Menu

af1.it

Uno che scrive

 

Come arredare il soggiorno anche in un piccolo spazio

6 minuti
aggiornato il
Arredare il soggiorno con buone idee lasciando il giusto spazio di una living room

Living room

Il soggiorno è dedicato al relax, alla compagnia, allo svago, un luogo conviviale: anche se non si dispone di grandi spazi, lo si può comunque arredare in modo funzionale, piacevolmente vivibile, comodo, confortevole.
Se si è appena acquistata casa (e non necessariamente nuova), se si ha intenzione di ristrutturare si può pensare se lo si desidera anche di rifare il pavimento e sostituire le piastrelle: perché l'arredo inizia proprio da qui, pavimento, pareti e soffitto.

Importanza di pavimento e pareti nell'arredo del soggiorno

L'estetica della pavimentazione, la luminosità del soffitto ed il colore delle pareti sono, e possono essere, un'impronta decisiva nello stile dell'arredamento di ogni stanza, in questo caso del soggiorno.

Anche un piccolo ambiente può essere arredato bene e risultare confortevole, i mobili sospesi possono far risparmiare spazio sfruttando quello delle pareti e lasciando il pavimento libero.
Robusti tasselli (e robusti mobili) supportano quelli che sono gli oggetti appoggiati ai mobili del soggiorno.

Vale la pena pensare bene al colore delle pareti ed a quello del pavimento (insieme ai materiali della pavimentazione), in quanto in base a questi si condiziona quello dei mobili, il cui colore e forma sono determinanti nello stile dell'arredo.

Mobili chiari meglio si prestano in ambienti più piccoli, nei quali i colori scuri risulterebbero piuttosto incombenti, difficili anche talvolta da sistemare negli ambienti più grandi.

In un piccolo spazio si può anche rinunciare al tavolo per rendere la stanza più vivibile, anche un tappeto può cambiare la prospettiva dell'ambiente.

I mobili del soggiorno: quanti, quali ?! Dipende dallo spazio

I mobili: soprattutto se non si dispone di un grande ambiente, solo quelli che servono, se occupano lo spazio solo per accatastarci dentro vettovaglie varie che non si usano mai o quasi, vale la pena di posizionarle in un'altra stanza.
A meno che non si disponga di spazi enormi, è bene ottimizzare lo spazio disponibile con quanto serve, nulla (o poco) di più.

Le pareti possono fare la differenza, valorizzare il soggiorno, migliorarne la vivibilità in base a come vengono arredate, e dipinte, scure (non eccessivamente) con mobili chiari o chiare con mobili scuri, se si desidera creare un contrasto.
Specialmente se i colori sono chiari, dello stesso colore possono esserlo anche i mobili, perché no, tono su tono, anche il contrasto di una sola parete di colore diverso può essere la scelta azzeccata nell'arredo del soggiorno.

Quanti mobili: sempre superficie permettendo, almeno uno. Solo se serve però, altrimenti lascia lo spazio libero.
Con le vetrine nelle ante se si desidera mostrare il contenuto.

Le finestre e la luminosità del soggiorno influiscono (o dovrebbero influire) sulla scelta dell'arredamento, in quanto la presenza di luce solare cambia letteralmente la fisionomia dell'ambiente, gli cambia la vita, manco a dirlo gli da luce !!!
La scelta deve essere eseguita anche in base a questo, la luce solare poi non è mai troppa anche perché oscurare con tende o persiane è un attimo; meglio avere luce abbondante che il contrario.

Le tende alle finestre: elemento funzionale e di arredo, stesso colore delle pareti, dei mobili, oppure di colore diverso per creare contrasto, non possono mancare, a meno che non si disponga di un panorama mozzafiato che coprirlo è peccato, ci sono sempre le persiane se occorre oscurare la stanza.

Il divano: non può mancare.
Le poltrone ?! Nemmeno.
Poco spazio ?!
Allora rinuncia alle poltrone e scegli un divano più grande !!!

Non rinunciare allo spazio soprattutto se l'ambiente è piccolo.

Divani e poltrone comode, confortevoli, avvolgenti, non riesco a pensare ad un soggiorno dove non possa sentirmi realmente, concretamente comodo, rilassato, serenamente riposato.

