Pareti bianche per tutte le pareti di casa

Pareti bianche: bellissima stanza molto luminosa con pareti tinteggiate completamente chiare, bellissima e molto importante la finestra inserita nella parete inclinata: spettacolo
(photo by Breather on StockSnap)

Pareti bianche: pitturare le pareti completamente di bianco regala una sensazione di pulito: poche gocce di colore nero, giallo, effetto ghiaccio.

Può essere una soluzione interessante, capace di donare uno stile caratteristico ben preciso, se ben si integra nel contesto dell'arredo.
Non è per ogni ambiente, che se completamente bianco potrebbe risultare eccessivo, quasi fastidioso.

Quando pitturare tutte le pareti di casa di bianco

Quando può trovare spazio la tinteggiatura completamente bianca nelle mura di casa?

Dipende da diverse cose:

• dalle dimensioni degli ambienti;

• dal tipo di arredo presente, quanto, e dal colore;

• dalla quantità di luce solare presente nelle stanze.

Oltre che ovviamente dai gusti personali.

Un ambiente piccolo, e colorato completamente di scuro diventa opprimente, sembra rimpicciolire ulteriormente lo spazio disponibile, è piuttosto incombente.

Se poi nel piccolo ambiente è anche presente arredo, anche in modo abbondante rispetto allo spazio a disposizione, il colore chiaro e luminoso non fa che portare vita alla stanza, e colorare le pareti completamente di bianco (il soffitto sempre), migliora la vivibilità dei locali, li rende più piacevoli.

Se l'arredo è di colore scuro, il colore bianco non fa che mettere in risalto i mobili e dare luce all'ambiente, valorizza il piccolo spazio.

Se la luce solare a disposizione fosse poca, comunque limitata, tinteggiare di scuro sarebbe assurdo, toglie ogni speranza alla stanza.

Il colore bianco, soprattutto quando si decide di utilizzare per dipingere la maggior parte dello spazio domestico, andrebbe corretto, sporcato con poche gocce di nero.

Questo contribuisce a rendere il colore bianco ghiaccio, non così sfacciatamente chiaro, ma comunque molto luminoso, con qualche riflesso argenteo quando la luce solare lo illumina, ed è molto piacevole da vedere, e da vivere.

Pareti bianche: personalizzate

Con poche, pochissime gocce di colore si può dare alla pittura quel tocco in grado di fare la differenza.

Va mescolato per bene, affinché risulti distribuito in modo omogeneo, fluido, ed è normale se quando si mescola per bene la pittura, e anche alla stesura della stessa sul muro, si abbia la sensazione di un colore chiaro leggermente tendente al grigio.

Se sulla quantità di 10 litri circa di pittura, si vanno a inserire poche, 5, 6 gocce di colore nero, non ci sono problemi.

Anzi, ci si deve regolare per capire quanto si desidera sporcare il bianco, per ottenere le sfumature che si desiderano.

Se la stanza è abbondantemente illuminata dalla luce del Sole, una vera e propria fortuna, l'eccesso di bianco potrebbe risultare ridondante, poche gocce di colore più scuro, e non è difficile perché qualsiasi colore lo è, cambiano totalmente l'effetto che si avrà a tinteggiatura ultimata.

Mescolare alla pittura bianca poche gocce di colore

Merita particolare attenzione preparare la pittura.

Cosa c'è da preparare, la pittura è già bianca.
Vero, ma usarla così onestamente è un po' arduo, o meglio è troppo bianca.
Lo so, sembra un paradosso.

Prova con piccoli campioni di pittura, a inserire poche, pochissime gocce di colore, e vedere cosa accade verniciando dei pezzi di compensato, di cartone rigido, etc. e lascialo asciugare.

Puoi farti una buona, se non ottima idea di quello che sarà il colore asciugato; perché è una cosa normale e risaputa, che è quando il colore è asciugato per bene, che esprime quello che è destinato a rimanere.

Se utilizzi qualche goccia di colore nero, e 3, 4 di giallo su una grande quantità di pittura bianca, ottieni un bianco ghiaccio più o meno intenso, secondo il dosaggio eseguito.

Aggiungendo al nero gocce di blu, ottieni un altro risultato magari più interessante.

Si tratta di avere un po' di pazienza, che consente sempre di prendere le decisioni migliori quando si parla di lavori destinati a durare nel tempo.

Vale decisamente la pena spendere del tempo per trovare la giusta sfumatura di bianco da utilizzare, cercare il colore più idoneo da abbinare, che andrà inevitabilmente a personalizzare il bianco.

Esempio:

10 litri di bianco;

• poche gocce di nero, e pochissime di giallo, o blu/turchese;

• mescola per bene;

• prova a dipingere un pezzo di compensato, e lascialo asciugare, poi guardalo alla luce del Sole, che non mente mai.

Preparare le pareti prima d'imbiancare è importante

Se decidi di tinteggiare di bianco le pareti, devono essere ben preparate, se sono parecchio rovinate occorre sistemarle con stucco, e carteggiare.

• Quando particolarmente sporche, lavale con acqua, usando il rullo.

Una mano di pittura non basterà; tuttavia, la prima mano potrà essere data, quella sì, di bianco puro, e la seconda mano con il colore, ovvero il bianco personalizzato.

Oppure se passi da un colore più scuro al bianco, la cosa migliore è carteggiare con il flessibile, e inevitabilmente 2 mani di pittura sono necessarie.

• Se il colore precedente era particolarmente scuro, un energico lavoro di carteggiatura alle pareti, è necessario.

Un lavoro noioso che ripaga

Preparare bene la parete è di fondamentale importanza, per una buona riuscita del lavoro, soprattutto quando si pittura con il bianco, che essendo così chiaro e luminoso, mette in risalto eventuali difetti della muratura, o della stesura della pittura.

• È il lavoro che richiede più tempo, che è anche noioso onestamente, pulire il muro con rullo e acqua se le pareti sono particolarmente sporche, stuccare, carteggiare, tutti lavori che però preparano al meglio le pareti per essere tinteggiato come si deve.

Altro lavoro è spostare il più possibile i mobili per fare spazio, e rendere agevole la tinteggiatura, e coprire con un vecchio lenzuolo il pavimento, e quanto rimane nella stanza per far sì che non si sporchi.

Quanto inizi a tinteggiare poi, fai un lavoro veloce, senza impedimenti, anche se la fretta non ha niente a che vedere col fare un buon lavoro.

È una soddisfazione fare da soli lavori in casa, fin dove possibile, e scegliere con cura il colore per dare la giusta tonalità al bianco, rende i muri luminosi, chiari, con una sensazione di pulito.

Pitturare completamente di bianco, personalizzato con poche gocce di colore tutte le pareti, è sicuramente un'opzione interessante per dare uno stile proprio, caratteristico e originale alla propria casa.

È una soddisfazione ogni volta che vedi il tuo lavoro, a casa tua, che rende l'ambiente confortevole e accogliente.

Pareti bianche, ma con un pizzico di colore, personalizzate.

 

Felice Amadeo - af1.it

Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho scoperto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.