Menu

af1.it

Scrivo sul mio blog

  | 

Valorizzare l’arredo del bagno anche in piccoli spazi

6 minuti
aggiornato il
Stanza da bagno con arredamento semplice, molto bello, linee pulite, pratico e luminoso, un signor bagno anche in un piccolo spazio

Stanza da bagno con semplice ma pratico arredo

Valorizzare gli arredi del bagno è possibile anche in piccoli spazi e con soluzioni sufficientemente economiche comunque belle e funzionali.
Arredare il bagno dovrebbe prevedere di lasciare ampio spazio a disposizione come parte del progetto dell'arredo.
Al punto numero 1 delle cose da fare: lasciare ampio spazio.

Spazio a disposizione e sicurezza nei movimenti per la stanza da bagno

Soprattutto se il locale ha dimensioni limitate, e senza dimenticare che i sanitari occupano buona parte di spazio arredando.
Scegliere con cura i sanitari quasi completa il progetto, lasciando la stanza da bagno spartana e spaziosa, essenziale, manca solo qualche piccolo accessorio come specchio e portaoggetti.

Le persone che acquistano casa dopo avere faticosamente ottenuto il mutuo, solitamente trovano la casa quando la acquistano nuova così com'è, bagno e sanitari inclusi, anche se possono non essere di proprio gradimento alcuni spazi o accessori, spesso si deve necessariamente fare buon viso a cattivo gioco.

Così è se non ci si può permettere diversamente, punto e a capo.
Forse il discorso è diverso se si decide di acquistare una casa non nuova, molto spesso migliore delle più recenti costruzioni.

Sono necessari lavori di ristrutturazione con i soldi risparmiati sull'acquisto rispetto al prezzo del nuovo; del resto se non c'è un risparmio adeguato perché acquistare una casa datata ?!

Nel caso invece si risparmia concretamente sull'acquisto rispetto ad edifici di nuova costruzione, nel ristrutturare è possibile personalizzare casa propria come si desidera, o almeno quasi.

Tuttavia perdersi d'animo è sempre quanto di peggio si possa fare; se si acquista la casa così com'è e per qualche motivo non si è soddisfatti di qualche particolare, lo si può comunque valorizzare.

Dopo tutti i sacrifici fatti per lavoro, risparmio, faticoso ottenimento del mutuo, acquisto casa senza troppo tempo da perdere… succede anche che non tutto fosse come lo si desiderava, del resto non si può avere tutto.

Calma, un bel respiro; se le basi sono solide un po' di pazienza e si può ottenere molto, non subito, ma comunque molto.
Se la stanza da bagno non è come la si desiderava, servono creatività e impegno per farla diventare il più vicina possibile ai soggettivi desideri.

Il segreto nel rendere la propria casa come si desidera è proprio questo, ovvero: non acquistare qualsiasi cosa uno desideri, anche perché è un lusso che in pochi possono permettersi, ma valorizzare quanto si ha.

● Lasciare più spazio libero possibile per agevolare i movimenti.
Quando si fa il bagno, la doccia, avere il giusto spazio a disposizione è importante, è una di quelle comodità che si apprezzano molto quando mancano, e si rimpiangono.

Entrare e uscire dalla vasca, o dalla doccia, comodamente senza il rischio di scivolare, e asciugarsi, vestirsi, o dover fare attenzione a non urtare i mobili o altri accessori che cascano per terra perché posizionati magari in modo esteticamente gradevole ma per nulla sicuro e comodo.

La sicurezza nei movimenti prima di tutto, insieme alla comodità nell'usare la stanza da bagno.

Vasca, doccia, o entrambe per una stanza da bagno completa

La vasca da bagno, la doccia, o entrambi se sono presenti tutt'e due, magari anche con il vecchio stile (economico) della doccia nella vasca.

Un sistema molto semplice che consiste nell'aggiungere un tubo sufficientemente lungo al soffione del rubinetto della vasca, e poi posizionarlo su di un'asta scorrevole fissata al muro, sempre sopra la vasca.
Una tenda di plastica fissata sul supporto scorrevole perimetrale alla vasca è il metodo più economico, altra soluzione pannelli di plexiglass che si aprono e chiudono a libro (a soffietto), fissati con un profilo al muro.

Quello della doccia nella vasca è sempre stato il metodo dei poveri per potersi lavare anche con la doccia e non solo con il bagno, una soluzione economica, facile e veloce quando fino a qualche anno fa nelle case si trovava quasi esclusivamente solo la vasca da bagno.
Questo tipo di doccia ultraeconomica l'ho utilizzata per tanti anni, da quando ero ragazzo.

Oggi però questa semplice soluzione è diventata una di quelle esplicitamente offerte dal mercato di arredo bagno, dove si trovano vasca e doccia stilizzate, ben integrate in design davvero interessanti, al posto della tenda in plastica o dei pannelli in plexiglass, ecco quelli in vetro, et voilà.

Questa alternativa di arredo e funzionalità la trovo (ed è diventata) una soluzione estremamente interessante anche laddove problemi di spazio non ve ne sono.
Unire insieme le 2 utilità in uno stesso sanitario, è sicuramente una combinazione pratica e può essere anche particolarmente apprezzata dal punto di vista estetico, sicuramente una delle alternative migliori dove lo spazio è limitato; non è certo mistero che in molte stanze da bagno non c'è posto per vasca e doccia, o l'una o l'altra.
Questo compromesso è sicuramente molto interessante perché permette di avere entrambe nello stesso spazio.

Sanitari e rubinetti per il bagno

Se vasca e doccia sono inevitabilmente un punto di attrazione degli arredi del bagno, i sanitari devono essere sicuramente (almeno) funzionali, se poi hanno anche forme e disegni interessanti, tanto di guadagnato.
Nulla vieta poi in tempi economicamente migliori, di sostituire quel sanitario che non ha mai convinto con uno che piace.

Lo stesso vale per i rubinetti che sono il pezzo forte dei sanitari, devono essere funzionali, precisi e veloci nel miscelare acqua calda e fredda da portare alla temperatura desiderata.

Importanza dell'illuminazione nella stanza da bagno

L'illuminazione nella stanza da bagno non è solo estremamente importante per vedere bene, questa è la sua funzione principale, bensì se ben integrata diventa un elemento di arredo, esalta e nasconde, luce intensa e penombra secondo le necessità.
Talvolta si può pensare che una sola lampada per tutta la stanza sia la soluzione migliore per risparmiare.
Non necessariamente.
Probabilmente diversi dispositivi che producono diversa intensità luminosa, possono tornare molto utili e contribuire concretamente al risparmio energetico.

Davanti allo specchio occorre parecchia luce, quindi è corretto utilizzare un dispositivo ed una lampadina in grado di illuminare molto, per vedere bene nel dettaglio.
Quando invece si fa il bagno si preferisce probabilmente una luce meno invasiva, più rilassante, idem per la doccia.

Illuminando le diverse zone del bagno (anche se piccolo) non solo torna utile e comodo, ma arreda, creando ora luce, ora penombra, dando risalto a ciò che di preciso si utilizza nello specifico momento; per vivere gli arredi, usarli al meglio.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it dai il tuo contributo.
PayPal.me af1it

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi dare un contributo, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari.
Per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa.
Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi