Piastrelle per esterno: materiali, estetica

@ Condividi via Email
Aggiornato:
Piastrelle per esterno
(photo by KConnors on Morguefile)

Le piastrelle per esterno sopportano le sollecitazioni atmosferiche e arredano rendendo l'ambiente più confortevole.


Le caratteristiche di resistenza delle piastrelle per esterno, sono piuttosto elevate, per sopportare senza problemi le diverse condizioni climatiche, anche se le mattonelle per interno hanno raggiunto livelli di robustezza, e stile, che in alcuni casi sono adatte sia dentro, che fuori.

Caratteristiche principali delle piastrelle per esterno

La finitura tuttavia che in interno può essere anche piuttosto sofisticata, per esterno deve differenziarsi, in quanto la pavimentazione quando deve sopportare maggiori carichi, dovuti almeno a intemperie e sbalzi termici, o passaggi di mezzi come automobili, moto, etc. che hanno un peso notevole.

Ma la resistenza delle mattonelle per esterno, aspetto sul quale è ovviamente sempre bene essere certi, è fuori discussione, occorre scegliere il prodotto più adatto per le specifiche esigenze: gazebo e veranda in giardino, patio, balcone, terrazza.

Sempre ambienti esterni, che però possono prevedere diverse sollecitazioni, a cui il pavimento viene sottoposto.

La terrazza, può sopportare carichi di peso come grandi fioriere, piccole fontane, sul balcone i carichi sono sicuramente minori, in giardino invece (o comunque nello spazio esterno come il patio), possono passare mezzi a motore e vari, il cui peso presenta carichi diversi da quelli sopportati dal balcone.

Trattamenti

La proprietà idrorepellente delle pavimentazioni, in base anche alla diversità dei trattamenti, le rende praticamente adatte alle situazioni più disparate.

• Quando sono piastrelle rettificate, i bordi risultano regolari e lisci, diversamente hanno un aspetto grezzo, che ben si potrebbe integrare in specifici contesti dello spazio esterno.

• La finitura strutturata, riproduce quelle che sono le forme dello stampo, e si può rivelare un'ottima caratteristica antiscivolo.

• Trattamenti antimacchia e oleorepellenti, vanno considerati se si dispone di una cucina all'aperto, e uno spazio dove pranzare.

Piastrelle per il patio

Patio, o porzione in cemento del giardino, la superficie che si ha fuori casa, e può essere impiegata in diverse situazioni, oltre al semplice passaggio.

Se hai la fortuna di avere la doccia in giardino, la scelta della pavimentazione attigua, sarà particolarmente curata, quanto lo sarebbe per la scelta all'interno, anche per quanto riguarda l'estetica.

Ti puoi concentrare, anche e soprattutto, nella scelta dei colori, dello stile e del disegno delle piastrelle.

Una volta assodata la resistenza, puoi pensare ai giusti abbinamenti e contrasti, senza dimenticare che si possono usare anche colori alternati delle mattonelle, per ampliare la percezione degli spazi, e migliorare il comfort, specialmente nelle piccole metrature.

Materiale ceramico

• Il grès porcellanato, è indicato anche per ambienti parzialmente coperti, quindi da collocare anche in prossimità di docce, piscine.

Possono assumere un aspetto anche elegante e ricercato, e personalizzare lo spazio, non è attaccabile dal gelo, e si può posare anche nelle zone climatiche più fredde.

È disponibile nelle diverse finiture, che ben si adattano alle diverse zone in cui vanno posate.

Interessante la finitura delle piastrelle tutto spessore (tutta massa), dove i colori attraversano la superficie in modo piuttosto astratto.

Quindi, in caso di sostituzione, il danno estetico sarà davvero minimo, rispetto all'integrazione della tessera sostituita con le altre.

Calcestruzzo

Offre una valida e bella soluzione, in base ai diversi metodi di stampaggio, si possono ricreare molteplici effetti; roccia, pietra, legno, etc.

Viene lavorato anche con resine che lo rendono ancora più resistente ai graffi, antiscivolo, e la superficie risulta ben protetta, è un materiale versatile in grado di avere ottimi risultati estetici, grazie allo stampaggio.

In ardesia

Altro materiale molto apprezzato, originale e caratteristico, indicato tanto per la pavimentazione, quanto per il rivestimento delle pareti con pietra.

Una delle sue proprietà più conosciute, è quella di assorbire e mantenere il calore, impossibile non pensare al fatto che sia usata con successo anche come pietra per le piastre di cottura.

Questo implica di scegliere con attenzione dove debba essere collocata, se posata in una zona dove il cocente sole estivo con tutta la sua potenza la riscalda, nei paraggi meglio non starci, per l'eccesso di calore presente.

Dipende anche dalla quantità della porzione di spazio su cui risulta presente, sulle pareti ad esempio di uno spazio doccia esterno, risulta molto bella e funzionale.

Porfido

Anch'esso largamente utilizzato per le pavimentazioni esterne, piastrelle a spacco naturale, segate, grezze o più lucide nella superficie, offrono molteplici soluzioni estetiche, nonché pratiche.

• Il tufo ((Encicopedia Treccani)), in panetti può essere utilizzato per delimitare percorsi, aiuole, ha un aspetto caratteristico.

Piastrelle per balcone e terrazza

• Il cotto per esterno, dev'essere trattato e predisposto per resistere al freddo, importante come sempre l'attenzione da mettere durante la posa in opera, per creare lievi pendenze ed evitare eventuali ristagni di acqua, che invece deve confluire nelle grondaie, o nei tombini.

Anche in questo caso, i diversi trattamenti disponibili sono in grado di fornire diversi aspetti, pur dello stesso materiale, secondo le diverse esigenze ed utilizzi.

• Soluzioni di plastica effetto legno, offrono risultati estetici piuttosto interessanti, caratteristiche di facile manutenzione.

Offrono un certo risparmio rispetto a materiali più pregiati, ovviamente la superficie di appoggio (sempre, ma in questo caso una volta in più) dev'essere stabile, resistente, e ben livellata.

Scelta dei materiali delle piastrelle per esterno

La scelta delle piastrelle per esterno, può concentrarsi in gran parte sull'aspetto estetico, in quanto la resistenza che sono in grado di avere, grazie ai diversi trattamenti ai quali sono sottoposte, ne fanno dei prodotti sicuramente validi per quanto riguarda la loro tenuta.

Del resto, sono specificamente concepite e realizzate per questo, in ogni materiale con cui vengono realizzate.

Le diverse finiture eseguite sui diversi materiali, praticamente ampliano ulteriormente la scelta, con effetti che ricreano la pietra naturale, il legno, la roccia.

• La solidità, resistenza, livellatura e le ottime condizioni della superficie su cui posare le mattonelle, riveste importanza fondamentale, contrariamente si vanifica sia il lavoro, che le proprietà di ogni materiale posato.

Se necessario quindi, occorre eseguire un lavoro per mettere in ottime condizioni la superficie, prima della posa in opera.

Se la pavimentazione deve sopportare un peso notevole, come quello di mezzi, inevitabilmente, la specifica porzione adibita al passaggio carrabile, dovrà essere improntata alla solidità, che non significa affatto rinunciare all'estetica.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.