Menu

af1.it

Uno che scrive

Piastrelle a tutta altezza sulle pareti del bagno ?!

5 minuti
aggiornato il

Il bagno è quella stanza (oltre la cucina) in cui è bene avere le piastrelle anche sulle pareti fino ad un'altezza tale da proteggere i muri.
Non avere timore di arrivare in alto posando le piastrelle sulle pareti del bagno, anche se piccolo (forse soprattutto se) piastrelle fino ai 2 metri non è affatto un'idea da scartare.
Senza contare che i muri possono risultare particolarmente ben decorati dalle piastrelle arredando in modo gradevole: un muro bello oltre che pratico ed igienico.

Ceramica per le pareti del bagno

Le piastrelle in ceramica rappresentano una buona, ottima soluzione per coprire le pareti bel bagno e mantenere igienicamente corretta la stanza, dove l'umidità è più di casa rispetto ad altri locali.
Fare la doccia, far scorrere l'acqua calda nella vasca per il bagno, utilizzo della lavatrice e magari stendere qualche indumento bagnato qua e là, permanenze più o meno prolungate, determinano un aumento di umidità non indifferente che a lungo andare, anzi anche a breve andare, potrebbe causare problemi non indifferenti alle pareti se lasciate spoglie.

Piastrelle sulle pareti della stanza da bagno
Fap ceramiche – Manhattan.

fonte immagine: fapceramiche.com

Anche dal punto di vista igienico poi, pulire le piastrelle è molto più semplice rispetto ai muri tinteggiati, e come se non bastasse inevitabilmente la pittura, anche se lavabile, si andrebbe a deteriorare causando scolorimenti e anche in questo caso comunque l'igiene non ci guadagna.
Il deposito di umidità sui muri va a compromettere la capacità traspirante, e questo è causa di potenziali grossi problemi.

Ecco perché in bagno c'è la consolidata abitudine di posare le piastrelle anche sulle pareti per altezze che variano, ma possono arrivare tranquillamente anche a 2 metri circa e oltre, in modo da proteggere nel migliore dei modi i muri anche da eventuali schizzi di acqua, e comunque proteggerne gran parte dall'umidità.
Lo spazio prima del soffitto che rimane scoperto non è così impegnativo da gestire, insieme al soffitto stesso, quando c'è la necessità di pitturare o comunque di pulire con una spugna poco umida.

Arrivare ad una buona altezza con le piastrelle permette di pulire con facilità e mantenere un'igiene sicuramente migliore in quanto la facilità di detergere la ceramica è più semplice.

Piastrelle blu intenso in bagno
Fap ceramiche – Cielo.

fonte immagine: fapceramiche.com

Come scegliere le piastrelle per le pareti del bagno

Senza quasi accorgersi è possibile arredare il bagno unendo l'utile al dilettevole (si fa per dire).
Scegliendo accuratamente le piastrelle (magari alternate nei colori) da posare sulle pareti di fatto si va ad arredare la stanza, renderla più o meno luminosa, confortevole, soprattutto se di spazio contenuto preparare i muri in questo modo e dando un bel colore chiaro al soffitto, l'arredo è quasi completo.

Perché se lo spazio è limitato difficilmente si potranno collocare mobili e suppellettili vari; anche se la stanza da bagno ha dimensioni notevoli, comunque un certo spazio è sempre gradito, e poi l'igiene delle pareti è sempre e comunque un aspetto molto importante.
Ovviamente sarebbe impensabile o quasi non prevedere le piastrelle alle pareti nella zona adibita alla doccia, a meno che la cabina sia un elemento esterno, ovvero risulta completamente isolata dalle pareti in quanto cabina a sé stante.

E non è nemmeno sbagliata l'idea di applicare le piastrelle fino al soffitto, si vanno a proteggere completamente le pareti, il soffitto lo si può tinteggiare di bianco per aumentare la luminosità, e la stanza risulta arredata in modo interessante.
La pulizia delle piastrelle è semplice ed efficace, e il muro rimane protetto.

La scelta del colore, o più d'uno, va fatta né più né meno come quando si intende ricoprire con le piastrelle le pareti delle stanze, o parte di esse.
Anche alternate, per colore, disegno, oppure in tinta unita; la cosa importante nella scelta è data anche dalle dimensioni della stanza.

Se la stanza è piuttosto limitata nelle dimensioni i colori scuri potrebbero risultare incombenti, opprimenti, ridurre la percezione visiva degli spazi, mentre piastrelle chiare di certo ravvivano la stanza, e ovviamente non è necessario che siano bianche.
Anzi, difficilmente posando piastrelle solo bianche sulle pareti la stanza potrebbe avere un aspetto confortevole, gradevole, gusti personali a parte inevitabilmente ricorda un ambiente troppo asettico, a tratti inquietante.

Forse, e solo forse, anche per avere una stanza le cui pareti siano completamente di piastrelle bianche come il soffitto (quindi una stanza completamente bianca), è necessario molto spazio, che per forza di cose permette di fare molto di più anche in termini di scelta dei colori, rispetto ad un locale di dimensioni ridotte.

Piastrelle fino al soffitto nella stanza da bagno
Fap ceramiche – Supernatural pasta bianca.

fonte immagine: fapceramiche.com

Piastrelle su tutta l'altezza delle pareti

Conviene valutare questa soluzione: applicare le piastrelle su tutta l'altezza delle pareti della stanza da bagno, per ricoprirle completamente, specialmente se lo spazio è piccolo.
Basta solo mettere un po' di attenzione e tempo per fare una oculata scelta del colore, o degli abbinamenti di piastrelle diverse.

Una buona scelta sotto questo aspetto e praticamente ci si trova il bagno arredato, con i colori preferiti ed i giusti abbinamenti, l'unico dispiacere sarà dato dal dover forare le piastrelle per applicare lo specchio, o un mobile.
Anche, soprattutto se il bagno è piccolo sfruttare bene gli spazi è estremamente importante, è comunque possibile avere un comfort concreto, e avere piastrelle tutta altezza ben scelte può migliorare la vivibilità perché influisce sull'impatto visivo.

● Una cosa importante è di preparare bene le pareti affinché siano prive di eventuali problemi dovuti all'umidità, anche la presenza di un fugato di discreto spessore contribuisce a rendere visivamente più gradevoli le piastrelle.

● Occorre sempre controllare eventuali formazioni di umidità, e se il caso si può decidere, invece di coprire interamente la parete per tutta l'altezza, di lasciare una striscia prossima al soffitto non piastrellata, questo potrebbe contribuire a controllare meglio eventuali problemi.

● Occorre valutare anche se necessario di piastrellare tutte le pareti oppure solo quelle in prossimità delle zone più critiche per la formazione di vapore acqueo.

● Se invece si intende piastrellare interamente le pareti una banda perimetrale libera (non piastrellata) sotto il soffitto e dello stesso colore chiaro, contribuisce notevolmente a migliorare la luminosità della stanza, nonché migliorare l'impatto estetico e controllare più facilmente potenziali problemi di umidità.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per offrire pubblicità contestualizzata, per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa. Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi