lavoro che svolge, mantenendo il blog pulito; ma occorre pensare anche al database, oltre che rendere le cose meno semplici, per gli spam robot.

Ecco perché, oltre Akismet, un piccolo test ulteriore prima di inserire un commento, viene in aiuto.

Lo stesso aiuto che il test può dare, per verificare che l'iscrizione sia effettivamente eseguita da un umano e non da uno spammer bot; con la conferma della email usata per la registrazione.