Menu

af1.it

Scrivo sul mio blog

 

Griglia elettrica e bistecchiera per uso domestico

7 minuti
aggiornato il
La cottura del cibo sulla griglia è senza ombra di dubbio qualcosa di sempre speciale, originale, unico, irripetibile, non può mai essere uguale, specialmente quando la brace della legna sul fuoco è ciò che produce il calore: e se la legna è buona, il cibo lo è ancora di più

La griglia più semplice, genuina e tradizionale

La griglia elettrica e la bistecchiera per cuocere il cibo nella cucina di casa sono economiche, durevoli, efficaci e semplici da utilizzare.
Per chi non ha la possibilità di cuocere il cibo con il barbecue ma desidera comunque la cottura alla griglia, quella elettrica o la bistecchiera sono le soluzione migliori; economiche, durano molto tempo, e la cottura è buona.

Griglia elettrica per cuocere il cibo

Nel recipiente in cui versare acqua, posizionato sotto la griglia, cadono i grassi che colano dal cibo durante la cottura, si dissolvono nell'acqua e non fanno fumo, questo è certamente un vantaggio, non solo per il grasso che viene tolto dal cibo ma per evitare fumo che, sicuramente in casa e comunque in un ambiente come la cucina, pur grande che sia, è comunque uno spazio interno che assorbe odori con molta facilità.

La griglia elettrica è semplice da usare e funzionale anche in una piccola cucina all'interno di casa.
La bistecchiera invece è una semplice padella con il fondo ondulato da scaldare sul piano di cottura, ideale se in ghisa inossidabile(antiaderente), alcune sono praticamente griglie che si usano esattamente come una comune padella.

Le griglie elettriche da utilizzare in cucina sono molto semplici, basta collegare la presa elettrica, pigiare l'interruttore di sicurezza (accensione / spegnimento) e regolare la temperatura.

Nei vecchi modelli più economici era sufficiente collegare la presa alla rete elettrica e accendere l'interruttore, in quanto erano sprovvisti di regolatore della temperatura, oggi invece anche nei modelli meno costosi è quasi sempre presente.
Le griglie elettriche sono composte da (dal basso verso l'alto):

base di appoggio → recipiente → alloggiamento serpentina → griglia.

Uno dei vantaggi principali e molto importante è quello relativo alla presenza del recipiente sottostante la serpentina e la griglia, dove inserire un po' d'acqua e di fatto vengono neutralizzati i grassi del cibo che colano, che in quanto dissolti nell'acqua non generano fumo particolarmente forte e persistente, soprattutto quando si cucina la carne.

Se il grasso del cibo cola su di una fonte di calore brucia, e oltre che sprigionare fumo sgradevole sviluppa sostanze tossiche; non sono letali quindi non serve andare in paranoia, però sono decisamente sgradevoli, è bene comunque aerare abbondantemente il locale per evitare il fastidio, e soprattutto non ingerire cibo bruciato.

Quindi a voler ben guardare se la serpentina è presente sotto la griglia, inevitabilmente ci andrà a cadere sopra del grasso (almeno in qualche sporadica occasione), anche se in piccola quantità dato che la maggior parte finisce sicuramente nel recipiente (leccarda) che contiene acqua, sarà indispensabile però provvedere alla pulizia attenta della serpentina una volta raffreddata e terminato di usare la griglia.
Questo per evitare che possano formarsi piccole incrostazioni che ad ogni utilizzo produrrebbero fumo.

La base di appoggio delle griglie è solitamente realizzata in alluminio con verniciature che lo rendono resistente alle abrasioni, è dotata di piedini di appoggio antiscivolo, poi si trova la resistenza tubolare a serpentina, e la griglia in acciaio inox dove appoggiare il cibo.

Molto meglio che la griglia sia doppia e reversibile, dove il cibo viene alloggiato tra una griglia e l'altra, che è comunque un pezzo unico (griglia a libro) dotato di un'impugnatura per girare facilmente la griglia senza girare il cibo per completare la cottura.

Impugnatura che viene stretta durante la presa di modo che il cibo non possa scivolare, oppure può essere dotata di una molla (griglia autobloccante) che provvede a chiudere la griglia, sebbene durante l'operazione in cui la si intende girare è sempre opportuno serrare con un po' di forza per evitare che il cibo cada o si sposti.

La potenza massima indicativamente si aggira intorno ai 2000 Watt, sebbene la regolazione di potenza permette di impostare differenti rendimenti fino ad arrivare a 2500 Watt circa.
In base all'utilizzo che se ne fa non è difficile calcolare i consumi ed i costi dell'energia elettrica.

