Arredare la camera da letto: che sia comoda e confortevole

✎ aggiornato il
Arredare la camera da letto con buongusto e senza spendere tanto è possibile
Camera da letto (photo by Chelly Rika on Isorepublic)

Arredare la camera da letto: passiamo circa 1/3 della nostra vita a letto, e scegliere con cura l'arredo è istintivo.


Forse ancor prima del denaro disponibile, o comunque insieme a questo, il limite più importante è quello relativo allo spazio cui si dispone.
Passiamo circa 1/3 della nostra vita dormendo, quindi a letto si trascorre molto più tempo di quanto si immagini.

La stanza ideale

La qualità del letto e del materasso, sono essenziali per dormire bene, perché il sonno sia davvero ristoratore.

Però anche armadio, cassettiere, mobiletti vari, devono essere comodi, ampi a sufficienza, e funzionali.

Le stanze dedicate alle camere da letto, sono quelle posizionate nei luoghi più silenziosi della casa, o almeno in quelli meno rumorosi; comunque le zone più tranquille, e meno esposte al rumore.

Prima ancora di procedere con la scelta dell'arredo, o nella sostituzione di questo se già presente e intendi cambiarlo, è da prendere in considerazione l'idea di (ri)dipingere le pareti, così si dà una bella pulita a muri e soffitto, oltre che iniziare di fatto ad arredare.

Pitturare il soffitto bianco, con un bordo di 2 cm circa anch'esso bianco sulle pareti appena sotto il soffitto, è la scelta più idonea, perché favorisce la luminosità della camera.

Il colore delle pareti

Meglio impiegare colori distensivi, rilassanti, non tinte accese, brillanti, che trasmettono una certa vivacità; un potenziale stress che non è in sintonia con un riposo ottimale, dal quale dipende la qualità della vita.

Quindi, la scelta dei colori delle pareti della camera da letto, va pensata bene; piuttosto tenui, non troppo scuri perché opprimenti.

Una soluzione può anche essere rappresentata dal pitturare di un colore piuttosto acceso e caldo la parete di testa, dove si trova la testiera del letto, e le altre di bianco; si possono ottenere effetti e contrasti molto interessanti, e soprattutto gradevoli.

Anche la scelta degli infissi deve garantire che, una volta chiusi, vi sia il buio ideale per dormire.
Persiane, scuro, o tapparelle, ancora presenti in molte abitazioni più datate e capaci di essere sempre funzionali, che sono ovviamente presenti al momento dell'acquisto della casa, occorre tenere presente questo aspetto quando si decide di sostituire i serramenti.

Letto matrimoniale in stanza confortevole
Stanza da letto confortevole (Photo by Chastity Cortijo on Unsplash)

Disposizione

Una volta che l'involucro della casa è ben sistemato:

• camera da letto posizionata nella zona più tranquilla;

• dipingere le pareti con colori tenui, sia per avere un ambiente ideale al riposo, per predisporre l'arredo, che avrà indubbiamente un risalto con i colori chiari.

Quando si dipingono le pareti, occorre avere già in mente il tipo di arredo, ed il colore.

• Non vale la pena di riempire eccessivamente la camera da letto; lo spazio a disposizione risulta molto utile e ci si muove molto meglio, oltre a regalare un maggior senso di libertà, che non si potrebbe avere se l'arredo fosse presente in tale misura da occupare ogni spazio.

La circolazione di aria in camera da letto risulta poi particolarmente importante, specialmente quando si dorme.

Soprattutto intorno al letto serve spazio, per alzarsi e sdraiarsi in tutta tranquillità, senza doversi preoccupare di urtare i mobili, indipendentemente dalla metratura della camera; lo spazio, tanto o poco, va sfruttato bene lasciando buona vivibilità.

• Anche in presenza di poco spazio, si possono ottenere ottimi risultati, pratici ed estetici, pensando al meglio come arredare in modo intelligente.

Letto e armadio, possono essere gli unici mobili che servono in camera da letto, e dove non sia possibile avere mobili e accessori in più, la semplice disposizione di questi due soli, ed indispensabili, elementi di arredo, abbinate a colori chiari sia nelle pareti che nel mobilio, la stanza può risultare, non solo comoda e pratica, ma esteticamente molto apprezzabile.

Avere grandi spazi a disposizione piacerebbe a tutti, ma non può sempre essere così.
Una buona predisposizione dei mobili può arredare in modo eccellente anche un piccolo spazio, unendo la comodità, all'estetica.

Il letto

Il letto è l'arredo nell'arredo, perché insieme al materasso ed alla rete, o alle doghe, sono elementi importanti per il riposo e la comodità, quindi la loro scelta merita del tempo in più.

La qualità del materasso, come quello in poliuretano espanso, e doghe, o rete, è da tenere nella massima considerazione, per garantire un riposo sereno e tranquillo, per affrontare nel modo migliore la giornata.

Il letto poi, può essere soltanto un bellissimo perimetro composto da materasso e doghe, oppure essere esso stesso un robusto supporto che non ha bisogno di sostegno per i materassi.

Come quelle tipologie in legno massello, che vanno a creare un supporto rigido.

Il punto focale della stanza

Il letto è il punto focale della camera, la cui qualità non può essere trascurata come ad esempio si può fare con altri elementi d'arredo, vuoi per mancanza di spazio, vuoi per budget limitato.

Se il letto funziona a dovere, e risulta gradevole a chi sceglie, si è a metà dell'opera.

La scelta deve essere ben ponderata, ovviamente in base al resto dell'arredo, anche perché più si sale con la qualità degli arredi, necessariamente sia il materasso che le doghe, o rete, dovranno essere appropriate alla tipologia qualitativa.

Può personalizzare in modo preponderante il resto dell'arredo; il letto con baldacchino ad esempio, in alcuni casi con tatto di drappi e tende.

Letto con drappi e tende e tappeto necessitano, per forza di cose, di camere molto spaziose, in caso contrario diventerebbe opprimente, asfissiante, in un ambiente non adeguatamente spazioso.

Anche la camera deve essere particolarmente luminosa per esaltare, e non opprimere, il particolare arredo anche quando particolarmente spaziosa.

L'armadio: indispensabile in camera da letto

L'armadio, o più d'uno se lo spazio lo consente, è un altro elemento importante dell'arredamento della camera da letto.

Ci vanno stipati i vestiti, le lenzuola, il piumone, la biancheria in generale.

Vale la pena di occupare un'intera parete, oppure lasciare pochi centimetri di spazio dal muro a lato se si necessita di sistemare qualcosa; questo ovviamente nel caso in cui lo spazio è limitato.

Dove lo spazio va sfruttato al meglio perché poco, le ante scorrevoli invece che ad apertura esterna, fanno risparmiare spazio dove non può essere sprecato, ed avere lo specchio sulle ante dell'armadio, permette di avere un'importante comodità tutto in uno.

Laddove è previsto lo spazio incassato nella parete per poter allestire un armadio a muro, rappresenta ulteriore spazio guadagnato a favore della vivibilità della camera da letto, la cui circolazione di aria, lo ricordiamo, è molto importante, data la notevole quantità di tempo che ci si passa.

Stanza da letto semplice ma comoda
Semplice e pratica (photo by Karolina Grabowska on KaboomPics)

Mobili e stili

Chi più ne ha, più ne metta.
Chi dispone di maggiore spazio, può inserire nell'arredo comodini, comò, specchiere, tappeti, tende, etc.

Se lo spazio consente di avere ottima vivibilità, lo si può arredare anche con quegli elementi che, in uno spazio ristretto, sarebbero certamente ingombranti.

Anche in questo caso però, saper sfruttare sapientemente gli spazi è fondamentale; non necessariamente una grande camera da letto risulta meglio arredata, confortevole e vivibile di una piccola.

Una ben ponderata collocazione del mobilio, esalta la camera indipendentemente dallo spazio cui dispone.

Per quanto riguarda lo stile, questo deve essere pensato in base allo spazio. Sempre qui si ritorna.

Ma del resto è normale, una camera da letto con drappi sul baldacchino ed alle finestre, inevitabilmente richiede ampio spazio a disposizione per non risultare incombente, come invece accadrebbe in un ambiente non adeguatamente spazioso.

Classico, moderno, elegante trasandato (shabby chic), minimal, rustico, nordico, economico, colorato, etc.
Ogni stile merita di essere approfondito, a ciascuno il suo.

• Valuta lo spazio disponibile.

Un colore chiaro alle pareti, tenue, soffitto bianco, dona maggiore luminosità ad uno spazio piccolo, dove si possono inserire anche delle tende, leggere e sottili, anch'esse chiare.
E si è già iniziato ad arredare, ancor prima di inserire i mobili.

• Lascia sufficiente spazio per spostarti senza problemi, e lasciar circolare aria in modo abbondante.

Meglio rinunciare a qualcosa in termini di mobilio, a favore di un maggiore spazio nella camera.
Anche il solo indispensabile letto, se ben scelto può arredare con gusto una piccola stanza.

• Maggiori elementi di arredo solo dove lo spazio lo concede.

Grandi spazi permettono di avere camere da letto arredate con tanti elementi, perché nonostante lo spazio occupato dal mobilio, ne rimane ancora per spostarsi e vivere comodamente.

Cassettiere, comò con specchi, sedie, tappeti.

Uno stile come quello classico, si esprime meglio in grandi ambienti; irrinunciabili per allestire drappi e tappeti.
Altri stili possono invece essere collocati con successo, anche in spazi più piccoli.