Trasportare il cane in automobile

🕐 4 minuti @ Condividi via Email
Aggiornato:
Trasportare il cane in auto
(Image by OpenClipart-Vectors from Pixabay)

Trasportare il cane in auto deve garantire la sicurezza sia del cane e dei passeggeri, nel rispetto della Legge.


Se il cane non fosse tenuto nelle condizioni idonee, potrebbe agitarsi oltre misura, e compromettere la sicurezza, specie se di grossa taglia.
La Legge impone adeguate misure per tutelare la sicurezza del cane, e dei passeggeri, durante il trasporto.

Il codice stradale

L'art. 169 del codice della strada (Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore, guarda sul sito A.C.I.), prevede che il conducente debba essere libero durante la guida del veicolo, senza impedimento alcuno dettato da oggetti o animali.

Buonsenso del proprietario

Nessuno meglio del proprietario conosce il proprio cane, e il suo abituale comportamento, quindi sa decidere innanzitutto se il cane è in grado di affrontare un viaggio in automobile, o se necessita di essere abituato per tempo, e quale la scelta migliore da usare nel trasporto in automobile: cinture, divisorio bagagliaio, abitacolo, gabbia.

Cintura di sicurezza

Cintura di sicurezza: il cane mantiene la sua imbragatura, in questo caso la pettorina, la cinghia di aggancio che alle due estremità ha il moschettone da attaccare alla pettorina del cane, e la fibbia da bloccare alla cintura dell'auto.

Soluzione pratica, ed economica.

È una buona soluzione, anche in caso di incidente, il Cielo non voglia, il cane, come la persona che indossa la cintura, resterebbe bloccato al sedile; ecco perché serve usare la pettorina, non il guinzaglio.

Divisorio

Divisorio auto per cani, rete o telaio rigido: per far stare il cane nel bagagliaio dell'auto, diviso dall'abitacolo.

Se il cane si abitua va bene, per la sicurezza un po' meno. Il cane, non essendo bloccato, in caso di forte impatto verrebbe potenzialmente scaraventato oltre il bagagliaio abbattendo il divisorio, se questo non fosse ben saldo, come una rete che serve solo a delimitare lo spazio, senza alcuna rigidità.

Si trovano anche divisori da applicare dietro i sedili anteriori dell'auto, di modo che il cane sia costretto a rimanere sul sedile posteriore.

Gabbia

Gabbia (kennel, che in inglese signigica “canile”) che, come la cuccia per il cane deve essere adeguata alla dimensioni dell'animale.

In questo caso, la struttura deve essere necessariamente rigida, solitamente in robusto materiale plastico, anche per poter essere bloccata alla cintura con apposite cinghie.

Questa soluzione va bene per cani piccoli.

Nulla vieta di utilizzare kennel in materiale morbido, in tela, infatti se il cane non può dare fastidio al conducente, il codice della strada è rispettato; ma in caso di impatto, il cane in una trasportina di tela, non saprei come pu&uograve; andare.

Anche nel caso di una gabbia metallica, o realizzata in materiale particolarmente rigido, in un impatto il cane difficilmente riuscirebbe ad attutire il colpo, inevitabilmente le pareti rigide della struttura comporterebbero un forte trauma.

È triste e drammatico pensarci, ma occorre farlo, se dovesse accadere un incidente, oltre alle persone, il cane come ne uscirebbe?

Se la gabbia fosse legata alla cintura il discorso è diverso, ma se la taglia del cane è grande il kennel deve necessariamente stare nel bagagliaio, e se non è bloccato in caso di impatto, è estremamente pericoloso, sia per il cane che per i passeggeri.

• Forse la soluzione migliore è quella della pettorina agganciata alla cintura di sicurezza.

Sicurezza

Trasportare il cane può essere un'eccezione, o un'abitudine, dipende dalle esigenze di ciascun proprietario, e se il cane è abituato, e non ha problemi a viaggiare in auto.

Sottoporre il cane ad inutile stress non è affatto intelligente, così come obbligarlo ad abituarsi a tutti i costi; può tranquillamente essere affidato, se si deve viaggiare spesso.

• È giusto pensare anche alla sicurezza del cane, oltre a quella delle persone, in caso di viaggio, o solo per portarlo dal veterinario quando non ci si può recare a piedi.

In base alla scelta che intendi fare (divisorio, kennel, cintura), occorre chiedersi cosa potrebbe accadere, al cane e alle persone, in caso di incidente.

• Far viaggiare il cane a stomaco vuoto è meglio, e tenere sempre acqua e una ciotola per farlo bere se ha sete;

• mai farlo affacciare al finestrino;

• La temperatura in auto nel periodo invernale non deve essere troppo calda, neé troppo fresca col caldo disponendo, del condizionatore auto; se non lo si ha, serve mantenere una sana circolazione di aria.

• Se il cane dovesse accusare problemi, non insistere; chiedi un parere medico al veterinario, se non è possibile fargli fare anche piccoli e necessari spostamenti in auto, un po' alla volta, affinch&ecute; si possa gradatamente abituare.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.