La griglie elettriche sono un prodotto collaudato, visto il numero di esemplari prodotti e venduti da così tanti anni, le attuali impostazioni di sicurezza degli impianti elettrici (salvavita) sono in grado di interrompere l'alimentazione di energia elettrica se la richiesta dovesse risultare superiore al consentito.

La cottura è buona, ottima forse quando c'è la possibilità di regolare la potenza.
Sono prodotti economici, semplici e funzionali.
In alcuni casi sono particolarmente stilizzate, dal design accattivante che in cucina possono essere una sorta di elemento di arredo.

Le griglie elettriche vengono anche definite barbecue da tavolo, le dimensioni standard sono sempre quelle (indicativamente dai 30 – 50 cm di larghezza e 30 circa di profondità), in alcuni modelli è presente una parete posteriore e semilaterale ai lati.

L'importanza della semplicità della griglia in acciaio inox permette una buona tenuta rispetto a supporti dove un eventuale rivestimento si potrebbe deteriorare o staccare durante le operazioni di pulizia.

Bistecchiera: una semplice padella con la superficie grigliata

Le bistecchiere sono sostanzialmente semplici padelle il cui calore proviene dal piano di cottura, una griglia (appoggiata sul piano di appoggio che può contenere acqua, meglio se sì) da scaldare dove appoggiare il cibo e farlo cuocere. Punto. Più semplice di così non c'è quasi nulla.

Tra le bistecchiere in ghisa si trovano modelli molto interessanti, composte dal fondo che è un recipiente che contiene un poco d'acqua ed ha la funzione di raccogliere grassi ed impedisce che si formi il fumo, sopra il contenitore è posizionata una griglia, anch'essa in ghisa.

Questo è sicuramente un modello interessante, ha un effetto griglia a tutti gli effetti anche se non è come quella elettrica che richiama molto di più la cottura del cibo con il barbecue.

Tuttavia la caratteristica importantissima di avere nella parte inferiore la leccarda con acqua che neutralizza i grassi e i fumi, a tutto vantaggio della cottura del cibo, è un punto di forza di uno strumento da cucina semplice ed economico, il rapporto qualità / prezzo e prezzo / resa è davvero ottimo.

La ghisa scalda molto velocemente e mantiene il calore a lungo, una bistecchiera di questo tipo (recipiente e griglia) del diametro di 30 cm può pesare indicativamente 2,5 kg.
La superficie è antiaderente e la bistecchiera è in ghisa inossidabile.
Se ben mantenute (e non è difficile) le bistecchiere in ghisa durano davvero una vita.

Anche in questo caso il rapporto qualità / prezzo / durata è davvero buono, la cottura è caratteristica ed è possibile prima di scaldare la griglia ungerla con pochissimo olio, sebbene sia antiaderente.

Considerazioni sull'utilizzo di griglia elettrica e bistecchiera

Il tipo di cottura come quello del barbecue, o griglia elettrica, o bistecchiera in ghisa non prevede che vi sia nulla nella parte superiore, nessun coperchio per intenderci, il forte calore sottostante e la dispersione dello stesso contribuiscono alla cottura specifica che a sua volta attribuiscono al cibo caratteristiche organolettiche ben definite, date anche dal fatto che la griglia si interpone tra piano riscaldante e cibo, non una piastra chiusa che cambierebbe il tipo di cottura.

L'importanza di una leccarda che contiene acqua sotto il piano di cottura vale la pena di essere ricordata, la sua efficacia e semplicità di utilizzo sono disarmanti.
Tanto la griglia elettrica quanto la bistecchiera sono prodotti economici e duraturi, il cui utilizzo risulta assodato da tanto tempo.
Non tutti hanno la possibilità di cucinare in giardino, sulla terrazza o sul balcone, o di avere un barbecue di medie o grandi dimensioni che inevitabilmente richiede spazio per essere utilizzato.

In una cucina anche piccola invece, una bistecchiera o una griglia elettrica possono essere usate con molta facilità, e la cappa di aspirazione in funzione garantisce ulteriore igiene.
Strumenti di cucina semplici ed economici la cui utilità è fuori discussione.

È importante pulirli con cura (non è per niente difficile) dopo ogni utilizzo, di modo che alle cotture successive non vi siano residui della cottura precedente, specialmente sulla serpentina nel caso della griglia elettrica che, quando sporca, può essere pulita con la parte di un coltello opposta al taglio, per togliere eventuali incrostazioni di grasso del cibo colato sopra, può accadere.

Sono strumenti che offrono una cottura del cibo sana, gustosa e semplice.
Controindicazioni ?! Non me ne viene in mente nessuna !!!

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari.
Per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa.
Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi