Usabilità sito web

🕐 5 minuti @ Condividi via Email
Aggiornato:
Usabilità
(Photo by Halacious on Unsplash)

Usabilità sito web: il concetto di web usability è prettamente legato all'ergonomia cognitiva, la capacità dell'utente di interagire col sito.


L'interazione tra l'utente e il sito, dovrebbe essere il più semplice e logica possibile.
La semplicità risulta spesso la miglior soluzione: segui l'istinto.
Fa in modo che gli utenti possano trovare ciò che è logico aspettarsi, quando compiono una determinata azione.

Usabilità del sito e facile utilizzo

L'usabilità del sito web, è comunque prettamente legata, al concetto di usabilità più in generale, in quanto non solo i siti web dovrebbero essere usabili, facilmente accessibili e comprensibili, ma tutto ciò con cui l'essere umano ha a che fare.

L'ergonomia cognitiva, significa come interagire, cercare, trovare, il tutto dovrebbe risultare logico, facile, non complesso.

Risulta semplice a dirsi, o a scriversi, ma quante volte capita di esplorare un sito e perdere, anche troppo tempo seppur limitato, per cercare una funzione che dovrebbe essere a portata di click?

Ben prima infatti di quelli che possono essere i gusti o le valutazioni puramente soggettive, ci si dovrebbero fare queste domande relative al sito web:

• è facile da esplorare?

• il menù di navigazione è sempre a portata di mano?

• trovo facilmente gli articoli che mi interessano?

Internet da leggere

Per quanto mi riguarda, internet è da leggere, anche guardare, o ascoltare, visto che offre anche queste grandi possibilità; ma sostanzialmente per me rimane da leggere, uno strumento che implica un certo impegno da parte dell'utente, niente a che fare con la passività dello spettatore con la televisione, ad esempio.

Ciò che io cerco su internet, sono le informazioni, considero l'web come una sorta di enorme enciclopedia, dove la rapidità di ricerca rappresenta un vantaggio, ma la qualità dei contenuti, quindi delle informazioni ricercate, deve soddisfare le mie richieste.

Questa, secondo me, è una prerogativa basilare, che se mancasse rovinerebbe la buona riuscita di tutto il resto, ovvero:

• facilità di navigazione nel sito;

• chiarezza nella comprensione del testo;

• piacere per la facilità e la logica semplicità nell'esplorazione.

Estetica del layout del sito: semplice per essere usabile

Ovviamente, chi scrive questo articolo non è un grafico, mi ritengo anzi piuttosto oltranzista nel sostenere i contenuti prima, e dopo tutto il resto.

Io cerco informazioni, e mi auguro che chi visita questo sito, non solo cerchi, ma qualche informazione utile e concreta la possa trovare.

Visitando questo sito, si comprende chiaramente quale importanza viene attribuita all'aspetto grafico, spartano ed essenziale, rispetto al contenuto che è molto più ricco; almeno, ci provo.

Punto alla sostanza? Sì, provo.

Sfondi colorati, psichedelici, immagini animate, flash, scritte o figure che lampeggiano, ascolti forzati di un sottofondo musicale quando si accede a una pagina, come magari una squallida imitazione di musica compressa rubata a un carillon, apertura di pop up indesiderata; sono tutte cose che personalmente trovo di pessimo gusto estetico, e fastidiose.

Ecco perché preferisco i siti che mi offrono informazioni: non chiedo miracoli, né virtuosismi estetici. Solo informazioni.

Estetica semplice

Non significa che non si debba avere quel pizzico di buon gusto: esistono siti molto spartani esteticamente parlando, ricchi di informazioni utili, e che trovo di buon gusto esteticamente parlando, non solo per la qualità delle informazioni offerte.

Tante persone portano gli occhiali per vedere, scritture troppo piccole mi fanno sempre domandare: ma chi scrive vuole risparmiare spazio?

Scrivere il testo con un carattere facilmente comprensibile, dare aria al testo, dividendolo in paragrafi, dando spazio alle parole, riportando in grassetto o in corsivo il testo a cui si intende dare maggiore risalto, o particolare enfasi; per quanto mi riguarda, tutto questo rientra di diritto nell'estetica del sito, quindi nell'usabilità del web.

Progettazione del sito perché sia usabile

Chi visita questo sito, credo abbia ben compreso quanto sia importante per me la facilità di utilizzo e semplicità di esplorazione, e ho preferito utilizzare un semplice tema di pronto utilizzo, facilmente adattabile ai diversi dispositivi, dove poter dare risalto al contenuto, alle informazioni, cerco di dare maggiore risalto possibile ai contenuti di ogni pagina.

La vera progettazione riguarda la stesura dei testi, le informazioni da acquisire sul sito per chiunque lo desideri.

Un layout semplice che possa essere tranquillamente visualizzato dai differenti browser e dispositivi, leggero, non contiene nulla di pesante, anche quando sono presenti immagini niente più che pochi kilobyte.

Un sito semplice, leggero, ricco di informazioni: questa la mia progettazione.

Prediligo una pagina unica ed esaustiva, suddivisa in paragrafi, che tratti un determinato argomento; non sono d'accordo con chi preferisce lasciare in ciascuna pagina un testo breve, per non usare lo scroll.

Lo scorrimento verticale

Lo scroll del mouse serve proprio a questo, a far scorrere la pagina, che se ben suddivisa in paragrafi, la si gestisce bene.

Ad onor del vero, non trovo una grande usabilità quella di riempire la pagina del solo testo necessario a non utilizzare lo scroll, anche perché nei dispositivi mobili, è pressoché impossibile, e sono proprio i dispositivi mobili ad essere maggiormente utilizzati su internet.

La progettazione non necessariamente deve rappresentare qualcosa di sofisticato, soprattutto se si parla di usabilità, concetto dal quale sono scaturiti libri, guru, e chi più ne ha più ne metta.

Semplicità è sinonimo di intelligenza: non è certo un dogma, ma qualcosa cui pensare se vuole progettare, realizzare un sito accessibile, di facile consultazione, dove le informazioni cercate possano essere trovate con facilità.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.