Menu

af1.it

Scrivo sul mio blog

 

Letto a scomparsa

7 minuti
aggiornato il

I letti a scomparsa (trasformabili) sono una scelta interessante tanto per il risparmio di spazio quanto per originalità.
Semplicità di utilizzo, ottima integrazione nell'arredo, materassi di qualità: sono 3 requisiti irrinunciabili per un letto di questo tipo.
Funzionale, pratico, bello e quant'altro ma indiscutibilmente comodo e in grado di offrire benessere e qualità del riposo.

Caratteristiche dei letti a scomparsa

Quando ottimizzare gli spazi significa comunque non rinunciare ad una buona e sana vivibilità equivale a non sprecare; perché avere tanto spazio a disposizione e non utilizzarlo ?!
Ovviamente per risolvere il problema degli spazi ridotti (come quelli di appartamenti di piccole metrature, monolocali, bilocali, bensì anche trilocali con più persone) sfruttare anche la superficie che si utilizza solo quando si dorme, è un'alternativa che può essere praticata sempre, indipendentemente dalla dimensione dell'appartamento, in quanto è una soluzione che rende vivibile tutta la superficie di casa, anche quella che se occupata dal letto non potrebbe essere vissuta se non la notte.

Queste composizioni modulari includono anche sistemi di illuminazione completi di dispositivi come faretti che servono a produrre la luce che serve prima di coricarsi, sono facili da movimentare sia in aperture che in chiusura.
Singoli o matrimoniali la scelta di un letto deve sempre tenere in grande considerazione la qualità dell'imbottitura del materasso, la rigidità delle doghe, perché inevitabilmente il primo requisito di un letto è indiscutibilmente legato alla qualità del riposo che è in grado di offrire.

Materasso e doghe sono il cuore pulsante di un letto; tutto ciò che ci sta intorno fa parte dell'arredo e del gusto estetico, e prima di arrivare alla scelta di questo il criterio qualitativo del supporto non può che essere rispettato.
Fatto questo ci si può concentrare sull'estetica, e unire l'indispensabile funzionalità del letto alla soddisfazione di integrarlo nell'arredo riuscendo a sfruttare nel migliore dei modi lo spazio disponibile.

Per comodità di utilizzo non so quanto sia conveniente appoggiare libri e quant'altro su mensole eventualmente presenti nella parete che poi è la parte inferiore del letto, in quanto ogni volta che questo serve ci si troverebbe a dover spostare tutto quanto appoggiato prima di utilizzare il letto, a meno che il tipo di movimentazione lo permetta perché il letto è indipendente dalla parete dalla quale è nascosto.

La scomparsa può essere a ribalta o girevole.
La cosa bella è che quando a ribalta la parete può essere scorrevole, aprirsi su di un lato invece che su entrambi, e permettere al letto di scendere, in questo caso la parete può ospitare anche una libreria in quanto gli oggetti presenti sui piani di appoggio non devono essere spostati.

L'effetto estetico che si ottiene è interessante, se c'è la necessità si può valutare il costo di un prodotto su misura e poi pensare alla spesa del materasso, cuscini e lenzuola.
I materiali possono essere diversi, anche se probabilmente le strutture metalliche tubolari sono più congeniali in quanto leggere e resistenti e meglio si collocano per movimentare in modo facile il letto.

Le pareti responsabili della scomparsa che praticamente ricoprono la struttura, possono essere in massello o robusto truciolare nelle forme e colori che meglio si integrano nell'arredo.
Non è tassativo che, anche se a scomparsa, risulti tassativamente nascosto, è più che sufficiente che faccia risparmiare spaio e risulti gradevole una volta chiuso, obiettivi del resto facilmente raggiungibili.

Estetica e funzionalità

A meno che non si abbiano esigenze particolari di un'estetica ricercata, particolarmente stilizzata, sono disponibili molti modelli interessanti, esteticamente apprezzabili e funzionali, pratici, belli: l'unica cosa di cui assicurarsi è la qualità (che non può mancare) di doghe e materasso, cuore vero e proprio del prodotto, perché prima di estetica e scomparsa occorre pensare che il letto sia efficiente e in grado di offrire un sano riposo.
Prodotti di qualità come divani letto o letti a scomparsa sono dotati anche (soprattutto) di materassi e doghe di qualità; contrariamente il prodotto viene meno al suo obiettivo.

Capace di scomparire e risultare ben integrato nella parete o nei mobili, esteticamente bello ma se non è comodo non serve a nulla.
Ecco perché un rivenditore e produttore che hanno a cuore la loro etica offrono prodotti in grado di soddisfare tutte le esigenze per il quale sono concepiti e realizzati.
Prodotti di qualità realizzati come si deve permettono anche l'eventuale sostituzione di parti che possono rovinarsi accidentalmente o per usura; fermo restando che la durata di un prodotto di qualità come il letto deve avere vita lunga, un buon investimento sta anche nel fatto che quando un pezzo, come una doga, debba essere sostituita (1 solo non tutte) non sia necessario buttare tutto e comprare una rete nuova, quindi spendere nuovamente una maggiore quantità di denaro.

Un letto a scomparsa non deve avere nulla in meno rispetto ad un letto tradizionale in quanto a sano riposo.
Anche perché a differenza del divano letto dove il materasso può essere ripiegato su sé stesso quando chiuso nel divano (quindi occorre scegliere un materasso sia di qualità che in grado di potersi piegare a libro), nel letto a scomparsa rimane tale e quale, solo che viene sollevato per poi scomparire nel muro, con sistema a ribalta o girevole, dunque è possibile scegliere anche il materasso più congeniale alle soggettive esigenze.
Non ci sono motivi validi per i quali si debba ripiegare su seconde scelte in termini di qualità.

Letto a scomparsa nel soffitto

Per chi desidera realizzare il desiderio di avere il letto a scomparsa nel soffitto è necessario procedere alla costruzione del controsoffitto, dove permettere l'alloggiamento del letto.
Una volta azionato il meccanismo elettricamente, grazie a supporti metallici telescopici collocati ai 4 angoli, invece che 4 bande laterali in robusto tessuto, il letto come per magia scende a terra dal controsoffitto.

Quello della controsoffittatura è un aspetto da decidere: totale o parziale ?!
Se copre tutto il soffitto l'aspetto lineare sarà un ulteriore impatto estetico riguardo la scomparsa del letto, che sembrerà davvero apparire dal nulla quando azionato, questa opzione vale la pena probabilmente in ambienti più piccoli, dove anche il soffitto ha un'area minore da coprire.

Viceversa, se invece che totale il controsoffitto sarà parziale, occorre che sia particolarmente stilizzato da risultare ben inserito nell'arredo, o che comunque sia piacevole da vedere, altrimenti sembrerà un corpo estraneo.
Questo è uno degli aspetti che l'installatore dev'essere in grado di offrire nelle proprie competenze, perché ovviamente dalla buona riuscita dell'installazione del letto a scomparsa nel soffitto dipende tutta l'efficienza e bellezza del risultato finito.

Interessanti anche i letti scomaprsa in un tetto spiovente come quello di una mansarda, una volta chiuso il supporto sottostante rimane bene in linea con la parete, come accade per il soffitto.

Possono essere una soluzione molto interessante, un'ulteriore risparmio di spazio rispetto al girevole o alla ribalta.

Cosa non dimenticare se si decide l'acquisto

● Per garantire un riposo ottimale materasso e doghe devono sempre essere di qualità, che non può essere sacrificata a favore dell'estetica, cosa che potrebbe anche accadere con un prodotto di questo tipo se ci si lascia fregare dall'euforia dell'acquisto.

● Deve essere sempre e comunque facile da movimentare, veloce, quando si desidera coricarsi pochi gesti semplici e facili (anche eventualmente con la presenza del telecomando) per posizionare il letto a terra.

● Garanzia del prodotto, possibilità di sostituire eventuali pezzi usurati o rovinati senza dover sostituire tutto o quasi.

Se a scomparsa nel soffitto che sia impeccabile.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari.
Per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa.
Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi