Menu

af1.it

Uno che scrive

Tipologie di parquet (essenze)

5 minuti
aggiornato il
Le diverse tipologie di parquet permettono di avere una pavimentazione adeguata per ogni diversa stanza

Parquet

Il parquet è una tipologia di pavimentazione che talvolta, magari negli immobili di pregio con finiture di qualità medio-alta, viene inserito nel capitolato. Amato o odiato, il parquet è una pavimentazione che conferisce calore agli ambienti, la disponibilità di colori lo rendono ben inseribile quasi ovunque.

Il parquet

Dal momento che come le piastrelle di formato più piccolo erano quasi un classico, un'abitudine fino a qualche decennio fa, oggi che vengono sovente impiegate piastrelle di dimensioni maggiori, spesso a tutto vantaggio dell'estetica e della praticità di utilizzo, pulizia compresa, anche per quanto riguarda il parquet vengono utilizzati i cosìddetti listoni, pannelli di legno dalle dimensioni abbondanti.

Il parquet è sicuramente capace di donare all'ambiente un certo calore che deriva dal legno, e conferire quel tocco di eleganza all'arredamento; questo tipo di pavimentazione risulta utilizzato dall'uomo fin dai tempi più remoti, ed il suo impiego si è affinato sempre di più nel tempo con l'ausilio di designer, architetti ed esperti posatori.

Già nel lontano medioevo il parquet veniva utilizzato per ottenere la pavimentazione, via via che prese piede questa tipologia di prodotto iniziarono anche, da parte di più facoltosi, ricerche su come utilizzare al meglio il pavimento delle residenze sontuose; i pittori fiamminghi hanno avuto in questo il loro ruolo importante, abili maestri falegnami sono stati capaci di creare intarsi molto decorativi, accostando non solo liste di legno dalla forma differente ma impiegando anche diverse specie di legno, diverse essenze, in modo da creare contrasti tra gli accostamenti, per quanto riguarda il colore e le venature del legno.

L'utilizzo di questa pavimentazione affonda le proprie radici storiche sostanzialmente in tutte le parti del globo, dall'Oriente all'Occidente, ed in ogni luogo dove è stato e dov'è ancora impiegato, ha creato nel corso della storia particolari stili di utilizzo, design che si richiamano alle più disparate ambientazioni con tanto di disegni con spiccati riferimenti storici, culturali, religiosi e sociali.

Dall'antichità fino ai giorni nostri il parquet ha continuato ad essere una tipologia di pavimentazione molto apprezzata, molto importante ricordare che nel 1983 l'italiano professor Guglielmo Giordano ha depositato un brevetto per il sistema di pavimentazione in legno multistrato, di cui probabilmente avrai sentito parlare: il listone Giordano.

Posa in opera del parquet

La posa in opera del parquet risulta di fondamentale importanza per la riuscita del lavoro che deve essere ottimale; è necessario quindi rivolgersi a personale altamente specializzato, abili capaci maestri artigiani posatori.

Anche per quanto riguarda il consiglio su quale tipologia di legno scegliere, di quali dimensioni e colori. Per quanto riguarda le dimensioni dei listelli di legno da impiegare l'opportuno tenere in considerazione quanto è ampio un ambiente, il locale in cui si intende installare il parquet come pavimentazione.

Da non dimenticare che in primo luogo la base su cui andrà ad appoggiare il legno (il sottofondo) dovrà essere perfettamente levigato, piano, lineare, pulito e privo di qualsiasi umidità o infiltrazioni; in caso contrario già si andrebbe a creare un vero proprio problema in quanto l'umidità risulta essere nociva per il legno, e come per qualsiasi altro tipo di pavimentazione la stabilità dell'essere ottimale quindi il pavimento perfettamente liscio e in bolla.

La posa in opera può essere flottante, le varie liste di legno vengono incastrate l'una all'altra in più strati, solitamente sistemate in maniera trasversale uno strato rispetto all'altro, almeno tre per questa tipologia di posa in opera.

Invece la posa in opera chiodata come si può facilmente dedurre utilizzo dei chiodi per fissare i listelli di legno, comunque incastrati tra loro (maschi e femmine).

La colla viene invece utilizzata quando si vuol cercare di contrastare un eventuale shock termico quando ad esempio il riscaldamento è installato sotto il pavimento; la colla con listoni di legno dello spessore minimo indicativo di 15 mm possono certamente rappresentare una buona soluzione.

Non dimentichiamo che il parquet per essere definito tale secondo la normativa europea UNI EN 13489-2004 stabilisce che lo strato superiore di legno nobile non deve essere inferiore ai 2,5 mm.

Ovviamente lo spessore minimo viene solitamente utilizzato per liste di legno da dimensioni tutto sommato esigue.

Tipi di legno usati per il parquet

Le diverse tipologie di legno, specie, si possono impiegare per allestire la pavimentazione in parquet è molto ampia, non c'è davvero che l'imbarazzo della scelta. Faggio, rovere, ciliegio, iroko, etc. danno vita a tutta una serie di colori, di contrasti che si possono ottenere anche abbinando legni diversi.

In questo modo si va ad ottenere degli intarsi particolarmente appariscenti. La scelta del legno tuttavia rimane legata anche alle dimensioni dei listelli di legno; infatti se si ha la necessità di applicare listoni di legno dalle dimensioni ragguardevoli e ovvio che si dovrà puntare su di un legno più robusto di quello che può essere impiegato per liste di legno dalle piccole dimensioni.

Un buon rivenditore deve essere sicuramente in grado di consigliare il cliente sulla scelta del legno da impiegare per realizzare la pavimentazione del parquet; scelta che deve tenere conto delle dimensioni dell'ambiente da pavimentare, dai colori che il cliente intende ottenere ed ovviamente come sempre anche in base al prezzo.

Prezzo ovviamente, trattandosi di legno, in questo caso lavorato specificamente per questa bellissima tipologie di pavimentazione non sarà proprio economico; tuttavia la scelta è davvero ampia e forse potremmo anche rimanere stupiti del fatto che probabilmente, non dimentichiamo ovviamente la posa in opera, potrebbe costare comunque meno di quanto immaginiamo.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per offrire pubblicitĂ  contestualizzata, per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa. Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi