Aloe vera: caratteristiche, proprietà terapeutiche

@ Condividi via Email
Aggiornato:
Aloe vera
(photo by Alsampang on Pixabay)

Aloe vera: piante grassa, succulenta, Aloe Barbadensis Miller il nome scientifico, presenta importanti proprietà officinali.


Il suo impiego negli ultimi decenni, è aumentato molto, in diversi usi (benessere, cosmesi, etc.) grazie soprattutto alla “riscoperta” di prodotti naturali, coltivati con criterio e rispetto, e una sempre crescente attenzione alla cura di se stessi da parte dei consumatori.

Caratteristiche dell'Aloe vera

Le sue foglie disposte a ciuffo, raggiungono lunghezze che arrivano fino a 60 cm circa.
Complessivamente la pianta, rimane poco inferiore al metro di altezza.

Le proprietà terapeutiche, medicinali e salutari sono conosciute da migliaia di anni.
Alcuni scritti in merito alle proprietà della pianta, sono stati rinvenuti su papiri egiziani risalenti oltre 1.000 anni a.C.

Il Popolo Arabo, Egizio, Cinese, e altri Paesi dell'Asia, ben conoscono l'impiego e l'efficacia di questa pianta, e il suo potere medicamentoso, da tempi remoti.

L'habitat dove la pianta cresce, è in prossimità del mare, il termine greco als significa sale, inteso anche come mare.

Cresce in ogni parte del globo, dove il clima sia arido e caldo.

Dalle foglie, è possibile estrarre il succo denso, lattiginoso e concentrato, ed eliminando la parte esterna più coriacea della foglia, è possibile ottenere la sottile parte centrale.

Questa viene macinata, lavorata, in modo da ottenere un composto che possiede le proprietà per le quali Aloe vera risulta tanto conosciuta, e apprezzata.

La lavorazione deve essere particolarmente rapida, perché il tempo di decadimento delle capacità terapeutiche del composto ottenuto, è molto veloce.

Proprietà terapeutiche

Una volta tagliata la foglia della pianta, per ottenerne il succo, l'ossidazione ha inizio, come per qualsiasi altro frutto.

Quindi, è necessario procedere alla stabilizzazione del gel, per garantirne la conservazione, e allo stesso tempo cercare di mantenere, quanto più possibile, le proprietà originali della foglia appena tagliata.

Negli ultimi decenni, la richiesta di prodotti naturali ha trovato enorme successo, questo ha dato il via a molte aziende a intraprendere la coltivazione di piante officinali secondo criteri precisi, e controllati da società preposte allo scopo, al fine di ottenere garanzie di qualità per il consumatore.

Garanzie che possano attestare che tutti i processi di coltivazione e lavorazione siano stati rispettati, per offrire un prodotto concretamente utile, ed efficace.

I composti nutritivi cui risulta in possesso Aloe vera, sono davvero tanti; minerali, vitamine, enzimi, amminoacidi.

Proprio grazie alla sinergia di questi principi nutritivi, la pianta è capace di offrire le sue proprietà curative.

Vitamine

Vitamina A (A1 carotene), capace di irrobustire pelle e ossa, mantenere sani i tessuti.

" B1 (tiamina), buona contro lo stress e capace di far crescere i tessuti.

" B2 (riboflavina), insieme alla Vitamina B6 (piridossina), favorisce la formazione delle cellule del sangue.

" B3 (nicotinammide), utile nel regolare il metabolismo, ovvero tutte quelle reazioni chimiche che si sviluppano nell'organismo.

" B12 (cobalamina), molto importante, presente nella carne, nel latte, e solo in pochissimi vegetali, contribuisce a combattere l'anemia.

• È presente anche la Vitamina C (acido ascorbico), capace di combattere le infezioni, famosa per essere presente anche nelle arance.

Vitamina E (tocoferolo), nutriente essenziale, vitale per l'organismo, ottimo antiossidante presente anche nel buon olio di oliva, capace di contribuire al giovane mantenimento della pelle.

Questa pianta contiene altresì minerali importanti quali calcio, fosforo, potassio, ferro, per citarne alcuni.

Grazie a tutte queste sostanze che si trovano nelle foglie, è possibile ottenere benefici disintossicanti, stimolanti del sistema immunitario, proprietà antisettiche, antinfiammatorie, stimolanti per la crescita cellulare, mantenimento sano dei tessuti, etc. (Treccani).

Consulta il medico, sempre

Dal momento che con il mio sito vorrei contribuire, senza presunzione alcuna, a proporre informazioni mi auguro utili, cercando di fornire descrizioni, anche basilari, di un determinato prodotto.

In questo caso un prodotto naturale come l'aloe vera; una volta in più, e a costo di risultare noioso, ricorda che l'autoprescrizione di qualsiasi prodotto o sostanza, è da evitarsi sempre.

Anche nel caso di comprovate proprietà terapeutiche delle piante officinali, la loro assunzione attraverso estratti o altre lavorazioni, deve sempre trovare valido appoggio del consulto medico, perché anche le sostanze contenute nelle piante di più largo consumo, possono essere fonte di ipersensibilità e allergia individuale.

Detto questo, ricordo anche come il gel ricavato da questa pianta, sia impiegato anche in cosmesi, grazie alle proprietà idratanti, emollienti e cicatrizzanti, capaci di scaturire dopo appropriata lavorazione.

Se ne fa uso per pelle secca, disidratata, scottature, come lenitivo anche alle punture di insetti.

Prima di ogni impiego, sia esterno che interno è sempre bene consultare il medico, per constatare se il prodotto in questione possa realmente apportare, benefici oppure no.

 

Felice Amadeo - af1.it
Dal 2006 lavoro con internet, scrivo i contenuti e provvedo alla gestione del sito. Ho conosciuto WordPress tanti anni fa, e dal 2013 uso questo.
Invecchiando, ho scoperto che mi piace portare il cappello.