Come scegliere i sanitari: funzionali e belli

@ Condividi via Email
Aggiornato:
Come scegliere i sanitari
(Image by Jean van der Meulen from Pixabay)

Sanitari: possono essere belli ma devono essere pratici e funzionali, altrimenti non sono più così utili.


E sarebbe un problema.
Sono indispensabili, inevitabilmente non possono che essere pratici, comodi da usare, quando sono anche belli contribuiscono in modo notevole a migliorare il contesto dell'arredo.
Igiene, comodità e funzionalità: 3 requisiti indispensabili dei sanitari.

Il lavabo

Quando un oggetto di uso comune che fa parte dell'arredo, svolge il suo ruolo in modo pratico, efficiente, non ci si fa nemmeno caso: lo si nota solo quando è guasto, o non è comodo, o non funziona come dovrebbe.

L'utilizzo del lavabo, nonché del bidet, doccia e vasca da bagno, è prettamente legato alla funzionalità e precisione dei rubinetti, che sono parte integrante del sanitario specifico.

La funzionalità del lavabo, deve prevedere che quando l'acqua scorre sia di facile utilizzo, e anche questo è un aspetto cui si fa caso solo quando il funzionamento non è ottimale.

Quando ad esempio il getto di acqua è aperto in modo abbondante e schizza acqua fuori dal lavabo.

Se dipende da un'occlusione di calcare dei filtri posizionati all'uscita del rubinetto, il problema è di facile soluzione, diversamente, se il lavabo ha un design particolare, magari meno profondo del necessario, la pressione esercitata dalla rete idrica quando il rubinetto è aperto parecchio, inevitabilmente fa schizzare l'acqua fuori dal bacino di raccolta.

La qualità dei rubinetti

Dipende anche dalla precisione del rubinetto una volta azionato, se si è in grado di trovare subito la pressione ideale, oppure serve un'ulteriore regolazione una volta aperto.

Tuttavia, anche quando aperto al massimo, l'acqua non dovrebbe fuoriuscire nemmeno zampillando, anche se ancora una volta la potenza eccessiva della pressione idrica, potrebbe influire.

Solitamente nelle case si ha il problema contrario, soprattutto ai piani più alti di edifici sprovvisti di autoclave.

La comodità di utilizzo è la prima cosa cui guardare, perché l'uso possa essere efficace, rapido e soddisfacente, perché l'igiene deve dare anche soddisfazione.

Lavare le mani

Lavarsi le mani nel lavabo, è sicuramente e sempre un'operazione da svolgere con cura, detergere con sapone le mani su tutta la superficie, in mezzo alle dita, palmo e dorso, poi risciacquare abbondantemente e asciugare con asciugamani puliti.

Sebbene sia una di quelle cose che si fanno quasi in automatico, la cura della pulizia viene memorizzata, come per tutte quelle azioni che si ripetono tante e tante volte, e istintivamente si fanno; questo non significa che l'igiene sia, o debba essere, meno accurata ed efficace.

Tipi di lavabo

Il lavabo può essere da appoggio o sospeso, e in entrambi i casi la forma e il disegno del catino e dei rubinetti, influiscono in modo determinante sull'aspetto estetico, specialmente quando originali, capaci di essere concretamente funzionali, pur andando oltre l'estetica standard con la quale vengono perlopiù realizzati i lavandini.

Le forme geometriche semplici, squadrate e spartane riescono a dare una differente impronta al lavabo, forse troppo spesso visto sempre come una sorta di catino dalle forme arrotondate che si somigliano; tuttavia non sono nemmeno queste a mancare di stile, se ben utilizzate.

Uscire dagli schemi, può creare prospettive interessanti dal punto di vista estetico, senza rinunciare all'immancabile praticità; altrimenti l'estetica non serve a nulla.

Serve invece quando esalta la comodità, ma che questa venga trascurata in favore del design, è impensabile, e anche stupido.

Particolarmente interessanti alcuni disegni di lavabo, sospesi ma incassati nel piano di appoggio, e da appoggio su piani sospesi.

Il bidet

Anche in questo caso, sospeso o a terra, entrambi pratici; quando sospeso, mostra anche le piastrelle sottostanti, e lo spazio dovrebbe sempre essere sufficiente per pulire con facilità il pavimento.

Questo sanitario, è semplice, comodo e funzionale, ci sono anche modelli in cui è presente un rubinetto a getto applicato sul fondo del catino, per facilitare la pulizia.

Vaso: la tazza

La definizione inglese water closet, ha chiaramente influito quello che poi è diventato il nome in italiano di questo sanitario, ovvero: water, pronunciato quasi come lo si scrive, vater.

La cassetta di scarico dell'acqua, ormai da decenni, molto intelligentemente è stata posizionata all'interno del muro, così si risparmia spazio e non è apprezzabile dal punto di vista estetico quando esterna, come si faceva una volta.

Sebbene vi siano ancora modelli nuovi con la cassetta, dove magari per motivi diversi non è possibile intervenire all'interno della muratura in caso di ristrutturazione.

Le altezze standard di bidet e tazza, sono di 42 cm circa.

Stanza da bagno spettacolare
(Image by GregoryButler from Pixabay)

Come scegliere i sanitari

Quando si decide di comprare casa nuova, è bene sapere se nel capitolato, anche per quanto riguarda i sanitari, sono possibili delle scelte, oppure no.

Se non fosse possibile la scelta, e quelli che verrebbero installati non corrispondono ai gusti personali, conviene almeno chiedere a quanto ammonterebbe il costo, facendo installare quelli che si preferiscono.

Se invece si ristruttura casa, o solo la stanza da bagno, conviene spendere un po' di tempo in più per comprendere se conviene installare sanitari, che siano anche in grado di andare oltre l'immancabile praticità ed essere gradevoli dal punto di vista estetico, e integrarsi nel migliore dei modi nell'arredo del bagno, che se particolarmente ridotto in spazio, possono di fatto essere l'arredo.

Anche quando si dispone di somme modeste, conviene valutare l'acquisto di sanitari fuori dagli schemi, almeno fuori da quelli cui si è abituati, probabilmente ne guadagna l'impatto estetico.

E non è affatto necessario, sarebbe assurdo, scegliere forme incomprensibili che vanno a discapito della praticità e comodità.

La ceramica, è un materiale che si può pulire con ottimi risultati, e mantenere un'igiene indispensabile dei sanitari.

Se li devi sostituire, scegli con cura anche i rubinetti, dai quali dipende in gran parte la funzionalità dei sanitari stessi.

Potrebbe essere una scelta che darà soddisfazioni nel tempo.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.