Porte in vetro per interno: trasparenti e originali

  
aggiornato il
Porte scorrevoli a scomparsa nel muro
Porte scorrevoli in vetro a scomparsa

Le porte in vetro per interno ampliano la percezione di spazio e profondità dei locali con uno stile originale.

  1. Trasparenti e originali
  2. Caratteristiche
    1. La trasparenza
    2. Il telaio
    3. Unico pezzo di vetro
    4. Lavorazione del vetro
  3. Il vetro
    1.  → chiaro
    2. Vetro colorato
  4. Le maniglie e gli inserti
    1. Metallo su vetro
  5. Robustezza
  6. Un fascino discreto

Trasparenti e originali

Le porte da interno realizzate interamente in vetro, hanno un forte impatto sull'arredo, sebbene il loro punto forte sia la trasparenza; nonostante si veda perlopiù solo questa, riesce a marcare in modo forte il contesto della casa.

A meno che il vetro, invece che trasparente sia lavorato e reso satinato, zigrinato, opaco, decorato, anche in questo caso però, sempre un forte elemento di richiamo.

Caratteristiche


O si amano o si odiano;
questa credo sia la prerogativa di componenti dell'arredamento realizzati in vetro, non hanno vie di mezzo, sono spiccatamente univoci e non possono mettere d'accordo persone con gusti diversi, o piacciono oppure no.

È innegabile però, indipendentemente dai gusti soggettivi, che se ben realizzati abbiano un certo fascino, attirano l'attenzione, questo sempre, non perché sgargianti o particolarmente vistosi, bensì per la trasparenza.

La trasparenza è il punto di forza

Lasciando stare per un attimo il vetro colorato, praticamente è la trasparenza del vetro che lo rende così coinvolgente, nonostante sia anche di consistente spessore; grande, grosso, ma si fa notare poco, questo è sicuramente uno dei punti di forza del vetro, nel contesto dell'arredo.

Ovviamente il vetro impiegato è quello antinfortunistico, che deve garantire una certa sicurezza anche in caso di rottura accidentale.

Il telaio

Un forte elemento che caratterizza ulteriormente le porte in vetro per interno, è la presenza o meno, del telaio, della cornice.

Il vetro infatti, può essere grande quanto la porta ma avere qualche centimetro perimetrale di telaio, oppure la porta può essere completamente realizzata in solo vetro, ed è in questo caso che il serramento deve dare il meglio.

Perché è senza compromessi, solo vetro.

Unico pezzo di vetro

Anche la realizzazione ovviamente cambia parecchio.

Il vetro temperato ha sempre un certo prezzo, ma un conto è prendere una lastra, e lasciarla praticamente intatta, in una cornice di legno, altro è applicare sul vetro maniglie, cerniere, inserti, la lavorazione richiede maggiore complessità.

Personalmente trovo che sia il risultato migliore, un conto è l'inserto in vetro, anche se ampio, in un elemento d'arredo, altro è la sua realizzazione completamente in vetro.

Lavorazione del vetro

La bellezza della porta realizzata completamente in vetro, sta anche nella complessità della lavorazione; anche semplice, ma lavorare il vetro presenta aspetti precisi, confronto ad un qualsiasi altro materiale.

Sebbene ormai la tecnologia mette a disposizione metodologie di lavoro evolute con qualsiasi tipo di materiale, quando il vetro risulta forato, o comunque lavorato specificamente perché si possano applicare inserti, risulta ancora più caratteristico, spartano e per questo maggiormente affascinante.

Da questo punto di vista, le porte scorrevoli realizzate completamente in vetro trovo siano ottimi esempi, sembra quasi di vedere le porte fluttuare quando in movimento, per la trasparenza e perché sono applicati gli inserti.

Il vetro

La cosa ulteriormente affascinante delle porte in vetro per interno, è che sono disponibili in tutte le tipologie, come per le altre porte; scorrevoli, a battente, a libro.

Vedere in movimento una porta scorrevole realizzata interamente in vetro, è l'arredo che vive, gradevole in tutta la sua luminosità che inevitabilmente viene ceduta da stanza a stanza.

Ancora più coinvolgente ed accattivante se lo scorrimento risulta a vista, e si ammira il vetro in tutta la sua totalità, la sua ampiezza, dove nella parte superiore ha applicati i supporti necessari allo scorrimento su binario.

Vetro chiaro

Uno degli aspetti più interessanti delle porte in vetro chiaro, è relativa al passaggio luminoso che ci può essere tra una stanza e l'altra; è anche questo un modo per sfruttare nel migliore dei modi la luce solare.

Se poi si desidera avere una maggiore riservatezza, è sufficiente applicare sul vetro una semplice tenda a rullo, con tessuto di colore scuro, anche spesso.

A meno che non si decida di scegliere una porta in vetro colorato, anche particolarmente scuro; tuttavia una certa trasparenza la mantiene comunque, a meno che non sia coperto, esempio con smalto, ma non avrebbe senso.

Sono disponibili verniciature più oscuranti, è un paradosso volere delle porte in vetro che non siano trasparenti, ma tant'è.

Vetro colorato

Una porta in vetro colorato, può dare ulteriore stile all'ambiente, soprattutto quando particolarmente luminoso e con pareti colorate di chiaro, e il contrasto con inserti metallici potrebbe risaltare ulteriormente.

Le maniglie e gli inserti delle porte scorrevoli in vetro per interno

Altri aspetti interessanti e importanti in questo tipo di porte, sono la lavorazione del vetro che può avere in parte, o totalmente, satinature, zigrinature, decorazioni.

Le decorazioni in qualche modo possono andare a modificare il risultato estetico; quando questo è in parte satinato, o zigrinato, mantiene in gran parte la sua purezza.

Forse eccessiva quando il vetro è completamente trasparente; avendo però uno stile più preciso, e sicuramente meno anonimo se sono presenti il giusto disegno delle forme, e gli inserti che danno ulteriore risalto al vetro.

Metallo su vetro

Maniglie metalliche di buone dimensioni, con superficie satinata invece che lucida, lo stesso vale per le cerniere o supporti per il binario, nella porta scorrevole esaltano il vetro, creando un ottimo contrasto.

Le maniglie meritano giustamente la giusta attenzione nella scelta, perché in grado di valorizzare la porta dal punto di vista estetico, oltre che renderla maggiormente funzionale e facile nella movimentazione.

Movimentare la porta in apertura e chiusura, diventa ancora più gradevole e semplice quando la maniglia si impugna con facilità, e i supporti permettono la facile movimentazione, che indica anche la corretta installazione.

Molto spesso, questi accessori, e definirli così è quasi riduttivo dal punto di vista funzionale ed estetico perché indispensabili, sono talvolta realizzati con una cura e impegno notevoli.

Il vetro è robusto

Il vetro così strutturato, con le caratteristiche di quello utilizzato per le porte e più in generale per gli elementi d'arredo, e con le lavorazioni che spesso lo contraddistinguono, ha sicuramente un certo costo.

E sebbene robusto, consistente, deve sempre avere un occhio di riguardo nell'utilizzo, un'attenzione sicuramente maggiore, anche perché istintivamente il vetro lo si considera più delicato di altri materiali.

Utilizzando queste porte senza alcun movimento brusco, non ci sono problemi, anche per quanto riguarda la pulizia delle superfici in vetro, che può essere eseguita in modo tanto semplice quanto efficace.

Un fascino sempre discreto

Le porte in vetro, sono elementi di arredo che mettono in risalto l'intero ambiente, anche laddove l'arredamento è piuttosto spartano, ampliano la percezione degli spazi e delle profondità delle stanze, dei locali più in generale.

Anzi, forse un arredo minimale è proprio uno degli aspetti che risulta ben indicato con porte di questo tipo.

Anche le satinature, le zigrinature e lavorazioni simili, riescono a dare il giusto risalto al vetro, che è sempre un ottimo e originale materiale, anche per quanto riguarda l'arredo.


 

Vuoi cercare un articolo?