Ergo, non riesco davvero a pensare ad un soggiorno con (simil)poltrone striminzite, di quelle che mi danno l'impressione che se mi ci metto seduto devo stare attento a stare immobile altrimenti casco per terra.

Per me il divano e le poltrone anche se non dovessero essere sinonimo di avvolgenti, che siano almeno capienti e spaziose, abbondanti.
Divano: lineare, angolare, con penisola.

Comunque sia il divano è irrinunciabile per il soggiorno, per certi aspetti il divano è il soggiorno, vale la pena di sceglierlo con cura per quanto riguarda la qualità di materiali ed imbottitura; stabilito la bontà di questi irrinunciabili requisiti, si procede con la scelta dello stile, del colore, dell'aspetto e della sensazione al tatto.

Il tessuto e le imbottiture: pelle, stoffa, i tessuti sintetici nanotech presentano notevoli caratteristiche, resistenti alle macchie in quanto non assorbono i liquidi, comunque traspiranti, molto resistenti, piacevoli anche al tatto. Da tenere in considerazione.

Libreria: può essere il cuore del soggiorno, dove conservare anche CD, DVD, un mobile sempre comodo, più o meno grande in base alla capienza della stanza, anche in questo caso se sospeso può essere stilisticamente molto accattivante, dare un'impronta decisa al carattere dell'arredo.

Lineare, angolare, su due lati contrapposti: in base allo spazio a disposizione, sagomata, in legno (robusto truciolare, MDF), ferro, legno e ferro, la robustezza deve essere proporzionata al peso che dovrà sostenere, ed i libri raggiungono in breve pesi notevoli.

Interessanti le soluzioni componibili, così come le pareti attrezzate soprattutto quando solo una parete è disponibile.
Come per gli altri mobili, se chiusi la polvere non disturba ciò che contengono, ed è più facile e veloce pulire il mobile piuttosto che i libri.
Spazi enormi ?! Libreria ultrapersonalizzata in cartongesso o realizzata su misura in legno, acciaio, etc.

Angolo bar (anche compreso nel mobile): se hai lo spazio è fantastico, io ci metterei una bella macchina per il caffè come prima cosa, per un buon espresso come si deve.

Bellissimo da avere, mobile con bevande a vista o chiuso, scomparti per: frigorifero con freezer per il ghiaccio, bicchieri, bottiglie, piano di appoggio per preparare aperitivi.
Interessante anche una soluzione minimale che si può inserire ovunque e spostare con facilità.

Invece dell'angolo bar integrato nel mobile, interessante la soluzione di un supporto esterno che si può inserire facilmente in qualunque contesto, specialmente se realizzato con un disegno sobrio, poco ingombrante, comodo da posizionare e spostare, ben si presta anche in ambienti piccoli.

Pochi consigli da ricordare per arredare un piccolo spazio

● Prendere bene le misure degli spazi per sfruttarli al meglio, soprattutto se l'ambiente è piccolo, arredare bene e al centimetro equivale ad avere un arredamento realizzato su misura, e non è necessario spendere cifre da capogiro.

Cercare, guardare elementi di arredo, metro alla mano, che possano riempire gli spazi vuoti che si desidera arredare, andare nel dettaglio letteralmente al centimetro per avere quanto serve anche e soprattutto in un ambiente piccolo: avere tanti soldi e ambienti grandi da arredare, è moooooolto più facile, la vera sfida sta proprio nell'avere un budget limitato per arredare uno spazio piccolo, qui si deve vedere la differenza, le buone idee possono creare risultati sorprendenti.

● Esaltare i colori, i materiali, la libertà di muoversi e l'ottimizzazione degli spazi.

● Il contrasto di colore anche nel medesimo mobile può ottenere risultati estetici molto apprezzabili, come le ante di un colore ed il mobile di un altro.

● Inutile riempire ogni spazio con elementi di arredo solo perché c'ancora posto; avere quanto serve, nulla in più, meglio ulteriore spazio per migliorare la vivibilità che faticare a muoversi perché a tutti i costi si voleva quel mobile che piace ma che ingombra più del dovuto rispetto allo spazio a disposizione.

● Moduli componibili sono un'interessante soluzione.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari.
Per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa.
Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi