Menu

af1.it

Uno che scrive

Come e quale tema scegliere per WordPress

6 minuti
aggiornato il
Attualmente af1.it utilizza il tema free twenty seventeen

Tema twenty seventeen di WordPress

Per chi utilizza un CMS il vantaggio è di avere a disposizione una piattaforma completamente gratuita ma non per questo meno performante.
Da anni utilizzo WordPress e oltre alla struttura del CMS per quanto riguarda la grafica, tra i temi si possono realmente scegliere soggetti interessanti.
Quali sono i temi da preferire e come sceglierli ?
Quelli con codice snello e sempre aggiornato alle più recenti versioni di HTTP e CSS e che la versione del tema sia mantenuta aggiornata di frequente.

WordPress themes directory

Uso WordPress quindi parlo dei temi messi a disposizione da questo CMS, che utilizzo con soddisfazione da diversi anni.

Nella WordPress themes directory sono disponibili centinaia, migliaia di temi, quindi è davvero improbabile che non si trovi quello che fa al caso proprio.

Temi che hanno tanti download sicuramente risultano largamente utilizzati, forse a ragione, da molti utenti.
Personalmente preferisco usare i temi sviluppati dal team di WordPress, o Automattic, ma ci sono anche anche autori davvero bravi che realizzano progetti interessanti.

Basta guardare un po' il codice di programmazione (se non lo sai fare tu lo chiedi a chi gestisce il sito) per comprendere come sia stato realizzato il tema.

Interessante anche la pagina dove è possibile eseguire una ricerca selettiva dei temi per trovare quelli che maggiormente interessano: colori, quante colonne quale layout (fisso o fluido), caratteristiche e soggetti.

● Colors

● Colums

● Layout

● Features

● Subject

Spuntando le diverse opzioni delle check box disponibili si interroga l'archivio dati dei temi che restituisce quelli più attinenti ai criteri con i quali la ricerca è stata eseguita.

Quale tema scegliere e come ?

Quello che presenta un codice aggiornato alle più recenti versioni dei codici di programmazione, sia per l'HTML che per i CSS, e che la versione del tema sia anch'essa aggiornata con una certa frequenza per mantenerla compatibile alla versione più recente di WordPress, che per motivi di sicurezza è sempre bene mantenere aggiornato.

Di quale autore ?

Basta dare un'occhiata sul sito di wordpress.org e guardare quali sono gli autori che, oltre ad essere bravi programmatori (si vede dal codice del tema) sono piuttosto attivi, ovvero mantengono le versioni dei loro temi e dei loro plugin aggiornate di frequente proprio per evitare problemi di compatibilità con le versioni più recenti del CMS.

Un autore che sviluppa un tema e poi se ne dimentica, non dà un buon segnale all'utente che eventualmente desidera installare il suo tema, perché se il tema viene scelto, una volta installato uno normalmente si chiede ogni quanto venga aggiornato.

Quando le versioni di WordPress vengono aggiornate (cosa che accade con un certa regolarità per migliorare ulteriormente il CMS e mantenerlo più sicuro possibile) ma la versione del tema non lo è mai, è chiaro che probabilmente è meglio scegliere un altro tema.
Stesso discorso che del resto vale anche per i plugin.

Innanzitutto che siano effettivamente necessari, e poi che siano sempre mantenuti aggiornati per essere sempre compatibili con il CMS.
Del resto non a caso sulle pagine dei temi e dei plugin non aggiornati si viene sempre avvisati che il software in questione da parecchio tempo non viene più aggiornato e che quindi potrebbero esserci problemi con la compatibilità delle più recenti versioni di WordPress.

Ultimamente questo avviso non l'ho più notato sul sito di wordpress.org tanto per i temi quanto per i plugin, può anche darsi che se un tema o un plugin non venga aggiornato per un periodo limite di tempo il team di WordPress avvisi l'autore che o aggiorna il suo lavoro oppure viene tolto dai downloads, ma è solo una mia supposizione.

Sempre riguardo l'autore, il nome (o pseudonimo) è sempre riportato in parte al tema; cliccando sul nome dell'autore si arriva alla pagina di destinazione presente su wordpress.org dell'autore stesso, qui sono presenti tutti i suoi lavori che ha eseguito per WordPress, e da questi i può vedere come, quanti e quali.

Cliccando ad esempio su temi si possono vedere tutti quelli realizzati e l'ultima volta che le versioni sono state aggiornate, questo è un buon indicatore per capire se l'autore è attivo nel mantenere i proprio lavori aggiornati oppure no.

Meglio poi puntare ad avere un tema leggero, senza troppi effetti speciali che vanno inevitabilmente e inesorabilmente a caricare il sito di righe e righe di codice, e come se non bastasse potrebbero rendere il tema anche piuttosto fastidioso all'utente da un punto di vista grafico e visivo.

Del resto WordPress punta anche a questo, non mette a disposizione solo un CMS pronto da utilizzare, ma presta molta attenzione alla qualità del codice utilizzato nei temi, tanto che la validazione da parte del W3C è spesso il filo conduttore di tanti temi realizzati per il CMS.

Per quanto riguarda la scelta del tema è sempre bene ricordare le basilari regole di buonsenso perché un sito possa essere apprezzato dagli utenti e utilizzato con facilità:

che il contenuto sia di qualità e possa concretamente offrire all'utente informazioni utili;

che il tema metta in risalto il contenuto;

● i caratteri non siano troppo piccoli, o strani, affaticanti quando si legge;

● che sia leggero e facile da caricare in breve tempo;
un modo molto semplice per chi non ha familiarità con il codice di programmazione è cliccare con il tasto destro del mouse sulla pagina e selezionare codice HTML, o Visualizza sorgente, a secondo del browser che utilizzi.

Già dal primo impatto visivo un codice agile e leggero è facilmente comprensibile, non risulta un groviglio di righe e righe inestricabili.

Per verificare la velocità di caricamento delle pagine e come possibile migliorare la performance ci si può far aiutare da PageSpeed Insights.

● Che il layout sia facilmente compatibile con la maggior parte dei dispositivi (pc, iphone, smartphne, tablet, etc.) e non dimenticare che non tutti hanno a disposizione schermi enormi, quindi attenzione alla larghezza del layout;

● garantire facile accessiblità e usabilità del sito, ergo occhio alla scelta del tema, che vada incontro a queste necessità, che sia il meglio utilizzabile possibile da chiunque e indipendentemente dai diversi dispositivi.

L'impossibile a richiesta ?

No, niente affatto, ci sono diversi temi realizzati per WordPress che sono leggeri, veloci nel caricamento delle pagine (ovviamente dipende anche dalle performance che il tuo hosting mette a disposizione), validati dal W3C, accessibili e usabili con diversi dispositivi.

E a questo punto non devi occuparti di altro che del contenuto e concentrarti su quello.

Aggiunto in data 27/07/2015

Un altro suggerimento in più può essere dato dal sito themecheck.org (The Web Template Verification Service) che fornisce indicazioni sull'aggiornamento del CMS ed eventualmente dove e come possa essere migliorato.

Una cosa da sfatare che ho letto su diversi siti è la seguente:
un template a pagamento è più sicuro di uno gratuito.
Balle.

Esistono template gratuiti molto più sicuri rispetto ad alcuni a pagamento molto bucabili.

● Ogni tema gratuito reso disponibile da wordpress.org viene verificato dal Theme Review Team (sottoposto al Theme Review Process) prima di renderlo disponibile per il download.

● Gli aggiornamenti piuttosto frequenti (quali, come, dove e perché) indicano l'attenzione dello sviluppatore al proprio tema.

Anche se non conosci il linguaggio di programmazione (PHP, HTML, AJAX, CSS, Javascript) guarda il changelog del tema dove vengono riportati tutti gli aggiornamenti eseguiti, eventuali bug corretti, e la data.

● Le risposte nel forum di supporto ai problemi evidenziati sono un altro segnale dell'interesse dello sviluppatore nell'aiutare gli utenti.

 

               

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.
Dona con PayPal