Come ottenere un prestito a buone condizioni

🕐 7 minuti @ Condividi via Email
Aggiornato:
Come ottenere un prestito con buone condizioni
(photo by Gerd Altmann on Pixabay)

Come ottenere un prestito a buone condizioni: è importante calcolare rate e interessi sull'intero periodo di restituzione del denaro.


Ottenere un prestito a condizioni agevolate

Non solo le agenzie finanziarie, anche diverse banche offrono finanziamenti agevolati per piccoli e medi prestiti.

Negli ultimi anni, complice la crisi economica, sono migliorate le condizioni di rimborso; tra le diverse società finanziarie, occorre valutare con attenzione prima di scegliere quella che fa al caso tuo.

Perché farsi fare un prestito?

Sebbene la domanda possa risultare banale (ed altrettanto scontata la risposta, del tipo: ho bisogno di soldi), non lo è poi tanto.

Più una persona ha bisogno di soldi, e meno probabilità ci sono che ottenga il prestito; dato che essendo già in situazioni economiche difficili, o disperate, come farebbe poi a restituire il denaro prestato?

Con tutta probabilità non riuscirebbe, andando a trovarsi in una situazione ancora peggiore di quella precedente.

Ottenere un prestito per non spendere l'intera somma disponibile

Capita di avere poco denaro disponibile, e di dover affrontare una spesa che andrebbe a lasciare poco sul conto; in questo caso, fatti i dovuti conti, puoi chiedere un prestito.

In questo modo puoi affrontare la spesa, lasciando da parte la disponibilità che hai, e pagare una rata mensile per la restituzione del prestito.

Come ottenere un prestito di modesta entità

Se hai bisogno di un prestito medio/piccolo, negli ultimi anni diverse banche hanno messo a disposizione dei clienti, a condizioni piuttosto buone, diverse tipologie di prestito, magari per lasciare inalterati i risparmi.

Sono tuttavia possibili anche prestiti più importanti, in termini di denaro erogato, anche se la situazione economica del richiedente deve comunque sempre essere idonea a quanto richiesto dal prestito.

È vero che ogni prestito comporta, come logico che sia, anche il rimborso degli interessi e altre spese accessorie; tuttavia questo permette di lasciare intatta la propria disponibilità di denaro e offrire la percezione di una maggiore sicurezza economica.

Ottenere un prestito, e avere comunque sul conto corrente i soldi necessari ad estinguerlo totalmente, può offrire una maggiore serenità, soprattutto quando non si desidera, o non si intendono toccare, i propri risparmi.

Prestiti di questo tipo, richiesti per soddisfare diverse necessità di spesa, vengono definiti non finalizzati, in quanto non vengono erogati come accade per quelli finalizzati dove questi sono collegati o vincolati per acquistare uno specifico bene o servizio.

Banca o finanziaria?

Consulta la tua banca, e dal momento che dovresti trovarti bene altrimenti immagino che tu l'avresti già cambiata, prova a valutare le tipologie di finanziamento che offre.

Potrebbero essere abbastanza vantaggiose, e magari potresti anche farne domanda direttamente online, inviando qualche documento necessario tramite email.

Avresti il vantaggio di giocare in casa, dato che hai comunque a che fare con una società, la tua banca, in cui già ti muovi e che conosci, quindi la fiducia reciproca dovrebbe essere buona.

La tua banca dovrebbe conoscere a sufficienza la tua storia finanziaria che, se buona e se non hai mai avuto problemi di restituzione di finanziamenti precedenti, dovrebbe facilitare il buon esito della domanda.

Domanda che non deve avere tempi troppo lunghi per la risposta, qualche giorno; se il periodo si prolunga probabilmente le verifiche ulteriori che stanno eseguendo per verificare l'idoneità al prestito, non sono sufficienti.

Se invece preferisci rivolgerti ad una società finanziaria esterna, non cambia nulla, in quanto devi comunque controllare attentamente le condizioni del prestito.

Condizioni del prestito

Le condizioni che devono essere ben specificate sono:

1) La somma effettiva prestata, tolta la somma di avvio procedura;

2) le precise modalità di erogazione; in genere, il denaro viene reso disponibile sul tuo conto corrente, poco dopo che il prestito viene erogato;

3) Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale);

4) il costo complessivo del contratto (apertura, eventuale assicurazione, costi di istruttoria, etc.);

5) la precisa scadenza delle rate, solitamente mensili, e quella della chiusura del debito;

6) L'intera somma complessiva dev'essere specificata, con precisa spiegazione di ogni singola spesa.

Valuta comunque diverse opzioni, anche con preventivi rapidi online; quanto ti verrebbe a costare l'intero prestito.

Sui siti di molte banche, e società finanziarie, sono spesso disponibili software simulatori che indicano l ipotetica somma rateale del prestito, e inserendo i tuoi dati personali, nonché il reddito, in pochi minuti ottieni la risposta, se il prestito si può fare, oppure no.

Cosa ricordare prima di chiedere un prestito

Prima di richiedere un prestito ricorda sempre alcune regole basilari e importanti:

• la somma della rata, si va a sommare ad altre spese di normale amministrazione (bollette di energia elettrica, gas, rata mutuo, affitto, etc.);

• prima di coinvolgere altre persone come eventuali garanti, pensaci bene; spiacevoli imprevisti potrebbero far pagare alla persona garante la somma che devi, compromettendo seriamente i rapporti personali, e trovandoti 2 debiti da pagare, invece di 1;

calcola bene, tolta la rata mensile del prestito, quanto denaro ti rimane per sostenere le spese.

Il prestito ottenuto deve essere un supporto: non un problema in più

È sempre meglio essere previdenti, quando intendi chiedere e ottenere un prestito; la sua restituzione deve risultare facile, quindi disporre di una situazione economica che permetta una certa serenità, paragonata alla somma del prestito, in caso contrario non so quanto sia conveniente.

Il prestito erogato deve risultare un supporto economico, non un peso in più, cui servono troppi sacrifici per pagarlo.

Se fai 2 conti come si deve, e la cifra richiesta del prestito è congrua alle tue entrate, non dovresti avere problemi a ottenerlo.

• Dal reddito mensile abituale, togli le spese di routine, e calcola quanto ti rimane: la spesa della rata, peggiora la situazione, o ci sta?

Al lavoratore dipendente, la società che finanzia il prestito, richiede solitamente:

• l'ultimo listino paga;

• la dichiarazione dei redditi dell'anno precedente;

se chiedi il prestito alla tua banca, è necessario qualche documento in meno, dato che dispone già del tuo rendiconto.

Ottenere un prestito, deve risultare un piacere, come una piacevole boccata di aria fresca, non un onere troppo pesante da sopportare.

Dev'essere invece, qualcosa che ti permette di realizzare quei progetti che hai in mente, senza tuttavia risultare opprimente, un peso in più.

Una persona maggiorenne che dispone di possibilità di rimborso adeguate alla somma chiesta, non dovrebbe avere particolari difficoltà nell'ottenere un prestito.

Prestito che comunque, può essere estinto prima della scadenza, pagando comunque gli interessi all'istituto finanziario fino al giorno del saldo, come previsto dal contratto.

E il contratto: leggilo attentamente prima di procedere.

Post correlati

Mutuo casa
Mutuo casa
Cosa serve sapere per ottenere il mutuo per comprare un immobile, e conoscere i tassi di interesse.

Mutuo
Mutuo
Caratteristiche, quello che serve sapere. e valutare, prima di richiederlo, che sia per la casa o per la tua attività.

Finanziamenti
Finanziamenti
Un prestito, la concessione di una somma di denaro da parte di una banca, o società finanziaria abilitata.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.