Doccia in giardino: anche semplice ma comoda

aggiornato il
Doccia in giardino: anche semplice, spartana, essenziale, ma comoda e utile
Acqua fresca in giardino (Foto di Sasin Tipchai da Pixabay)

Doccia in giardino: anche semplice, spartana, essenziale, purché comoda e di facile utilizzo quando desideri rinfrescarti sotto il sole.

  1. Caratteristiche
    1. L'ideale quando fa caldo
    2. La giusta collocazione
    3. Doccia solare
    4. Senza spendere troppo
    5. Pannelli perimetrali
    6. In caso di attigui spazi confinanti
    7. Spazio in muratura
    8. I rubinetti hanno sempre il loro perché
    9. In legno trattato
  2. Si può fare
    1. Un valore aggiunto

Le caratteristiche delle docce da esterno

Vengono realizzate anche particolarmente stilizzate, capaci di essere punti di richiamo, e di contribuire con semplicità all'arredo del giardino, anche quando realizzate in modo economico, semplice, che non fa perdere nulla all'oggetto in termini di estetica e praticità.

La doccia in giardino si può installare, anche se non c'è la piscina, che se c'è, tanto meglio.

Durante le stagioni calde, quando si riesce a vivere lo spazio aperto della casa, la doccia all'esterno è una di quelle cose che diventano irrinunciabili una volta che ci si fa l'abitudine.

Ideale nella stagione calda

Anche se si dispone in casa di un bagno dotato di tutti i comfort con vasca da bagno, e cabina doccia, quando fa particolarmente caldo, non sarà certo facile rinunciare a farsi una bella doccia in giardino.

La giusta collocazione

Per educazione e decoro, lo spazio doccia non deve risultare visibile all'esterno, nemmeno se è chiuso, quindi si da per scontato che il giardino, o comunque lo spazio esterno, sia dotato della giusta collocazione.

È sufficiente avere una folta e rigogliosa siepe, lasciata crescere sulle inferriate.

Doccia solare

Aspetto interessante è anche quello offerto dalle cosiddette docce solari, che nulla hanno a che vedere con abbronzature di lampade UV, ma che invece riescono a sfruttare il calore dell'energia solare, per riscaldare l'acqua della rete idrica collegata alla doccia.

Anche se con il rubinetto miscelatore è possibile regolare la temperatura desiderata dell'acqua, quella scaldata dal sole raggiunge facilmente 60, 70 °C con quella fredda della rete idrica.

Sono disponibili anche prodotti piuttosto economici, con diverse autonomie di riserva di acqua calda.

Scegliendo i diversi stili, anche piuttosto ricercati, il prezzo è inevitabilmente destinato a salire, anche decuplicare ed oltre, rispetto ai prodotti più semplici ed economici, comunque funzionali.

Senza spendere troppo

Non è necessario spendere cifre immense, il prezzo in base al rispetto del prodotto da acquistare, per avere qualcosa di bello e originale; creatività, fantasia, queste costano.

La doccia in giardino la si può utilizzare a tutti gli effetti come quella di casa, soprattutto se lo scarico dell'acqua è collegato al condotto delle acque reflue.

Pannelli intorno

Può essere allestita in modo da avere una protezione perimetrale, per preservare la riservatezza della persona che la utilizza; con pannelli in legno, una cabina doccia per giardino.

Una bella siepe folta, rigogliosa, con infiorescenze; una bella realtà floreale che oltre ad arredare, preserva la riservatezza anche della doccia, non solo del giardino: requisito essenziale quando si desidera vivere al meglio il proprio spazio.

In caso di attigui spazi confinanti

Questa del resto, è la prerogativa più bella del proprio giardino anche quando confina con altri spazi, nel pieno rispetto altrui si può avere una piacevole vivibilità durante la bella stagione, e farsi una bella doccia nel giardino di casa propria in estate è una bella soddisfazione, oltre che una comodità come poche.

Forse conviene far arrivare le tubature necessarie per il collegamento alla rete idrica ed allo scarico, se non già presenti, per avere una cabina doccia a tutti gli effetti, funzionale e pratica, anche nel giardino, quando ovviamente si intende farne un utilizzo regolare durante l'estate.

In uno spazio in muratura

Avere un angolo in muratura alto oltre 2 metri circa, con i collegamenti alla rete idrica dove allestire la doccia, è una bella fortuna, una comodità come poche, oltre ad una notevole solidità della struttura.

Un angolo di muro dove aver installato le tubature all'interno, tutto come se fosse nel bagno di casa, invece è nello spazio esterno.

I rubinetti hanno sempre il loro perché

In questo caso, merita la giusta attenzione la scelta dei rubinetti, che sono sempre il pezzo forte della doccia, di un sanitario in genere, oltre al soffione ovviamente.

Il legno trattato

Anche il legno trattato in modo da avere caratteristiche idrorepellenti, può essere un'ottima soluzione per allestire la doccia all'esterno.

La cosa importante è sempre quella del collegamento alla rete idrica e allo scarico delle acqua reflue, dopo di che ci si può concentrare nell'allestire una doccia vera e propria nello spazio esterno di casa, altro che colonne ultracostose.

Si può fare: yes we can

Con un po' di impegno, è possibile realizzare un ottimo spazio doccia nel giardino, conviene valutare il collegamento con le tubature alla rete idrica, per contribuire, anche con questo ulteriore passo, a far diventare a tutti gli effetti, il giardino, o comunque lo spazio esterno, una vera e propria estensione della casa, da vivere sia in estate, che per tutto il resto dell'anno.

Il valore aggiunto dello spazio esterno di casa

Impegnarsi, per far diventare lo spazio esterno, anche se piccolo, di casa un valore aggiunto, diventa di fatto una comodità sicuramente utilizzabile in gran parte dell'estate, bensì anche una comodità in più da avere a disposizione anche in inverno, con i dovuti accorgimenti di utilizzo, rispetto alla stagione calda.