Grattugia elettrica o manuale?

🕐 5 minuti @ Condividi via Email
Aggiornato:
Grattugia: scaglie di cioccolato grattugiato
(photo by Jürgen Brandes on Pixabay)

Grattugia manuale: più comoda di quella elettrica perché più semplice, veloce e facile da pulire: ma se non basta?


Elettrica o manuale

Non sempre un elettrodomestico è migliore a prescindere rispetto all'operazione manuale, e per quanto riguarda la grattugia è uno di questi casi.

Quale scegliere

Per quanto riguarda quella manuale:

Piatta

È sempre meglio preferire l'acciaio; preferisco evitare materiale plastico, a meno che non sia utilizzato per realizzare solamente la robusta impugnatura, l'involucro se grattugia elettrica, manuale è probabilmente la miglior tipologia di prodotto per il formaggio, almeno per me.

Non dev'essere troppo piccola, altrimenti si fatica, e non si riesce bene nel lavoro.
È sicuramente la più veloce e semplice da pulire.
Oltre che piatta, la superficie può essere a semicerchio.

Facile da pulire con tutti quei piccoli fori?! Basta usare uno spazzolino.

A 4 facce

Una sorta di parallelepipedo, in quanto ha 4 superfici, facce, ciascuna con fori e tagli diversi, per differenti tipologie di risultato.

Ve ne sono anche con 6 facce, importante una comoda impugnatura, anche in questo caso, come per quella piatta, utile per grattugiare il cibo fresco direttamente sul piatto di portata; soddisfazione come poche.

Rotante

Dotata di un vano dove inserire i pezzi di cibo, il cilindro sottostante che quando viene azionato manualmente tramite una manovella, oppure elettricamente dal motore, tritura il cibo inserito nel contenitore.

Può essere sia manuale, che elettrica

Il cibo va tagliato in piccoli pezzi, che vanno inseriti via via che viene grattugiato, a differenza delle altre dove se ne può tenere in mano un bel pezzo, esempio una bella fetta di formaggio grana da 1 kg.

Da tavolo

Quando si ha la necessità di grattugiare grandi quantità di cibo, anche con una certa frequenza, un buon elettrodomestico da tavolo, può essere la soluzione ideale.

Implica certamente una spesa maggiore, ma la qualità del risultato è molto apprezzabile.

L'importante è grattugiare bene il cibo

Senza ombra di dubbio, grattugiare dev'essere un'operazione semplice, veloce e ben fatta.

Qualcosa che dia soddisfazione, come grattugiare del buon formaggio su un piatto di pasta fumante, o la scorza di limone, di lime insieme ad altri ingredienti in una specifica ricetta.

Alcune grattugie manuali, sono davvero quanto di più semplice, efficace e veloce per grattugiare del buon formaggio a pasta dura stagionato.

Ma non solo; cioccolato fondente grattugiato, frutta secca, pane raffermo, etc.

Il cibo viene così utilizzato quando serve, cosa che ovviamente è possibile anche con una elettrica, quando se ne fa un utilizzo frequente e con maggiori quantità di cibo.

Igiene e facilità di pulizia

L'igiene della cucina, dell'attrezzatura e di tutti gli utensili, è imprescindibile.

Un semplice utensile in acciaio, piatto, con manico robusto, e agevole impugnatura, con una sola e robusta superficie di appoggio di buono spessore, risulta molto più semplice e veloce da pulire.

È particolarmente indicata per produrre cibo grattato al momento, quando serve.

I piccoli fori presenti sulla superficie, li si può pulire piuttosto facilmente.

Lavare le mani con acqua e sapone dopo che si è grattugiato il formaggio, oppure il succo di limone che si usa anche quando si maneggia il pesce, o ancora si utilizzano dei guanti in lattice usa per evitare di accumulare sulle mani i diversi odori del cibo.

Quella piatta, essendo composta da una sola superficie, è inevitabilmente più facile e veloce da pulire.

Pulire la superficie dal cibo residuo

Ci sono diverse opzioni possibili, scegli quella che ti risulta più pratica ed efficace in base alla tipologia di utensile che usi.

1) È sempre meglio lasciare che i residui del cibo siano essiccati;

2) puoi rimuovere con uno spazzolino i residui del cibo; funziona sicuramente se con setole rigide, poi devi ripulire lo spazzolino in modo accurato, lavarlo, farlo asciugare molto bene, altrimenti siamo da punto accapo, se il supporto che serve a pulire non è perfettamente pulito.

3) Con un limone tagliato a metà, puoi strofinare la superficie; rilascia il profumo del limone, che ha un'azione disinfettante.

4) La si può passare sotto l'acqua tiepida, e poi è importante farla asciugare per bene;

5) lasciarla in freezer per 15 minuti circa, e poi lavarla l'acqua calda.

Le grattugie rotanti devono potersi smontare, quindi vanno pulite pezzo per pezzo, e ovviamente particolare attenzione dev'essere riposta negli eventuali residui di cibo, che devono sempre essere rimossi dopo ogni utilizzo, in modo da evitare il formarsi di muffe, cattivi odori, e mancanza di igiene.

Per questo motivo è importante pulire bene anche eventuali contenitori che raccolgono il cibo grattugiato, affinché si mantengano sempre puliti, e igienicamente corretti.

Questo vale anche per l'elettrodomestico, se intendi acquistare una grattugia elettrica da tavolo; i diversi pezzi da smontare, vanno accuratamente puliti.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.