Menu

af1.it

Uno che scrive

Calzature classiche da uomo, caratteristiche e tipologie

5 minuti
aggiornato il
Particolare di scarpe classiche da uomo eleganti in pelle marrone con stringhe

Scarpe classiche da uomo

Anche per l'uomo le scarpe sono particolarmente importanti e devono offrire il comfort ideale nonché una buona connotazione estetica.
Sono sempre stato del parere che sia meglio avere un paio di scarpe in meno, ma di qualità, costante, nel tempo.
Perché un buon paio di scarpe è fatto per durare, almeno per il tempo relativo al prezzo pagato.
Perché la comodità non è un optional.

"Almeno un paio" di scarpe classiche ed eleganti …

Per molte donne le scarpe sono qualcosa di davvero speciale, anche gli uomini tuttavia amano questo indispensabile accessorio, in alcuni casi ponendo estrema attenzione nella scelta, con cura ed attenzione di quei dettagli che fanno, anche della scarpa, un grande prodotto.
Indipendentemente dai gusti, la prima prerogativa che offrono scarpe di qualità è l'estrema comodità.
Ed è per questo, che una volta acquistate, piacciono ancora di più, e si è contenti una volta in più, dell'acquisto fatto.
Una soddisfazione.

La forma classica delle calzature da uomo, con la punta arrotondata, ha sempre il suo valido ed intramontabile perché.
C'è poco da fare; il classico non passa mai di moda.
Si integra bene in qualsivoglia tipo di abbigliamento, pantaloni, camicia.

Nelle calzature classiche da uomo, il tacco non va oltre i 2 cm circa, prima e seconda suola, ed il gambetto sopra la mascherina.
Il gambetto è quella parte che contiene i fori per le stringhe (nelle calzature dove presenti, in questo i gambetti sono 2) e che copre la mascherina.

Almeno un paio di scarpe eleganti, un classico capace di andare bene ovunque, non deve mancare.

Tipologie di scarpe classiche da uomo

Derby, uno dei classici, dove il gambetto si sovrappone alla mascherina lasciando un poco di spazio tra i 2 lembi (ovvero i 2 gambetti che ospitano gli occhielli delle stringhe, sopra la linguetta), che vanno ad avvolgere il collo del piede durante l'allacciatura della scarpa con le stringhe.

Oxford (nota anche con la denominazione "francesina"), altro classico ed elegante, dove il gambetto è cucito sotto la tomaia, sulla mascherina, e non è presente la linguetta.

Brogue; quando un paio di scarpe Derby, od Oxford, presentano dei fori disegnati (broguing, vere e proprie decorazioni), sulla tomaia.
Quando queste forature sono presenti sulla mascherina della scarpa con specifico disegno a forma di W, viene definita "a coda di rondine, wingtips" e rientra nella classificazione full brogue, a differenza di semi-brogue dove i fori, con la decorazione sono presenti in linea diritta sulla mascherina oltre al decoro in punta.

Le Brogue hanno i fori, quindi la tomaia presenta la punzonata; ci sono anche scarpe classiche che hanno comunque la forma a W sulla mascherina, ma senza fori, quindi non sono da considerare Brogue.

Quando invece la punta delle Brogue non ha nessuna decorazione, ma solo una fila di fori in linea diritta prima della punta, viene definita quarter Brogue.
Invece, nelle long wing Brogue, la punzonatura e quindi i fori della tomaia, proseguono anche nella parte posteriore della scarpa, per tutta la sua lunghezza.
Molto spettacolari quelle con punta e tallone, e tomaia, di 2 colori, che si chiamano Spectator.

Mocassino, altro classico dei classici, privo di allacciatura come le precedenti tipologie di scarpe, si caratterizza per la comodità e la facilità con cui queste scarpe vengono indossate e portate.

Scarpa con la fibbia (monk strap, fibbiata), dotata di cinturini con fibbie, sempre elegante come le precedenti, però senza stringhe in quanto il tipo di allacciatura è diverso e contraddistingue questa scarpa.

Slippers, di fatto quasi delle pantofole, con ampia scollatura, piuttosto sottili e leggere, anche se in alcuni casi particolarmente rifinite e stilizzate, con tacco ancor più basso delle altre tipologie di scarpe classiche da uomo.

Polacchine, altro classico che arriva alta fino alla caviglia, possono essere piuttosto informali (anche senza allacciatura, come le slippers) o comunque anche piuttosto eleganti.

Altre tipologie di scarpe, che prendono sempre spunto dai modelli sopraelencati, possono risultare anche piuttosto informali, non necessariamente troppo sofisticate, quindi adatte anche per qualsivoglia occasione, tipologia di calzatura più casual.
Come non ricordare le Clarks che sono delle polacchine, in alcune tipologie di prodotto parecchio informale e adatta praticamente ovunque.

Materiali e scelta delle scarpe classiche da uomo

Le scarpe classiche da uomo da sempre sono in pelle, in diverse lavorazioni e tipologie di pelle più o meno pregiata, sebbene di recente i prodotti sintetici hanno raggiunto elevati livelli qualitativi che, per chi preferisce, possono fornire ottimi prodotti per tutti i gusti.

Anche scarpe particolarmente eleganti e rifinite, proprio come quelle in pelle, per tutte le tipologie di scarpe sopraelencate, e non solo.
Utilizzano gomma e sughero per le suole, e microfibra di alta qualità sia per tomaia che per suole.

La possibilità di scegliere anche materiali di produzione non animali, permette realmente a chiunque di avere anche scarpe eleganti, classiche, nel proprio guardaroba, almeno un paio di solito non manca mai, nemmeno per chi preferisce un tipo di abbigliamento più informale.

Scarpe di lavorazione artigianale, talvolta offrono prestazioni davvero eccellenti, tanto che quando le si provano, sembrano realizzate su misura, non arrivando a costi così alti, come logico aspettarsi quando si fanno realizzare scarpe su misura da un abile maestro calzolaio.

Una scarpa, o meglio "una buona scarpa", può essere un investimento di denaro, in quanto se ben realizzata, ben curata anche nei dettagli, con materiali di qualità, può realmente durare molto tempo offrendo il giusto comfort che non deve mai mancare per sentirsi a proprio agio, in tutta serenità, sempre in qualsiasi occasione la si indossi.

 

                 

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it fai una donazione.

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi fare una donazione, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

 

 

af1.it usa cookie tecnici anche di terzi per le statistiche visite e per annunci pubblicitari, per sapere come negare il consenso leggi l'informativa estesa. Cliccando su Va bene, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi