Menu

af1.it

Uno che scrive

 

Materasso a molle insacchettate (molle indipendenti) o tradizionale

5 minuti
aggiornato il
Immagine vettoriale di un letto: il cuore del letto non si vede, ma si sente quando si riposa, e le molle insacchettate, indipendenti, possono essere una soluzione interessante per riposare bene

Il “cuore” del letto non si vede

Il materasso a molle rappresenta la tradizione che non ha però rinunciato ad essere innovativo e moderno anche grazie alle molle indipendenti.
Indipendenti, insacchettate, ed in quanto tali capaci di provvedere in modo indipendente sui diversi punti di appoggio del corpo per offrire maggiore comfort durante il riposo.

Le caratteristiche generali ma importanti del materasso con le molle

Se il materasso a molle tradizionali offre un supporto più rigido risparmiando qualcosa sul prezzo, quello con molle indipendenti è in grado di offrire un supporto più flessibile.

Un vantaggio di questi materassi rispetto agli altri è la capacità traspirante, le molle infatti permettono una maggiore circolazione di aria all'interno del materasso.

Si parla di micromolle quando grazie alle ridotte dimensioni le molle possono essere presenti in alto numero (anche 7.000 se il materasso è matrimoniale), in modo da permettere una diversa portanza per le diverse zone specifiche di appoggio.

La portanza misura la resistenza ad un carico, e quella del materasso ne misura la rigidità, più il valore è alto in valore e maggiore è la rigidità.

Per questo si parla di portanza differenziata, progressiva, tuttavia non vale mai la pena di soffermarsi troppo sulle diverse definizioni utilizzate per reclamizzare e vendere; piuttosto conviene leggere bene le etichette per conoscere i dati tecnici e soprattutto provare il materasso.

Le molle indipendenti comunque (realizzate in acciaio) vengono insacchettate singolarmente, ed è proprio questa caratteristica che le rende indipendenti, in modo da offrire supporti mirati per le diverse zone del corpo.

Questa particolarità permette alle molle chiamate in causa di esercitare il loro lavoro, ed alle altre di restare inerti fino a quando non sono chiamate a svolgere il loro supporto.

Quantità di molle e tipologia

Teoricamente più è alto il numero di molle presenti nel materasso e maggiore dovrebbe essere la capacità del materasso di supportare il peso del corpo nelle specifiche zone: testa, spalle, schiena, bacino, gambe.

Conviene sempre provare il materasso, senza lasciarsi influenzare dal numero di molle presenti o altre specifiche tecniche.

Avere le idee chiare almeno sulle caratteristiche tecniche basilari, sicuramente aiuta nella scelta; tuttavia non dimenticare di provare il materasso e di chiedere consiglio ad un rivenditore esperto.

Quanti tipi di molle ci sono ?!

Bonnell

A forma di clessidra e collegate una all'altra da un cavo elicoidale, forniscono un supporto forte e duraturo.
Sono ancora in uso dal secolo scorso, largamente utilizzate nei materassi di prezzo medio, il loro rapporto qualità / prezzo si è sempre contraddistinto.

Indipendenti insacchettate

Ogni molla viene insacchettata in tessuto lavabile come cotone, sfoderabile e altamente traspirante.
Possono raggiungere un elevato numero per ogni materasso (micromolle), soprattutto in quello matrimoniale, ed in questa tipologia il vantaggio di avere 2 zone separate e personalizzate risulta particolarmente apprezzato.

Questo è possibile grazie al fatto che le molle sono indipendenti le une dalle altre perché non legate insieme tra loro.

LFK

Di dimensioni più ridotte rispetto alle Bonnell, di forma cilindrica, le porzioni superiore e inferiore limitate, di diametro contenuto tale permettere un elevato numero da utilizzare per ogni materasso, affinché possa supportare in maniera mirata le diverse zone.

Quali sono le molle migliori ?!

Non esiste una risposta a prescindere, come logico che sia.
Ogni scelta fa storia a sé.

Se le Bonnell erano più vendute fino a qualche anno fa, oggi quelle indipendenti hanno raggiunto un ottimo livello di risultati, e molti consumatori le apprezzano.

Al di là di questo il materasso lo devi sempre provare per capire se fa al caso tuo oppure no, senza fossilizzarti sulle specifiche tecniche, per il +1 e -1 etc. etc. etc.

Specifiche tecniche che sono ovviamente importanti, e servono per indirizzarti in modo corretto nella scelta del materasso ideale, le caratteristiche migliori devono esserlo in pratica non solo sulla carta.

Già dal fatto che si intende acquistare un materasso a molle significa che si ha intenzione di acquistare un prodotto altamente traspirante con diverse specifiche zone dalla portanza differenziata per fornire il miglior supporto al corpo durante il riposo notturno.

Ci sono in commercio materassi a molle Bonnell con un interessante rapporto qualità/prezzo, come altrettanto ottimi materassi con micromolle indipendenti ciascuna chiusa in un sacchetto.

Il prezzo di questa tipologia ovviamente aumenta perché è necessario un numero di molle maggiore per supportare lo stesso materasso; se le molle sono Bonnell ne serve sicuramente un numero inferiore.

Fermo restando che si tratta di molle di tipologia diversa che offrono risultati diversi.
E il risultato migliore lo puoi sapere solo tu, dopo che hai provato il materasso.

Importanza del supporto offerto dal materasso: non lo dimenticare

Non bisogna mai dimenticare che il supporto del materasso è estremamente importante per avere un buon letto su cui riposare bene.

Se il supporto (doghe o reti in acciaio) non risultasse adeguato, andrebbe inevitabilmente a vanificare (almeno in una parte importante) quanto di buono può fare un ottimo materasso.

Non solo; se l'obiettivo è quello di avere un materasso che sia rigido, il supporto deve essere in grado di svolgere tale compito, come viceversa se il materasso lo si desidera più elastico il supporto dovrà essere in grado di risultare compatibile con la funzione richiesta.

Il legno di faggio risulta molto utilizzato per la realizzazione delle doghe; è leggero, elastico (piegato a vapore), resistente, esteticamente apprezzabile perché verniciato con prodotti rigorosamente naturali e compatibili, durevole e le doghe permettono un'abbondante aerazione del materasso.

Le reti in acciaio (una volta si usavano quasi solo quelle) sono ancora per molte persone la soluzione preferita alle doghe.

La struttura del letto può essere sia in acciaio che legno, entrambi i materiali sono robusti e dimostrano notevole durata, specialmente quando piuttosto consistenti e rigidi.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari.
Per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa.
Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi