Valorizzare lo spazio del giardino con buone idee

✎ aggiornato il
Valorizzare lo spazio del giardino con buone idee, fantasia, impegno e creatività
Valorizzare lo spazio del giardino (photo on bernardtrainor.com)

Valorizzare lo spazio del giardino con buone idee senza spendere cifre da capogiro: idee intelligenti, fantasia, creatività queste costano.

  1. È una fortuna
  2. La siepe
    1. L'inferriata
    2. Il pavimento sopraelevato
    3. Con una copertura
  3. Lasciati ispirare

È una fortuna

Hai un giardino? È una fortuna.
È un giardino piccolo? È una fortuna comunque.

Fa in modo che il tuo giardino, anche se piccolo, sia l'estensione della casa, dei tuoi desideri, i tuoi progetti.

Non è necessario spendere cifre da capogiro, che molti nemmeno possiedono; è invece una questione di gusto, di buon senso, nel saper apprezzare quello che si ha, non quello che non si ha, e probabilmente non si potrà mai avere, realisticamente parlando.

Ma probabilmente quanto si ha, è più che sufficiente: non solo per il gusto di saper apprezzare, ma saper razionalizzare, valorizzare quanto si possiede, in questo caso valorizzare lo spazio del giardino.

Per iniziare: la siepe

Comincia con la siepe, se il giardino si vede dall'esterno:

Jasminum (Gelsomino);

Photinia;

Forsythia;

Euonymus alatus;

magari alternati e integrati tra loro, per creare una bellissima cornice di piante, folta, ricca di colori e di foglie e fiori, un ideale séparé che divide il giardino dallo spazio esterno, mantenendo la giusta e confortevole riservatezza di casa tua, anche quando sei all'aperto.

Valorizza uno spazio che non useresti mai: l'inferriata

Una bella siepe copre l'inferriata, in modo non invasivo ed esteticamente apprezzabile, ed avere qualche pianta in più non guasta mai, con i benefici che ne conseguono per la qualità dell'aria nel e del giardino.

La siepe rappresenta un modo ottimale di razionalizzare e valorizzare uno spazio: quello dell'inferriata che comunque non useresti mai, in quanto serve a recintare.

Uno spazio che non avresti mai utilizzato comunque, reso invece gradevole, ed utile, perché impedisce che si veda dall'esterno.

Dal semplice attecchimento della pianta, o più d'una per alternare colori e disegni delle foglie, e render ancora più folta ed accattivante la siepe.

Il pavimento sopraelevato

Una porzione di pavimento sopraelevato, se necessario, dove sistemare un tavolo, le sedie, un divano, poltrone, in uno spazio anche piccolo, ma compatto e ben sfruttato, ben progettato.

Il pavimento permette di non preoccuparsi quando piove, che si formi fango nell'erba dove dovresti camminare, e dove sono presenti le sedute, ed il tavolo.

Offre la possibilità di sfruttare sempre lo spazio su cui è posato, indipendentemente dalle condizioni climatiche, ovviamente se tale spazio è coperto, non necessariamente con una veranda, basta un ombrellone in alluminio, che diventa una sorta di gazebo.

E durante la bella stagione puoi goderti il tuo spazio all'aperto, senza sporcare nulla nemmeno se piove, o se ha piovuto da poco ed inevitabilmente il terreno resterebbe con fango e comunque terra umida.

Una superficie liscia e stabile inoltre, permette di posizionare i diversi elementi di arredo in modo che siano ben posizionati, saldi e sicuri, più comodi.

Superficie che inoltre con poca acqua è facilmente lavabile, anche con la canna collegata alla rete idrica che in giardino non manca mai.

Con una copertura

Una copertura apribile, che serve a riparare dal sole e dalla pioggia; no, non è il caso di restare in giardino sotto il diluvio anche se coperti, ma spesso qualche bella pioggia d'estate vale la pena di essere vissuta all'aperto.

In questo modo, ti troveresti uno spazio aperto, il tuo spazio aperto, arredato, vivibile, piacevole, comodo.

Non avere paura di lasciarti ispirare

Lasciati ispirare anche da immagini particolarmente accattivanti, anche se fuori portata, per così dire; ma non è un problema, anche se disponi di piccoli spazi e budget limitato, soprattutto in questi casi la tua creatività deve dare il meglio.

Non sta scritto da nessuna parte che per realizzare arredamenti interessanti devi per forza avere a disposizione denaro a dismisura, sono capaci un po' tutti di fare grandi cose con grandi budget.

Il meglio nasce proprio quando devi affrontare difficoltà, nel caso di un piccolo giardino la creatività ti deve indirizzare nello sfruttare tutto lo spazio disponibile e valorizzarlo, anche con piante semplici come il Gelsomino che cresce a ritmo vertiginoso, e con elementi di arredo semplici, funzionali, ed economici.

Un prodotto, nella fattispecie un elemento di arredo come può essere il pavimento sopraelevato, oppure un divano, poltrona, e sedie per giardino, quando si può considerare economico?

Quando costa poco?

No, non necessariamente, perché se costa poco ma dura ancor meno non è economico per niente.

Se un prodotto costa ipotesi 100 € e dura 10 anni: 100/10 = 10 &euro l'anno.

Questo è un prodotto economico, che grazie alla buona qualità riesce ad ammortizzare la spesa nel corso del tempo, mentre puoi goderti tutte le caratteristiche positive del prodotto.